Vai al contenuto

Ricky84Spritz

Membri
  • Numero di messaggi

    17
  • Registrato dal

  • Ultima visita

messaggi di Ricky84Spritz


  1. ho contattato molto di recente un antiquario italiano per preventivare l'acquisto di una nihonto.

    questo è quello che mi ha detto il negoziante:

    " La legislazione in merito alle armi antiche è molto chiara, purtroppo non risulta altrettanto chiara l’applicazione di tale legislatura, ove ogni questura oltre a seguire la regolamentazione nazionale applica spesso proprie clausole. Le scrivo quale residente nel comune di Firenze e sottoposto a tale questura ove la sua potrebbe applicare norme leggermente differenti. Fino a qualche tempo fa era necessario ai fini collezionistici conseguire un certificato di detenzione tramite visita medica di idoneità fisica e mentale ed apposita domanda in questura. Adesso questo certificato non è piú richiesto (chieda presso la sua questura qualora sia ancora in corso di validitá) ed è stato sostituito da apposita richiesta. Premetto che quanto vado ad esporle vale solamente per la detenzione (il porto d’armi è tutt’altra cosa) e per l’antiquariato (armi antecedenti il 1890). Per ogni arma di cui si entra in possesso si deve presentare al proprio questore una regolare domanda tramite la modulistica fornita dalla questura stessa. Una volta accolta tale richiesta si entra regolarmente in possesso dell’oggetto (questa prima domanda è in sintesi la richiesta di possesso) dopo di che si deve presentare denuncia di detenzione, sempre presso la questura, grazie alla quale si dichiara formalmente che tale oggetto è proprietà del proprietario X ed è detenuto presso lo specifico indirizzo. Quest’ultima documentazione contenente le specifiche dell’arma la forniamo noi al momento dell’acquisto giá corredata di dati tecnici e fotografie. Questi i passaggi necessari ai fini legali, successivamente è consigliato fare regolare richiesta di iscrizione al registro delle belle arti, facoltativo ed eseguito dall’incaricato dell’istituto che si occuperà a tempo debito di venire a visionare l’oggetto


  2. Ciao a tutti, sono Riccardo, ho 28 anni e sono una new entry di questo forum e del settore.

     

    ho iniziato da pochissimo a praticare lo Iaido, e ho approfittato diverse volte di questo forum per leggere diverse chicche.

     

    spero di conoscere persone preparate (ma ho già letto post di persone di una cultura assurda :| )

    e simpatiche!

     

    grazie per l'opportunità :)

     

    Riccardo

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante