Vai al contenuto

AleKat76

Membri
  • Numero di messaggi

    4
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda AleKat76

  • Rango
    appena arrivato

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Ca
  1. Nessuna difficoltà nel rimuoverlo. Probabilmente ha più senso una scelta di tipo industriale. Tra l'altro agli occhi del profano potrebbe dare pure un impressione positiva rispetto al bambù.
  2. Bello l'articolo. Effettivamente chiaro e risolutivo. Non me la prendo anzi ci mancherebbe a modo suo ha comunque un posto nei ricordi e cimeli di famiglia e qualche dubbio l'avevo. Anche i tempi coincidono. Per cui credo dubbi risolti. Rimane l'idea che prima o poi mi piacerebbe avvicinarmi ad un esemplare autentico. Frugando in rete in cerca di notizie noto che ci sono parecchi siti che propongono attuali produzioni "artigianali" ma immagino che in realtà la qualità non sia paragonabile. Per adesso resto alla finestra mi faccio un po' di cultura in merito e vediamo.
  3. Grazie mille per la risposta mi hai tolto un dubbio. Ho frugato spesso nelle vostre sezioni ma i miei dubbi rimanevano. Quindi sarebbe una riproduzione anni 80 di una gunto. Che risalga almeno a quel periodo sono sicuro ricordo ancora la consegna da piccolo. Erano se non ricordo male in origine 2 (l’altra con filo o hamon giusto?) e non furono cedute a poco. Qualche dubbio me l’ero posto ma l’acciao della lama e la qualità generale della montatura non facevano trasparire particolari esibizionismi tipici delle repliche. Il colore in foto della lama è data anche in parte da un sottile strato di grasso protettivo che misi io. Anche la mancanza di filo poteva essere coerente con altri stock di armi d’ordinanza “vergini” originali (non katana) del periodo o precedenti per esperienza diretta. Certo che guardando in rete alcuni esamplari dati per originali ci si sono avvicinati tanto. Ho smontato il perno per verificare scritte ma ho rinunciato perché non venendo via avevo paura di fare stupidate e danneggiare l’impugnatura.
  4. Buongiorno a tutti. Sono Alessio e da sempre amante tra le altre cose della cultura giapponese. Mi sono deciso ad iscrivermi anche se è da qualche anno che vi leggo perchè mi è passata tra le mani una presumibilmente katana wwii comprata negli anni 80 da mio padre data per originale. Risulta essere del tutto simile a quelle coeve e non riscontro elementi che possano ricondurla a copie cinesi. Ma il dubbio o meglio la mia curiosità nasce dal fatto che la lama risulta vergine (non affilata) nonostante dall'aspetto l'acciaio non sembra di tipo industriale. Anche rimuovendo il fermo ho avuto paura di forzare il tutto visto che la lama non veniva via per non rovinare per ignoranza. Cosa ne pensate? Io propendo per l'originalità (non che in sostanza mi faccia differenza) ma sono curioso di approfondire.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante