Vai al contenuto

Satiro

Membri
  • Numero di messaggi

    24
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da Satiro

  1. Satiro

    Yagyu Shingan-ryu

    Grazie mille!! Interessantissimo! Ma non c'è bisogno che mi rispondi alle 5 di mattina puoi fare con cama! Grazie davvero, non me lo sarei mai aspettato, io credevo che le arti marziali di okinawa fossero giapponesi per eccellenza, in effetti non ho mai visto un'arte dove si studino così tanti tipi diversi di armi, senza offendere nessuno per la mia scarsa padronanza del linguaggio tecnico ma mi ricorda il "ninjutsu" che ho praticato per pochissimo tempo (in realtà budo taijutsu + ninjutsu). Grazie mille davvero, io purtroppo sono interessato a tutte le arti marziali in pratica, non saprei proprio su che base scegliere sono tutte interessantissime :| grazie ancora sei stato davvero esauriente :)
  2. Leggevo qua e la e mi sono reso conto che i testi del katori shinto ryu(come nel caso di altre scuole) i testi relativi risalgono al XV secolo circa,esattamente come i testi italiani trattanti la scherma.Forse voi non lo sapete ma l'Italia ha praticamente reinventato l'uso della spada.Apro questo topic inutile tanto per esporre il mio divertimento nel notare parecchie somiglianze tra Italia e Giappone,in entrambi i casi si parla di nazioni costellate di città stato tra loro in guerra,non a caso difatti entrambe le nazioni possiedono tra le più illustri ed antiche tradizioni di spada.Eppure nonostante le somiglianze abbiamo sviluppato dei sistemi simili ma diversi,con armi diverse.Mi chiedevo quindi perchè il Giappone non è mai andato oltre il feudalesimo? perchè non sono andati oltre la katana? le spade per come le conosciamo noi in europa sono parecchio diverse e sono nate per far fronte alle armature metalliche e alle cotte di maglia apparentemente invulnerabili ai fendenti.Forse se gli eserciti del giappone avessero sviluppato armature più resistenti anche le loro spade avrebbero iniziato a somigliare alle nostre,devo pensare che la "nostra" spada sia un'evoluzione? qualcosa di più avanzato rispetto a un qualunque tipo di sciabola giapponese? per spezzare una lancia in nostro favore,il Giappone è rimasto chiuso in se stesso per tantissimo tempo,noi invece abbiamo subito ogni genere di influenza da che mondo è mondo,se fossi un osservatore esterno direi che per crescere è necessario affrontare qualcosa che non si conosce.Io credo che la così detta scherma medievale non abbia poi tanto da invidiare a quella giapponese,hanno entrambe una lunghissima storia alle spalle,innegabile la qualità delle loro lame che probabilmente è anni luce avanti a quelle prodotte in europa. Se qualcuno vuole commentare faccia pure è che leggendo qua e la non potevo fare a meno di chiedermi perchè? perchè pur vivendo in europa quando si parla di arti marziali si associano inevitabilmente quelle orientali? eppure,se cercate "Achille Marozzo" (grandissimo maestro di spada della scuola bolognese del XV secolo,forse il + grande in assoluto) ne "il fiore dei liberi" numerosissime illustrazioni riguardanti le tecniche proprio come per molte scuole di spada giapponesi e arti marziali in generale. :v sono confuso è strabiliante la nostra tradizione marziale
  3. Satiro

    Yagyu Shingan-ryu

    Grazie ancora per le risposte,scusate per l'assenza,vorrei chiedervi qualche informazione in merito al kobudo ma non vorrei approfittare troppo ne di voi ne di questo topic :| se pensate sia il caso di aprire un altro topic ditemelo... da quel che ho capito il termine kobudo è piuttosto generico quindi non capisco bene in cosa consista,dal nome mi azzarderei a dire che è giovane come arte marziale però non mi sbilancio........ grazie ancora.. ciao!
  4. Satiro

    Yagyu Shingan-ryu

    Grazie mille a tutti ora mi è tutto più chiaro!!! :D grazie tante per le vostre esaurienti risposte! forse troppo esaurienti! non ho la cultura per capire o ricordare tutto XD davvero interessante anche la questione ninja,io ho sempre creduto che i ninja fossero esclusivamente dei samurai o comunque solo gente estremamente addestrata.Non me l'aspettavo,addirittura invece c'era chi magari conoceva solo la scherma o chi addirittura zappava e che quindi immagino,oltre a non poter avere una spada non poteva ricevere chissà quale addestramento.Mi resta solo da scegliere a quale delle due scuole tradizionali "darmi" XD (avevo parlato di katori shinto ryu anche) . Grazie a tutti! grazie tante! Ciao! P.s. Saizo dai un'occhiata ai pm se riesci
  5. Satiro

    Yagyu Shingan-ryu

    Grazie mille per le risposte,avrei una domanda allora in merito al ninjutsu, se per ninjutsu si intende un'insieme di tecniche volte allo spionaggio-infiltrazione ecc allora cosa si studia per il combattimento di preciso?il famoso budo taijutsu di cui ho sentito parlare? per quanto riguarda il filmato... non me l'aspettavo! io credevo fosse tipo il judo che si vede alle olimpiadi(che non mi garba proprio senza offendere chi pratica judo),ma alcuni colpi poi sono stranissimi sembra quasi wing chun Vogliamo i nomi Sandro! XD Grazie,grazie ancora!!! :D
  6. Satiro

    Yagyu Shingan-ryu

    Grazie mille a entrambi! si è piuttosto intricato lo sviluppo della storia delle varie scuole,non mi aspettavo che non ci fosse nemmeno un rappresentate in Italia...peccato....perdonate l'ignoranza ma jujutsu e jutaijutsu sono la stessa cosa? perchè avevo letto della distinzione tra daken-taijutsu e ju-taijutsu dove nel primo si percuote e nel secondo si afferra e arresta detto proprio in parole povere.... magari ora introduco un termine al limite della moralità su questo forum ma il budo taijutsu? so che spesso viene associato al ninjutsu e da quel poco che ne so il termine budo si riferisce a sistemi piuttosto recenti, IX secolo tipo,poi vi sparo una domanda che vi farà sotterrare dall'imbarazzo,aspetto di vedere la reazione a queste domande XD comunque grazie ancora,per me è fondamentale conoscere l'origine delle arti marziali a cui mi interesso. Ciao! :D
  7. Satiro

    Yagyu Shingan-ryu

    Ciao a tutti volevo chiedervi qualche informazione riguardo questa koryu,a quanto ho capito esistono due versioni Yagyu Shingan-ryu taijutsu e Yagyu Shingan-ryu heihojutsu,articoli in italiano non ne ho trovati purtroppo...cercavo un'arte marziale giapponese che rientrasse nella lista delle koryu ma non ho ben capito la differenza tra le due varianti(a parte il luogo di nascita). Cercavo un'arte marziale di questo tipo perchè a casa mia,Bergamo,c'è una bella palestra di katori shinto ryu e mi sarebbe piaciuto abbinarvi qualcosa di ugualmente tradizionale e che comprendesse tecniche di corpo a corpo disarmato per una maggiore e futura completezza. Se ho pescato la carta giusta vorrei chiedere qualche informazione in merito alle sue origini se possibile. Grazie mille,spero davvero di non aver fatto un topic clone.
  8. Grazie mille per la risposta Sandro! beh speriamo bene allora,sembra proprio interessante,in questi giorni proverò ad informarmi! :D
  9. Grazie mille Sandro e Saizo!! ora mi è tutto più chiaro,sono rimasto un pò sconvolto hai detto che ora in Italia la Hatakeyama-ha è diretta da il maestro Sergio Mor Stabilini di Bergamo... io sono di Bergamo :v fico allora è la sua probabilmente quella che ho trovato un'altra cosa,il suffisso "ha" cosa indica? da come ne hai parlato sembra quasi una specie di grado,come se avesse "guadagnato" quel suffisso.
  10. Ciao a tutti,spero di non aver fatto un topic clone,ho provato con la funzione cerca ma non sono riuscito a trovare,volevo quindi chiedervi quali fossero le differenze tra i katori shinto ryu secondo questi tre maestri visto che alcuno scuole riportano "katori shinto ryu hatakeyama-ha" piuttosto che "katori shinto ryu otake-ha",qualcuno,magari,sa anche come si traduce "tenshin shoden katori shinto ryu"? cioè in italiano che significato ha? grazie mille ciao! :D
  11. informandomi ho trovato che vicino a casa mia (BERGAMO) c'è una scuola tenshin shoden katori shinto ryu ,interessante,leggo che ha una notevole genealogia di maestri quindi deve essere piuttosto antica,vedo che le armi contemplate non sono solo spade,quindi deve essere piuttosto varia :| noto inoltre che tantissime scuole in lombardia si rifanno a questo tipo di scuola.Sapete se a parte la katori shinto ryu ce ne sono altre a bergamo e provincia? Grazie mille.
  12. potrei fare qualche nome ma se devo essere sincero non comprendo la differenza tra le varie scuole,cioè non sapevo che ci fosse differenza ma se mi dai tempo mi informo sulle differenze :v, so solo che lo iaido si basa su tecniche che partono sin dal momento dell'estrazione e che ci sono kata su kata,mentre nel kendo si usano gli shinai e pare una cosa + sportiva(ma non vorrei offendere qualcuno con questa affermazione) mentre del kenjutsu,leggendo su wikipedia sembra quasi che sia utile solo per scontri in campo aperto con + avversari e che è meno "raffinata",ma delle scuole di ogni disciplina non so nulla :| ora provo a leggere qualcosa
  13. :| devo prenderlo come un " non c'è speranza fa harakiri" ?
  14. Ciao a tutti! qualcuno sa se a Bergamo e provincia si trova dove poter praticare kenjutsu e iaido?? grazie mille ciao! :D
  15. Wao XD complimenti per lo sbattimento.Ho preso in considerazione il CAG perchè lo conoscono tutti e pensavo che con un esempio pratica avreste capito quello che intendevo XD ah poi grazie per aver messo un esemplare di ninja con tanto di foto ! però ha ancora risposto alla mia domanda tecnica che ho postato sin dall'inizio in merito ai vantaggi di un certo tipo di lama piuttosto che un'altra XD.Grazie anche a Shiken per quei riferimenti,sicuramente ci metterò sopra le zampe.Interessanti i personaggi che hai elencato alla fine del post,sembrano quasi dei personaggi presi da un cartone tipo naruto XD (i nomi corrispondono).Bellissima anche la foto di Hirotaro,sarebbe bello se qualcuno potesse confermarne l'autenticità.Comunque se volete chiudere il topic fate pure anche se non sarò mai sazio di ninjutsu,però mi rendo anche conto che è una discussione off-topic considerando la tipologia del forum.
  16. Il topic è intitolato "ninja o shinobi" Curiosità dall'antico Giappone.La mia difatti è semplice curiosità,e quello che è stato detto non è nulla per me,anzi sono informazioni molto interessanti quelle che mi sono pervenute,le prove concrete sarebbe bello trovarle in qualunque ambito ma non sempre si ha la fortuna di trovarle,bisogna quindi partire proprio dai sentito dire per iniziare a trovare qualcosa,che resti il fatto che siano storie lo escludo.Anche perchè di prove è difficile trovarne,questo è vero,ma è vero che se ci basiamo su un metodo di studio empirico,quindi analizzando razionalmente e secondo logica il contesto storico e quelle poche testimonianze è facile dedurre che non si può dare per scontata la non esistenza di queste figure.Possiamo fare anche esempi stupidi,ad esempio i noti CAG(combat application group),che forse conoscete col nome di delta force in diversi film,ad ora, non presenta alcuna documentazione scritta ufficiale riguardo alla sua esistenza,ufficialmente non esistono queste persone,ciò non toglie che esistano fotografie o documenti "ufficiosi"(mi ricorda qualcosa) che diano prova del contrario.Quello che non mi piace è il fatto che molti diano per scontato che siano favole o non siano esistiti,perchè è un comportamento molto ottuso e ignorante a parer mio,poichè si ignorano delle sfumature tipiche di queste casistiche.Comunque ringrazio ancora per tutte le curiosità,le informazioni e la disponibilità del forum ad affrontare utenti e tematiche controverse,che apprezzo moltissimo.Arigatò
  17. Ah interessante! ma un'altra cosa interessante che ho letto riguardante le ninjato e che spiega la loro forma un pò poco ortodossa in particolari casi.Leggevo che spesso i ninja erano soliti setacciare i campi di battaglia per prendere le katane rimaste al suolo,in modo da rielaborarle ed utilizzarle.Leggevo che queste katane che veniva prelevate dai campi di battaglia,venivano,in seguito,accorciate alla base in modo da venire incontro alle esigenze dei ninja.Facendo ciò è chiaro che poi la spada tenda a diventare più "rettilinea".Quindi non era una scelta proprio volontaria quella di una spada con una curvatura così inferiore.Comunque di spade completamente dritte dubito che siano esistite,a meno che,vedendo qualcuna di queste spade "rivisitate" non abbia deciso di provare a forgiarne una seguendo quello schema ignorando il classico.Ma comunque resto del parere che le lame più dritte fossero solo arrangiamenti lasciati a discrezione del singolo.
  18. non so manco chi sia O_o XD
  19. Si Andreac ha ragione e di certo Lorenzo non fai una bella figura,considerando che nei post precedenti senza,scusarsi poi, hai continuato a chiedermi nervosamente di illuminarti su un qualcosa che poi avevi letto male .Perdonate l'ignoranza,di spade non me ne intendo,ma l'ultima cos'è? una sorta di shirasaya?.Ho una domanda invece da rivolgere ai vari esperti di storia che abbiamo nel forum,è possibile che magari di lame dritte in passato non se ne trovino proprio per la loro natura un pò scadente?(dal punto di vista della qualità di realizzazione).Da quel che ho letto qua e la e da quello che mi avete spiegato voi,le lame utilizzate dai ninja erano molto semplici e sopratutto molto economiche,perciò,magari,venivano considerate al pari di utensili da giardino senza essere registrate ne niente.Mi scuso se ho detto una cavolata. http://files.splinde...013f61475a9.jpg Questa che vedete è un'immagine che ritrae gli uomini dei reparti speciali del "9° Col Moschin",forze speciali italiane,e qui degli incursori sempre dell'esercito italiano "Comsubin" (prima foto notare anche qui abito scuro) http://www.marina.di...oi/goi_im04.asp . Queste foto sono per Lorenzo che le chiedeva,le foto che vi ho messo sono solo dei reparti italiani e che quindi conoscete,non vi dico quante se ne trovino di USA,basta anche solo pensare alla swat o al raid,tutti in abito nero,alcuni potrebbero pensare che si tratti solo di una formale divisa,ma quando sono tutti i reparti di incursori al mondo ad adottarla,viene difficile pensare che sia solo così.In definitiva,potete lapidarmi se preferite,ma io sono fermamente convinto che la mimetica nera adottata dai ninja venisse fortemente utilizzata(per missioni notturne ovviamente).Grazie ancora a tutti per le foto e le risposte.
  20. Prima di tutto grazie er le risposte,secondo, devo illuminare su cosa Lorenzo? La domanda è rivolta a voi altrimenti che la faccio a fare, terza cosa credo che sia lecito ridere davanti all'affermazione semplici spie perché dubito fortemente che fosse un lavoretto all'acqua di rosa, poi per il resto a ridere, a quanto si può leggere, è il tuo amico yamato. Comunque Andreac mi hai dato delle informazioni molto utili, però io credo fermamente che la divisa nera venisse spesso utilizzata per il solo fatto che molte delle loro operazioni venivano svolte la notte. Le sf nelle missioni notturne spesso usano setup neri. È una mimetica semplicissima ma che di notte ha il suo perché a parer mio, poi come dicevo, è ovvio anche per me che di giorno non girassero vestiti a quel modo, diciamo che era parte del loro arsenale nulla più.Mi interesserebbe sapere qualcosa di più sulla ragione che si cela dietro ad una lama retta. Per quanto riguarda la superficie di contatto funziona come le sciabole o praticamente qualunque arma curva, massimizza il danno inferto con un fendente agevolando lo scorrere della lama, se provi a immaginare una spada dritta che sferra un fendente al petto dell'avversario ti rendi conto che è più difficile farla scorrere proprio per la sua forma.Cmq penso che i ninja rimarranno sempre un bel mistero. Comunque il loro scopo pare abbastanza chiaro e hanno lasciato una bella impronta considerando che i reparti speciali fanno tutti riferimento alle loro codifiche del combattimento. La cosa che più mi attrae di quest'arte e che mi spinge a difenderla con i denti è che ha dei contenuti così incredibilmente innovativi per l'epoca in cui è nata( approssimativamente). Non ci sono veramente dei Kata o pose prestabilite. Io ho praticato diverse arti marziali e l'approccio con l'avversario o gli avversari è molto diverso rispetto al karatè per esempio è tutto un fluire più dinamico.
  21. Beh anche se aderiscono a certi principi e "valori" non toglie che santi certo non fossero e sto usando termini molto tenui vista la sensibilità di molti all'argomento xD. Così come un ninja d'altronde e cmq non é detto che pure loro non vi aderissero.Poi mi fa ridere quando dici "semplici spie" come se veramente avessi idea di cosa comportasse esserlo, considerando che per eliminare il nemico basta una pietra o un bastone, che fossero solo spie lo escludo a priori visto che vedrei solo "vantaggi", se cosi si possono definire, nell'assoldare un soldato silenzioso che può essere utilizzato per questo tipo di missioni. Poi sul fatto che andassero a segno o meno non ne ho idea,sono affermazioni un pò poco obbiettive quelle che ho sentito. Erano dei furbetti i giapponesi, non credere il contrario. Premetto cmq ho specificato che gli 80 cm sono totali cmq io di katane non me ne intendo come già detto.Quindi il ninjutsu è un'arte paragonabile a quella del te o della scrittura? XD a me fa ridere questo invece, considerando che il ninjutsu è utilizzato correntemente nell'addestramento delle s.f. XD non il karatè di chuck norris o il kung fu o robe simili, forse la gente questo non lo sa.Come forse non sa che il pigiama nero che fa tanto ridere è un eccellente sistema di mimetismo notturno, tutt'ora utilizzato. Poi è ovvio che di giorno non girassero come degli esibizionisti col loro completino. Se sono i completini a essere messi in dubbio esistono delle raffigurazioni cinesi e giapponesi che ritraggono dei guerrieri vestiti di nero.Comunque la mia domanda riguardava quali potessero essere le qualità di una lama dritta anziché curva. Anche perché io non ne vedo moltissime. La katana, perdonate la volgarità, è una sciabola alla fine, presenta quasi le stesse caratteristiche, perciò è studiata per facilitare parecchio lo scorrere della lama sull'avversario assecondado il movimento del fendente.Una retta ,teoricamente, ha una superficie di contatto inferiore quando colpisce,ovviamente occupa meno spazio però non credo basti.
  22. Ciao ragazzi scusate se riapro il topic ma avrei una domanda per coloro che sono così esperti. Mi sono informato un pò e ho trovato appunto interessante vedere come venissero scarsamente considerate queste "shinobigatana" dagli stessi shinobi o ninja o qualunque nome eviti di incorrere nel giudizio o critica di qualcuno(io personalmente adoro il ninjutsu, documenti ufficiali che testimonino l'esistenza di questi combattenti addestrati non esistono, ma d'altronde vi basta fare caso anche ai ragazzi delle special forces, i loro reparti esistono solo ufficiosamente.) Quindi credo che questo escluda assolutamente la possibilità di negarne a priori l'esistenza, un pò come facevano quelli che non credevano a forme di vita aliene xD.Comunque sono rimasto colpito appunto da queste shinobigatana e mi chiedevo se qualcuno sapesse spiegarmi il motivo che si cela dietro alla forma della lama. So solo che era molto leggera e piccola( non doveva superare gli 80cm totali) e raramente veniva impugnata con due mani, all'interno del fodero, inoltre, poteva essere introdotta della polvere dannosa per gli occhi in modo da schiaffarla in faccia all'avversario al momento della fuoriuscita della spada.Sembra poi che, al momento di colpire l'avversario con la propria spada,non ci si dovesse mai limitare a un solo colpo ma sferrarne sempre diversi in serie. Queste sono tutte informazioni che ho trovato in internet, dico fin da ora che questo rappresenta il massimo della mia cultura in materia xD. Comunque ci sono rimasto molto male a vedere certi commenti a riguardo dei ninja e del ninjutsu, questo perché ridicolizzati da cartoni animati e quant'altro. Al contrario dei samurai che vengono visti come cavalieri onorevoli e senza macchia.. Dei filantropi misericordiosi che mettevano qualunque vita umana al di sotto della propria spada sprezzanti del dolore che causavano ed incoscienti dei massacri perpetrati xD la cosa paradossale è che ai ninja veniva insegnato di disimpegnarsi appena possibile dai combattimenti non necessari, di certo santi non sono e forse li ricontrerò quando finirò all'inferno, ma sicuramente non meritano di essere trattati peggio di altri detto questo.. I ninja esistono signori miei, ninjutsu rappresenta uno stile di vita non necessariamente uno stile di combattimento.Grazie mille se anche solo leggerete il mio post.
  23. Satiro

    Ciao a tutti!

    Grazie :D
  24. Satiro

    Ciao a tutti!

    Ciao a tutti! mi chiamo Andrea,premetto che di spade non so nulla ma ne sono affascinato e terribilmente interessato.Ho visto che c'è molto materiale e vorrei tanto imparare qualcosa di più e,magari,addirittura imparare a riconoscerne la qualità.Il mio interesse è iniziato con le shinobigatana a seguito del mio avvicinamento al ninjutsu,bruscamente interrotto causa lussazione spalla :(,per poi proseguire verso,praticamente, qualunque tipo di arma giapponese,in particolar modo le katane (interesse meramente estetico fin ad ora).Grazie e ciao a tutti! :D

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante