Vai al contenuto

Stefano Verrina

Membri
  • Numero di messaggi

    2
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Stefano Verrina

  • Rango
    Vicepresidente di INTK

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    bologna

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. ciao tutti onestamente vorrei sapere chi ha insegnato a queste persone ad avere cura delle proprie nihonto, quando fondammo l'associazione, tra cui la prima cosa è la cura di questi oggetti d'arte. proprio nel corso base come prima cosa che fu spiegato era la corretta etichetta per conservare e prendersi cura di una nihonto. sentire che qualcuno mette l'uchiko con la lama ancora piena d'olio ( choji) inorridisco, poi ci sarebbe anche da capire che tipo di uchiko hanno e da chi viene comprato. molti usano il PONPON rosso che non è per nihonto, ma solo per chi pratica e spade di basso livello quasi mugito, ma se si ha una spada antica meglio usare quello bianco. l'uchiko è comunque un abrasivo alla lunga gioco forza appiattirà il lavoro del politore, ma ci vogliono decenni. come tutto va usato con parsimonia e solo quando la lama viene toccata con dita o cose peggiori necessita di uchiko, altra cosa fondamentale è avere gli oggetti dedicati alla lama, intendo abure e yoshino gami, che vanno usati solo per quella lama, è un atto di rispetto ma anche evita che problemi di una lama passino ad un altra. l'uchiko viene usato da più di 1000 anni se fosse dannoso forse in Giappone se ne sarebbero accorti o no? il problema e che questi oggetti finiscono in mano di incompetenti che non capendo nulla fanno danni. forse i tempi son cambiati ma quando ho iniziato ad andare in Giappone ( 1985) per sognarmi solo di poter vedere lame, prima mi facevano l'esame se ne capivo un minimo e soprattutto dal primo gesto se si sbagliava qualcosa, fine della visione. per quello nacque la Ns associazione. ora è tutto più facile basta pagare scusate l'intromissione nelle Vs discussioni ma forse prima di tradurre e mettere in rete tutto sarebbe maglio riflettere, oppure pubblicarlo si ma con premessa iniziale, dove si spiega meglio ciò che si va a leggere, preciso che il preambolo non l'ho letto magari dice cose che rendono superfluo il mio dire, ma io commento c'ho che viene pubblicato qui e che quindi presumo le persone leggano solo questo. ciao a tutti e buon studio

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante