Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'Katana'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • INTK Forum
    • Presentazioni
    • Eventi e Manifestazioni
  • Spade Giapponesi
    • Nihon Token
    • Consigli e discussioni varie
    • Kanteisho
    • Schede tecniche
    • Koshirae
    • Musei
  • Antico Giappone
    • Fiori di ciliegio
    • Le arti del guerriero
    • L'arte nella guerra
    • Libri e pubblicazioni
  • International Forum
    • General Discussions
  • Off Topic
    • Off Topic

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Website URL


Skype


MSN


Provenienza


Interessi


ID Ebay

Trovato 8 risultati

  1. Buon giorno, spero di scrivere nella sezione giusta e mi scuso se ho sbagliato, comunque sono un appasionato di arti marziali, soprattutto giapponesi, e vorrei acquistare una katana non da pratica, vera e con il filo. Vi chiedo qualche lettura o sito per potermi fare una cultura maggiore sul mondo della katana, ed un aiuto su dove acquistarla in giappone perchè a giugno mi troverò sia a tokyo che a kyoto. Possibilmente vorrei una katana nuova e non d'epoca in quanto la katana è l'anima del samurai e con una nuova ho la possibilità di imprimergli la mia e così percorrere insieme il bushido. Grazie a tutti in anticipo per l'aiuto.
  2. ChaWa

    Parere tecnico imitazione wakizashi

    Saluti a tutti, sono nuovo del forum, e vorrei un parere tecnico sul mio nuovo acquisto, un'imitazione di wakizashi presa alla fiera dell'artigianato, tirando molto il prezzo. Sono pienamente consapevole che non si tratta di una spada giapponese ma di qualche imitazione industriale cinese, ma è chiaro che è impensabile acquistare un prodotto di pregio a queste cifre, però vorrei almeno sapere: 1) il valore economico che può avere; 2) se la lama è veramente acciaio ripiegato damasco o i disegni sono stati ottenuti per trattamento con acido. Premetto che sono un appassionato ma non un esperto, complessivamente la fattura sembra buona, bilanciatura perfetta grazie alla lama corta, Tsukamaki in pelle, e lama damascata (ammesso che sia così). Vi allego la foto fatta con il cellulare. La patina bianca è cera con il quale ho protetto la lama dai continui sfoderi e rinfoderi nel Saya, ad ogni modo anche pulita la lama non si presenta lucida. Grazie a tutti quelli che risponderanno ;)
  3. Ciao a tutti :-) Come avevo annunciato nel mio post di presentazione: http://www.intk-token.it/forum/index.php?showtopic=9607&do=findComment&comment=110188 ho deciso di aprire questo thread per chiedere un parere agli esperti del Forum. Mi scuso fin da ora se questa è la sezione del Forum sbagliata in cui chiedere, oppure se nel caso la mia spada dovesse rivelarsi una pataccata di quelle epiche, magari "già viste" e già discusse più e più volte fino alla nausea (da voi intendo) ma, purtroppo, mi sono iscritto da poco e non ho ancora avuto modo, maniera e tempo, di poter leggere bene le discussioni precedenti. Ok, fatta questa premessa, un po' di 'storia'. Io e mio fratello acquistammo questa spada anni fa, da un ferramenta (ah ah ah!) che però vendeva anche ogni sorta di Machete, coltelli tipo Bowie ecc Ora Io purtroppo non ricordo con precisione l'anno (scusatemi, ma ho quasi 40 anni ) ma parliamo della prima metà dei '90. Io dico il '93 o '94... non ricordo bene quale ma uno dei due, non si scappa. Pagammo questa spada una cifra che (per due ragazzi di 14/15 anni, intendo) il grande Villaggio (R.I.P) avrebbe definito 'oscena'. Risparmiammo quasi sei mesi barando bassamente su ogni cosa (tipo: ai genitori e ai nonni dicevamo roba come: "... con la scuola dobbiamo andare di qui, o a mangiare di qua, ecc). Comunque, com'è come non è, alla fine riusciamo a comprarla Voglio sottolineare che, nonostante la nostra età (dell'epoca) Io e mio fratello abbiamo sempre avuto una mentalità diciamo 'diversa'... cioè, niente stupidate, la spada è sempre rimasta nel fodero (non so come si chiami il termine esatto), niente 'bambinate' come generalmente uno potrebbe (magari anche giustamente) aspettarsi da ragazzini, insomma. La spada è stata acquistata, praticamente, per mero collezionismo. Perchè ci piaceva l'idea di vederla appesa (non si è mai mossa dal muro, in effetti, ah ah) giusto per dare alla camera quel tocco di 'Jap' tanto apprezzato grazie alla overdose di cartoni Giapponesi anni '80. Ora, prima di cominciare con le foto, devo premettere che (come avrete capito) Io so a malapena cosa sia uno Tsuba (e giusto perchè tale nome mi ricorda Mazinga Z) per cui non riuscirei a 'smontarla/aprirla', nemmeno se volessi (e credo che mio fratello non la prenderebbe troppo bene, nel caso facessi un disastro). Tutto quello che so è che, a me, da quello che ho potuto vedere online ecc questa spada non mi ricorda la classica "katana di San Marino", almeno non esteticamente, intendo. Il ferramenta, all'epoca, blaterò qualcosa a proposito della WW2, ma tant'è. Non è decisamente il mio campo Ecco un po' di foto, quelle che ho sottomano al momento: Qui dove è sempre rimasta appesa (a un volgarissimo tassello/gancio, della Fischer, se non erro) e non fate caso alla mia (vera) 'Lucille' che riposa accanto a lei Grazie a tutti quelli che vorranno aiutarmi. P.S Cercherò di postare altre foto.
  4. Buongiorno a tutti, qualcuno mi sa gentilmente dire qualcosa su queste 2 katane che mi sono giunte in regalo? Ho disponibili anche foto fatte a 30MPixel se servisse... Vi ringrazio in anticipo.
  5. Paolo Paciulli

    Presentazione

    Buon giorno a tutti. Sono Paolo e vorrei avvicinarmi al mondo della politura delle lame Giapponesi. Ho avuto il piacere di conoscere Massimo Rossi e compatibilmente con la mia disponibilità economica e tempo penso di avvicinarmi in punta di piedi a questa forma di arigianalità manuale portata all'estremo da millenni di esperienza. Non sono un esperto di lame Giapponesi ma comincio ad avvicinarmi a questo mondo, ho cominciato a seguire il forum e per il momento non posso dare contributo ma solo ascoltare... Buona Pasquetta Paolo
  6. Saluto gli amministratori e i comepetenti estimatori che girano il forum. Mi presento brevemente. Pratico il karate da molto tempo e ho sempre sentito la necessità di completare la disciplina marziale disarmata ( il karate per apunto ) con le armi tradizionali tipiche di okinawa : nunchakun, bo, bokken, tonfa. Maneggiando il bokken intuii che a differenza delle altre armi tradizionali che sono per lo più strumenti agricoli, dietro al bokken c'era qualcosa di più. Fu così che mi avvicinai al mondo della spada e al Katori shinto ryu. Da allora nacque una passione e una serie di curiosità che mi portarono a divorare libri e a fare pratica. Fu così che attraverso un amico praticante entrai in possesso di una lama della quale vorrei chiedere il parere di qualche esperto. Posto delle foto fatte dopo aver rimosso l'olio x esaltare hamon e Hada. Per evitare fraintendimenti e sicure domande di chiarimento preciso che: -LA TSUKA È DI MIA FABRICAZIONE. L'ho realizzata con legno di frassino secondo tradizione rivestita in fogli di razza), avvolta con Itto di qualità importato, Kaschira importato in corno nero. -Fuchi e Tsuba sono originali del periodo EDO, acquistati ad un asta giapponese per un centinaio di euro, non appartenevano alla stessa spada. Sulla lama non sò fornirvi molti indizi, posso solo dirvi che è molto affilata, ha un hamon irregolare che pare evidenzi una tempra, è evidente che non è fatta ad acido e pare in ottimo stato di conservazione, questo mi fa pensare che sia di fabricazione moderna e sospetto sia stata fatta a mano x l'irregolarità dell'hamon e perchè mi sono accorto che in taluni punti non è perfettamente simmetrica. Ha una trama evidente segno che è metallo ripiegato. Posto alcune foto Mostro fotografie che ritraggono l'Hamon: Mostro Tsuka di mia realizzazzione e tsuba e fuchi presumibilmente periodo EDO, non appartenenti alla lama, acquistati ad un asta giapponese: Posto anche la foto della trama presa con una videocamera usb ad ingrandimento 20x Trama in prossimità del filo: Ripeto: Tsuka ed espositore sono di mia fabricazione e non riguardano in nessun modo la lama, Fuchi e tsuba sono originali giapponesi presumibilmente periodo EDO, e non appartengono a questa lama. La superfice ha un colore più lucente verso l'hamon e il filo è molto tagliente. Qualcuno può aiutarmi a capire qualcosa di più di questa lama? Da quello che ho intuito, nei limiti di quel poco che sò, non sembra essere una copia realizzata a macchina. Grazie a tutti !!
  7. Buonasera a tutti! allego due immagini di una lama che è in mio possesso e di cui avrei bisogno di valide informazione sulla sua origine, conformazione, ed un'interpretazione del "Mei" cosi da identificarne un ipotetico valore. Detto ciò mi farebbe molto piacere se qualcuno nel forum potesse indicarmi un persona che sappia costruire un koshirae per questa lama. Ringrazio e saluto mei/lama
  8. mabuni1982

    Presentazione

    Ciao a tutti, Mi chiamo Marco e sono della provincia ovest di Milano. Pratico dal 1992 (mamma mia... 20 anni!) karate dello stile Shito-Ryu, come avrete sicuramente capito dal nick name. Mi sono iscritto a questo forum perchè vorrei capire meglio cos'è l'arte della spada giapponese. Per ora leggero molto e scriverò poco perchè sono davvero a digiuno quasi completo. Se vi interessa invece sapere quale sia il background da praticamente di arti marziali vi invito a dare un occhio al blog che gestisco con un amico praticanti di Tai Chi: http://laviadelchi.wordpress.com/

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante