Vai al contenuto

davide89

Membri
  • Numero di messaggi

    38
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda davide89

  • Rango

  1. Ho veramente detto una castronata e mi scuso...però si...
  2. Grazie Guybrush, anche per l 'informazione sulle sigarette.. Per rispondere alla tua domanda: si, per una questione pratica ed estetica, maturata attraverso allenamenti con bokken e iaito con u sori comunque sempre poco profondo, mi sento più portato verso lame con un sori poco profondo, senza scolasangue, e dalla larghezza della lama non troppo contenuta..
  3. Quindi almeno in questo magari dicevo il giusto Guybrash... ma ho ancora delle domande... puoi aitarmi? magari data l' ora vorrai anche un pò andare a dormire
  4. Hahahahahah!! Divertente la chisura di questo discorso! Comunque si, credo proprio tu abbia ragione e penso proprio che come hai detto tu, certi stereotipi che cementificano nella testa delle persone al livello dell' inconscio siano veramente difficili da mandare via, spicialmente quando magari li intravedi dentro te stesso e invece di abbandonarli li giustifichi dandoti una giustificazione che sembra razionale ma che serve poi solo a compiacerti e a rimanere con quella strana giustificata idea che poi è solo l' inconscio stereotipo
  5. Si si lo so... solo che per l' aspetto marziale mi attira di più la katana. Ovviamente sono attratto anche dal wakizashi sia per l' aspetto che hai indicato tu, sia per l' uso marziale..
  6. Ciao!! in che senso "cosa c'è di più samurai del wakizashi"?
  7. Ciao Matteo! Non generalizzare... è una cosa soggettiva.. Dunque, per quanto rigurda l' aspetto artistico che la lama sia corta media o lunga non fa alcuna differenza ne nihonto.. Ma per me, ad esempio, che pratico diversi stili di spada ed uso in prevalenza katana e molto meno katana e wakizashi, l' idea di possedere una katana mi attira di più... anche se ovviamente evere katana, tanto e wakizashi, sarebbe ovviamente il massimo!
  8. No scusa Kentozazen!!! Aspetta quali "perchè"? mi sono perso....
  9. Si certo, anche partire con un wakizashi sarebbe un buon inizio!! Anche se, avendone la possibilità, la Ktana ha il suo fascino devo dire!!!
  10. Se ho capito la domanda comunque, la tratterei come fosse la creatura più fragile e venerabile presente nelle mie immediate vicinanze! No vabbè...la cterrei con molta cura senza mai usarla ne disonorarla. Sarebbe come avere un pezzo dell' Anima del Smurai a cui è appartenuta...la Spada che ancora ne racchiude lo Spirito!
  11. Ciao Franc!!! Cavolo!!! Ci stiamo capendo!! Comunque...per quanto riguarda l' abilità tecnica...la lascio giudicare al mio maestro...però diciamo che non manco di una buona esperienza... Quello manca sono le due s fondamentali: Soldi e Sapere. Cosa intendi chiedermi con l' ultima domanda?
  12. Ciao Taito...spero anche tuabbia letto tutta la conversazione fono all' ultimo messaggio e che anche tu abbia accettato le mie scusa come spero comunque anche tutti gli altri!!!
  13. Kentozazen, tranquillo... sto capendo benissimo quello che dici e credimi, anche se magari spesso io e te troviamo quasi da litigare ( e tutte le volte per colpa mia, perciò ti chedo scusa ) mi stai dando delle grandi risposte e sto veramente capendo per la prima volta come mi devo porre nei confronti della questione...grazie mille!! e grazie anche della pazienza...
  14. E comunque...no ho mai detto di diventare samurai avendo una catana tra le mani...o cose del genere...e neanche di credere che le spade forgiate tradizionalmente, in Giappone mi conferiscano dei poteri magici o cose simili
  15. Kentozazen.. ccapisco che megari il mio modo di esprimermi sia molto equivoco e accetto ancora la critica...ma vorrei poterti spiagre ciò che intendo...solo che davvero...non so proprio come fare...mi spiace solo essere considerato infantile e fantasticatore... posso farti una domanda? tu pratichi anche arti marziali o ti occupi solo di arte?

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante