Vai al contenuto

Ivan Serpau

Membri
  • Numero di messaggi

    107
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da Ivan Serpau

  1. Ivan Serpau

    Kyudo in armatura

    Grazie della risposta Attila, Matteo aspettiamo le foto di tiro con armatura e kabuto!!!
  2. Ivan Serpau

    Kyudo in armatura

    Complimenti, domanda-curiosità non è previsto l'uso del kabuto in fase di tiro? So che anche gli arcieri lo indossavano con forme diverse!!! Comunque davvero bellissime le armature e anche il dojo, buon lavoro!!!!
  3. Concordo appieno quanto scritto da Matteo, i fronzoli finti non li sopporto, ciò che invece è sincero si percepisce anche solo da piccoli gesti senza eccessi insomma. Purtroppo ci sono anche situazioni come descritte da te-do!!! Il kanji di Shin e Kokoro è lo stesso ed è ciò su cui si costruisce tutto!!!
  4. Ivan Serpau

    Ciao a tutti!

    Benvenuto!!!
  5. Ivan Serpau

    Presentazioni

    Benvenuto Mattia, Funo di Argelato provincia di Bologna siamo vicini!!!!
  6. Ivan Serpau

    katate-uchi koto

    Complimenti Ughen, sei già un talento adesso , figurati da anziano... . Lo habaki come ha detto Paolo è un gioiello!!! Bravissimo!!!
  7. Ivan Serpau

    salve!!!

    Benvenuto!
  8. Ivan Serpau

    Collezione dr Fukushi

    Riuscire a ricreare su pelle pezzi come quelli che si vedono in questo video, con colori del genere e per di più trasferiti con metodo tradizionale (e non con macchinetta elettrica) è già di per sè fantastico, (consiglio di guardarsi qualche video se non avete mai visti) ma, togliere dal corpo questi quadri viventi per non perderli per sempre è davvero incredibile, bel lavoro e originale!!!!
  9. "FARSI COGLIONARE"??? Grazie Kentozazen la inserisco subito nel mio vocabolario! Bellissima!!! E rende davvero bene l'idea!!
  10. Ivan Serpau

    Salve a tutti

    Benvenuta nel Forum!!!
  11. Come alcuni di voi hanno già scritto anche io da inesperto ritengo che la maggior parte di Nihonto siano opere di superbi artigiani e solo poche si possano considerare vere e proprie opere d'arte, ma nel leggere i vostri commenti mi è venuto in mente un episodio che si collega bene alla discussione, lo scorso ottobre mentre ero in Giappone sono stato ad una mostra - mercato di Nihonto ad Osaka,( ho anche postato le foto quì sul sito) ero in compagnia di altri praticanti italiani come me, a parte io "neofita" nello studio delle Nihonto ed uno dei miei compagni molto preparato sull'argomento i restanti compagni di viaggio credo non ne avessero mai visto bene una da vicino. Uno di questi chiede di una spada che lo ha attirato e vuole informarsi dal venditore sul prezzo della lama, chiediamo e subito il venditore ci sorride e ci dice : Juyo Token!!! Noi ce la ridiamo e chiediamo al nostro compagno di indicarcene una altra perchè quella gli spieghiamo è un tesoro nazionale ed oltre che costare come una casa non si può esportare!!! Lui si sposta di qualche metro e ce ne indica un'altra, chiediamo gentilmente al venditore che ancora più sorpreso ci risponde di nuovo: Juyo Token!!! E, visto il buon gusto, ci ha permesso anche di vederla da vicino! Fortuna del principiante? Dote innata nel riconoscere opere d'arte?
  12. Ivan Serpau

    Hi :)

    Benvenuto!!!!
  13. Ivan Serpau

    Auguri a tutti

    Mi unisco nell'augurare a tutti buone feste e felice anno nuovo!
  14. Ivan Serpau

    Tsuba-Take ni Tora

    Bella Tsuba Francesco, complimenti!!!
  15. Ivan Serpau

    ciao a tutti

    Benvenuto!!!
  16. Intanto posto delle foto dello spessore del nakago che avevo giò fatto domani posto le foto dello spessore intero..
  17. Perdonami Mauro e abbi pazienza, vuoi dire che (ammessa la tua ipotesi) il Tanto sarebbe stato fatto da una lama spezzata partendo dal nakago, o che a una parte di lama e' statofatto un nakago? Nel primo caso trattandosi della parte terminale della lama con il nakago già esistente, la lama andrebbe ricavata da una parte non adatta (diciamo così) allo scopo mentre nel secondo caso il lavoro sarebbe solo di adattamento del nakago con una lama con le proprie caratteristiche? Grazie per la pazienza!
  18. Come ho scritto all'inizio del topic più che altro mi interessava dare una sistemata a questo Tanto, che ho acquistato consapevole dei difetti (ruggine e macchie) e sopratutto perchè mi piaceva ed il prezzo era più che ragionevole oltretutto il venditore mi ha fatto un ulteriore sconto, come ha detto Simone se volessi togliere un pò di ruggine e visto che la lama è corta non dovrei spendere cifre esorbitanti. Ma se invece si trattasse di una lama adattata come mi pare suggeriva Mauri (ma forse ho capito male) vorrebbe dire che essendo stata forgiata qualcosa in più si potrebbe rivelare? Mi spiego meglio, ho notato che da metà lama in sù l'hamon si va perdendo in prossimità di dove è stato più usato e rovinato, nel caso sia un pezzo di metallo creato a stampo probabilmente l'hamon sarebbe "finto" perdonatemi se dico o uso termini scorretti (se mi correggerete avrò imparato qualcosa di più) se trattasi invece di lama spezzata e riadattata per quanto di scarso pregio o fattura potrebbe avere le caratteristiche per cui un eventuale politura darebbe qualche beneficio in più in fatto di estetica? Chiedo scusa, sono consapevole dello scarso interesse che questo pezzo possa suscitare in alcuni di voi (a parte quello storico), se il mio topic è nella sezione sbagliata spostatelo pure!!! Grazie!!!
  19. Si Mauri, il link l'ho preso proprio da quella discussione su consiglio di Gaijin, due su cinque sono uguali al mio (lama e shirasaya) uno ha una lama diversa, altri due sono più piccoli, dalle brevi descrizioni e storie allegati mi pare di capire che i primi (come il mio) erano destinati ai kamikaze mentre i secondi alla marina. Ora però al di là del pregio della fattura e tutte le considerazioni sull'oggetto che mi interessano e apprezzo davvero mi piacerebbe capire se secondo voi si possa intervenire perfarlo tornare ad uno stato più ragionevole, ovviamente come ho già detto mettendolo in mani esperte e senza buttare inutilmente soldi per farlo. Aspetto i vostri consigli.
  20. Proprio perchè sono inesperto stavo cominciando a pensare davvero che potesse essere qualcosa di diverso da un Tanto, poi dopo aver letto il post di Gaijin (Ivan.C.) ho consultato i vari link ed è saltato fuori questo: http://www.spainswor...japonesa22.html direi che è proprio il mio Tanto, decisamente messo meglio, metto anche la traduzione del testo che spiega la storia di questo tipo di Tanto, (ho fatto copia incolla con google traduttore). Sia la qualità che le finiture eccezionali, realizzati in acciaio forgiato, rame, legno e avorio. Raro pezzo di storia per essere appartenuto a un pilota suicida giapponese. Aveva una funzione simile a quella dei pugnali ufficiali occidentali, ma aveva anche un significato simbolico e spirituale in modo che nessuno si comportava, ma è rimasto custodito nella loro shirasaya e ritualmente avvolta nella sua manica lunga piegato e legato. E' stato realizzato in arsenale, ma considerando la destinazione speciale è stata realizzaita un tipo di forgiatura in modo da poter vedere la linea temperato. All'interno del percorso bushido guerriero il tanto avevano la funzione di strumento specifico per il rituale di suicidio harakiri. Tutto ciò che si possedeva kamikaze dovrebbero utilizzare se non sono riusciti nella loro missione di guerra. questo tanto è stato successivamente restituito alla famiglia con lode cerimoniali. I tanto per i piloti erano più piccole rispetto alla maggior parte, non superare i 28 centimetri di lunghezza in genere. Questo è registrato, come di consueto, il nome del pilota nella habaki: Tsujimoto. La lama è forgiata, qualità eccellente, che mostra la linea caratteristica ondulata ricottura. Il polacco sembra essere l'originale. La lama è in ottime condizioni, come il manico e fodero come indicato in shirasaya, questa è la copertura di legno, in questo caso, oltre alle loro aste guarnigione (Kojiri, kashira, ecc) in avorio. Habaki battuto rame e lucidato con inciso il nome del pilota. La guaina esterna di protezione che il cotone è color porpora, è in perfette condizioni, solo lievi ombre oscuramento corso degli anni che da sfregamento o sporco non mostra. Parte con tutti i segni di essere stato perfettamente conservato. Lunghezza totale 27,5 cm. Giappone, anni 1944-1945.
  21. Di certezze ne ho poche Mauri, ma il nakago mi è sembrato da subito modificato, così come il mekugi-ana mi sembra troppo grande per questa shirasaya. Dopo il tuo intervento (Grazie) sono andato a vedermi tutte le immagini di Nagamaki moroha zukuri e devo dire che ci sono alcuni dettagli molto simili se non uguali tranne la curvatura (sori?) che nel Nagamaki mi sembra molto più accentuata (non sempre credo ne ho viste di dritte e bilama ad esempio). Comunque non lo escluderei e a questo punto vista la mia INesperienza a riguardo mi rimetto nei vostri giudizi!!!

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante