Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

Taito

Membri
  • Numero di messaggi

    525
  • Registrato dal

  • Ultima visita

  • Giorni ottenuti

    1

Contenuti inseriti da Taito

  1. Taito

    Ciao a tutti ... mi presento

    ... diplomaticamente cambio il nome utente in Taito, Itto Hogami è troppo impegnativo ... soprattutto se scritto male !!! Ringrazio ancora in nostro webmaster ... ciao a tutti !
  2. .. ho fatto carte fase per partecipare allo spettacolo di Mantova, ne è valsa la pena ! Tra l' altro a mio parere sono riusciti a non essere troppo " tradizionalisti ", andando quindi incontro anche al pubblico " meno ferrato " , e grazie anche alla cura della componente coreografica sono riusciti a mantenere vivo l' interesse fino alla fine. Tra l' altro è stata una piacevole sorpresa trovare il tutto esaurito ed una platea assolutamente eterogenea ! .. e poi per me che sono un percussionista sentire un Taiko di due metri vibrare è stata un' emozione unica ! Bravi Masadaiko !!!
  3. Taito

    presentazione

    Ciao, anche io come te sono appena arrivato, benvenuto anche tu tra le " reclute "
  4. Taito

    Katana con montatura shirasaya

    ciao sandro, grazie mille per la pronta risposta. Il fatto che la lama possa sia del periodo Shinto potrebbe essere verosimile, viste le caratteristiche ( l' ho confrontata anche con delle foto di lame di quel periodo, sono effettivamente molto simili ). Non sarebbe quindi del tardo Muromachi ( 1467 - 1572 ), come da me supposto, ma del periodo immediatamente successivo ( 1596 - 1781 ). Sicuramente è impossibile che sia una lama del più grande spadaio del periodo, a meno che il precedente possessore non fosse talmente incompetente da non saperne valutare il valore ( era un negozio e non un privato ) ed io abbia avuto un colpo di fortuna da primo premio al superenalotto. Osservando con maggiore attenzione la Mei, ho notato che i primi tre caratteri ( leggendo partendo dalla parte alta del nakago e scendendo verso il nakagojiri ) sembrano più piccoli dei successivi cinque. E' possibile che i primi appartengano al costruttore e quelli successivi, aggiunti in un secondo momento, al possessore ? Ho letto tra l' altro che nel medio periodo Muromachi fu prodotta una quantità spropositata di lame, spesso realizzate con materiale di scarsa qualità ( definite kazu-uchi ), in cui il costruttore scriveva il nome del committente o un nome comune, anzichè il suo, proprio per non firmare un lavoro di bassa qualità. Potrebbe quindi appartenere a quest' ultima categoria ( anche se spero vivamente di no ... ) ? Quindi oltre alla nobile arte della spada, già a quei tempi, si praticava anche l' arte del " taroccare " !!!
  5. Taito

    Ciao a tutti ... mi presento

    Ciao a tutti, innanzitutto complimenti per la serietà e la devozione con cui vi deicate alla passione per le spade Nipponto. Il sito è gestito ed organizzato in maniera impeccabile ed ho notato con piacere molta solidarietà, anche verso chi, come me, pur essendo appassionato di cultura Giapponese, è poco ferrato sull' argomento spade e lame in generale. E' un piacere fare parte di questa comunità ... a presto ! - Enrico -
  6. Taito

    Katana con montatura shirasaya

    Ciao a tutti, su consiglio di Guybrush giro questa discussione alla sezione Schede Tecniche. Ho da poco coronato il mio piccolo sogno di possedere una Nipponto, acquistandone una da un rivenditore Canadese tramite Ebay. So benissimo che non si tratta di una lama prestigiosa, visto anche il budget a mia disposizione, ma sono comunque contento perchè, se autentica come credo, a mio parere racchiude nel suo piccolo un tassello della storia e della tradizione medioevale Giapponese, che sempre mi ha affascinato. Ve la sottopongo in esame sperando che mi aiutiate ad identificare l' epoca di provenienza e quante più informazioni possibile. Ho tentato io stesso documentandomi attraverso il libro Nipponto ( di Sergio Magotti ), di seguito vi riporto la scheda con le caratteristiche rilevate ed alcune mie conclusioni : PESO LAMA NUDA - non pervenuto NAGASA - cm 63,8 SORI - cm 1,5 LUNGHEZZA DEL KISSAKI - cm 2,6 LUNGHEZZA DEL NAKAGO - cm 17 HA MACHI - mm 1,5 MUNE MACHI - mm 3,0 SAKI HABA - cm 1,9 SAKI KASANE - mm 3,5 MOTO HABA - cm 2,88 MOTO KASANE - mm 6 MEI - 8 caratteri PERIODO PRESUNTO - tardo muromachi ( 1467 - 1572 ) SCUOLA PRESUNTA - Yamashiro TIPO DI MUNE - iori mune TIPO DI SHINOGI - basso TIPO DI FUKURA - fukura tsuku TIPOI DI SORI - tori zori HAMON - suguha BOSHI - ko maru sagari ( ? ) HADA - masame oppure ayasugi ? ESTREMITA' NAKAGO - ha agari kurijiri A circa metà della lama sono presenti due hagire : una già pronunciata, l' altra appena accennata, potrebbero essere state causate da un' ulteriore curvatura o essere solo dovute all' usura ? Sono presenti parecchie mune shinae che si intensificano man mano che dallo iori si va verso il munemachi. Sono presenti anche diverse piccole fukure. Sullo shinogiji sono presenti alcune macchie color giallo/rame forse dovute all' ossidazione. Sono evidenti alcuni piccoli graffi dovuti probabilmente ad una lucidatura con metodi sbagliati e probabilmente troppo abrasivi. La montatura è shirasaya e, anche se dubito che sia originale, calza a pennello. Qualcuno riesce a tradurre il Mei in modo da sapere il nome del costruttore ? Allego le foto fatte da chi me l' ha venduta, se dovessero essere poco chiare segnalatemelo, vedrò di farne altre ex-novo. Grazie a tutti, a presto !!!

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante