Vai al contenuto

GTO

Membri
  • Numero di messaggi

    342
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da GTO

  1. GTO

    MIYAMOTO MUSASHI

    lo sto leggendo anche io, niente male davvero piacevole. GTO
  2. E' il sito del negozio e del dojo di Isao Machii ;-) GTO
  3. GTO

    こんにちは

    Caldo oggi...Benvenuto ! GTO
  4. si si, sono curioso GTO
  5. mi accodo alla richiesta degli altri, vorrei sapere anche io la provenienza. Come ha giustamente consigliato Leonardo, sentire il parere di un professionista prima di una qualunque decisione credo sia opportuno quanto sensato. GTO
  6. Approfitto di questa discussione su una situazione piuttosto ricorrente per esprimere un dubbio sull'intervento di aggiungere un seppa. Dubbio che spero venga fugato ;-D. Posto che il Koshirae che ospita la lama è quello originale, il fatto che ci sia un gioco tra tsuka e tsuba, può essere dovuto a vari fattori. Il dubbio è che aggiungere un seppa, sebbene sembri la soluzione più immediata, non risolva il problema ma a lungo andare lo amplifichi. Ad esempio scriveva Mauriziog di aver già tentato (non si fa non si fa...) di sostituire il mekugi con uno di una sezione più spessa. Per quanto sia chiaramente possibile allargare il mekugi ana sul legno della tsuka, se il mekugi ana sul nakago della lama rimane invariato, avremo solo un intervento peggiorativo, penso. Credo sarebbe più opportuno ridurre il diametro del mekugi ana sul legno della tsuka inserendo dei 'rivetti' (non ricordo il termine, ne scrisse Lorenzo) perchè il gioco potrebbe proprio essere dovuto al cedimento del legno della tsuka nella zona del mekugi ana. Secondo me, quindi prima dell'aggiunta del seppa, andrebbe considerato che tra le cause del gioco potrebbe esserci lo stato del legno nell'area del mekugi ana sulla tsuka. Non credo sia questo il caso ma in generale penso andrebbero considerati anche un abbassamento della corretta posizione del fuchi sul piano della tsuka (ad esempio alcuni che hanno perso il fondello) e verificata l'altezza corretta dell'habaki. Voi che dite ? GTO
  7. Ciao e Benvenuto, La lama a me piace, l'ultima immagine ovviamente è quella del venditore e non una foto che hai scattato tu vero ? ;-). Piccoli spessori di ottone...Seppa ? Di solito gli esperti di questo forum scoraggiano ogni intervento casalingo. Se non lo conoscessi già http://www.h4.dion.ne.jp/~t-ohmura/gunto_002.htm GTO
  8. GTO

    MIYAMOTO MUSASHI

    Ce ne è uno di Kenji Tokitsu su Musashi
  9. GTO

    Nihon Terebi

    Appena finito di vedere. Complimenti (anche per il tuo giapponese) ! GTO
  10. eh già ! GTO un pò va...sco
  11. Mi ricorda questo... http://www.japanszwaard.nl/zc7.html GTO
  12. GTO

    ...

    Secondo me no, la mei è troppo vicina all'horimono ed il bo-hi finisce giusto giusto nella zona dell'habaki. Non capisco...come intendi potrebbe essere stato realizzato l'accorciamento ? GTO
  13. GTO

    Presentazione

    Scusate ma la cosa che non capisco è proprio il certificato, che si tratti una kaneie a questo punto mi pare chiarissimo, bellissime, una delle repliche che vorrei avere aggiungo, ma tali sono. Il certificato mi incuriosisce, perchè Yatoshi scrive che ha contattato la Kaneie e non è la ditta in questione a venderli allegati, spero di aver ben capito, correggetemi nel caso. Quindi la cosa che non mi torna, è da dove vengono questi certificati, con tanto di timbri in rilievo, timbrini vari e la chiara dicitura Saitama Prefecture ? Chi si prende la briga di tenere perfino una numerazione, date, misure, ecc ? Sarò ingenuo ma trovo difficile credere che qualcuno si prenda la briga di una così articolata falsità negli atti, rischiando pesanti sanzioni penali, già solo per aver millantato la provenienza con la dicitura Saitama Prefecture... (qui si vede il logo della prefettura di Saitama ed anche i Kanji sono gli stessi http://www.pref.saitama.lg.jp/site/english-top/) Aiutatemi a capire. GTO
  14. GTO

    Presentazione

    mmm...mi ricorda una discussione di qualche tempo fa... http://www.intk-token.it/forum/index.php?showtopic=6046 Comunque come scrive giustamente Mauri, qui si discute di nihonto ed al contempo spesso dobbiamo constatare che il valore di una lama è più legato alle sensazioni che può trasmettere che non a parametri asetticamente fisici e temporali. GTO
  15. Tra l'altro, chiedo conferma, mi dissero degli amici già qualche anno fa che il negozio fisicamente non c'è più, vi risulta ? GTO
  16. GTO

    Lama d'Arte o Arma da Guerra.

    Come si inquadra un naginata-naoshi ? Nè ho viste alcune in shirasaya ed ho presunto che da un naginata non più integra venisse ricavato il nakago risagomando l'ultima porzione. Sapete dirmi se è corretto ? E sapete se poi queste naginata adattate a mò di wakizashi venissero poi riutilizzate o meno come tali ? GTO
  17. GTO

    Seppuku

    Meno male che si tratta di una ricerca e non di un'intenzione ;-D Molto interessante come sempre, grazie. GTO
  18. GTO

    Katana

    Eh eh già fatto. Vedi di postare alcune foto dettagliate della lama ;-). GTO
  19. GTO

    Katana

    @Yatoshi hai perfettamente ragione, oltre che la lucentezza dell'habaki che potrebbe essere alterata, le sue dimensioni sembrano troppo esili, credo anche io si tratti di una riproduzione cinese, solo non volevo dare pareri affrettati, visto che Shibumi è un nuovo utente (che ha il nick di un libro che mi è piaciuto molto ;-D). Se dovessi sbilanciarmi direi che dalle foto ci sono tutti gli estremi per la riproduzione cinese. I Kodogu sono tutti di bassa qualità perfino per un gunto. Come scrive giustamente Mauri lo tsukamaki è alquanto originale, e mi sembra che la lama sia un pò troppo sottile e priva di yokote per una lama che non dovrebbe aver subito tante politure. Poi la luncentezza della lama, il timido hamon che sembra artificiale, le foto non forniscono credo ulteriori dettagli. GTO
  20. GTO

    Katana

    mmm...propendo per il cinese...il koshirae non mi sembra made in japan. Ma aspettiamo le foto, sembrerebbe da alcune che ci sia un timido hamon... GTO
  21. http://www.mysoju.com/japanese-movie/13-assassins/the-movie/part-1/ GTO
  22. L'Ono-Ha Itto Ryu ha influito molto nella codifica del kendo ma resta una scuola distinta, così come il kendo nasce come metodo di confronto tra scuole e non come arte a se stante. Alcune scuole di Daito-Ryu affiancano la pratica dell'Ono-Ha Itto Ryu. Bellissimi gli onigote ! Personalmente ho assistito alla dimostrazione tenuta dal maestro Sasamori alla Japan Foundation qualche anno fa con molta curiosità. Sono contento che si sia formalizzata una realtà anche in italia. GTO
  23. GTO

    Shinken da Tozando Germania

    grazie del link, non sembrano male come oggetti da pratica. GTO

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante