Vai al contenuto

GTO

Membri
  • Numero di messaggi

    342
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da GTO

  1. Ah, bellissima la serie di Clavel, Shogun-Gaijin-Taipan, senza contare il telefilm con Richard Chamberlain e Toshiro Mifune, oddio che ricordi ! Per il waki non waki, lascio a chi ne sa di più, praticamente tutti. GTO un pò wako un pò daimyo
  2. Che io sappia durante il muromachi ed il sengoku non c'era una lunghezza di lame predefinita, e più che di daisho, si trattava di odachi, tachi e kodachi*. Se non sbaglio, ma è molto possibile, i mercanti, ma anche i monaci erranti, potevano tranquillamente indossare delle spade corte, l'uno se le poteva permettere, l'altro le doveva avere per poter viaggiare relativamente sicuro, questo anche nel periodo Edo, per i contadini mi pare ci fossero norme più restrittive, vado a memoria, con le limitazioni dimensionali imposte dalle leggi Tokugawa per tutti, mentre il Daisho nel periodo Edo è esclusivo appannaggio dei samurai. La vera e propria organizzazione in caste stagne avviene ad opera dei Tokugawa infatti Hideyoshi suo predecessore era un samurai di basso rango non discendente dai Minamoto ma era arrivato a scalare le classi sociali fino a divenire come sappiamo Taiko (ma non shogun per l'appunto).. Le leggi sulla lunghezza delle lame servivano anche ad evitare che ci fossero guerrieri armati di lame lunghissime che portavano direttamente in mano, e per questo le odachi cadono in disuso, se non per meri fini votivi. Così come nel periodo di relativa pace, si passa dalle tachi alle uchigatana. Smentitemi se ho scritto baggianate, molto probabile. GTO * defintio da Bryant come Koshigatana : lungo coltello o corta spada da abbinare al Tachi.
  3. giusta riflessione. Il daisho diverrà lo status simbol della casta samuraica solo con i Tokugawa. Ciò non toglie che, per chi potesse permetterselo, fosse possibile portare un wakizashi.
  4. GTO

    ...

    mi prendo l'appunto allora GTO
  5. GTO

    Auguri Tsubashi!

    Grande Lorenzo, auguri ! GTO
  6. GTO

    ...

    Basta chiedere 4, 8, 15, 16, 23, 42 GTO
  7. GTO

    ...

    Si, hai ragione anche tu. GTO
  8. GTO

    ...

    Solo per precisare che l'attuale caposcuola del Tenshin shoden katori shinto ryu è Iizasa Shuri no Suke Yasusada soke, che non può praticare per impegni personali, ed ha quindi delegato l'insegnamento tecnico al maestro Risuke Otake (così come al maestro Yukihiro Sugino). Ovviamente nulla togliendo al merito ed all'abilità di Otake sensei. GTO
  9. GTO

    ...

    Non capisco cosa si voglia dimostrare con una prova distruttiva siffatta, o con quelle simili in genere, se non una mancanza di materia grigia in alcune personalità egocentriche. Nel caso in esame se la lama fosse stata prospettata in orizzontale sarebbe stata tagliata. Il profilo del boshi divide in due il getto d'acqua dimezzandone la forza, mi sembra fisica elementare. GTO
  10. GTO

    Mekugi in metallo ?

    La motivazione che è stata ipotizzata (e che sarei curioso di verificare) è che sui campi di battaglia si preferiva un bel perno martellato di metallo. GTO
  11. Sandro sei un mito ! Quotissimo GTO
  12. GTO

    Mekugi in metallo ?

    Mi accodo alla richiesta, link / foto. GTO
  13. GTO

    Mekugi in metallo ?

    Grazie Mauri, sempre preziosa fonte di informazioni. GTO
  14. GTO

    Mekugi in metallo ?

    Un mio amico qualche giorno fa mi ha riportato l'affermazione di un collezionista straniero che asserisce che i mekugi in bambù sono una scelta del periodo Edo, indicando che nel Sengoku il Mekugi fosse in metallo, martellato nel Mekugi ana. La cosa, pur per certi versi logica, mi lascia perplesso, qualcuno ha conferme o smentite ? GTO
  15. GTO

    Costruzione Saya

    Grazie Cesare sei stato gentilissimo, Buon lavoro a te ! ;-D
  16. GTO

    Costruzione Saya

    Approfitto perchè avrei intenzione di fare una cosa simile per un mio yari...Sperando di non avere simili effetti ! ;-D Il Koiguchi di quello in foto, mi pare metallico, lo hai realizzato tu ? Hai fatto le parti simmetriche o asimmetriche (dalla foto non vedo giunzioni) ? Lo scasso rettangolare intorno all'ana era per un inserto in corno di bufalo ? GTO
  17. GTO

    Peso Iaito

    Scusa leggo solo ora. Si ha il bo-hi. Prima utilizzavo un iaito giapponese in lega (molto più leggero e più rifinito) ma per indole (non sopportavo più la leggiadria rispetto ad una lama vera) e per corporatura (non sono leggiadro più manco io) ho optato da qualche tempo per un cinese-italico in acciaio e non mi trovo malaccio. Nel tuo caso però, come hanno detto, forse meglio non forzare ... la mano... GTO
  18. GTO

    Peso Iaito

    1.100 senza saya.
  19. GTO

    Shinken da Tokio anonime

    Fatto bene !
  20. Ci sono passato ieri ed è strano vedere accoppiati dei bellissimi alberi in fiore insieme a ruspe, furgoni, cemento, operai ;-D.
  21. GTO

    Tsuba...paricolare

    Io lo trovo simpatico. GTO
  22. Capito, peccato. Grazie ! GTO
  23. Immaginavo. Quindi ora la domanda/e successiva/e. E' proprio necessario polire anche l'horimono quando si polisce la lama deturpandolo sostanzialmente ? Non c'è modo di polire un Horimono (così bello) preservandolo ? Preservare la lama non significa preservarne l'interezza, horimono compreso ? GTO
  24. Su Fudomyo : http://www.onmarkproductions.com/html/fudo.html Invece chiedo lumi sull'horimono postato da Mauri. Noto come parte dell'incisione sia abrasa. Effetto voluto o politura sportiva ? GTO
  25. GTO

    filo alla lama

    Un grosso tubo di cartone che rovina il filo di una nihonto ? Era stata polita da poco ??? GTO

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante