Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Salve volevo tatuarmi la maschera hannya e volevo tatuarmi dei fiori ma mi è stato consigliato di non mischiare diverse varietà è sbagliato farlo? Scusate l’ignoranza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Valerio.. intanto sarebbe bello se passassi dalla sezione "Presentazioni" e ti presentassi...

Poi non capisco chi consiglia di non portare fiori in teatro, considerato che la maschera è li che viene usata.
Per quanto mi riguarda son contrario a farmi stampare la pelle.  La trovo una sorta di marchio senza senso, come se non fossi già riconoscibile di mio e debba essere identificato per un tatuaggio.
Questa usanza, e mi riferisco al tatuaggio, era, e forse ancora è, una sorta di marchio.. se uno facesse parte di una tribù; ma nel cosidetto mondo moderno, io tenderei più a sparire che non ad apparire ed essere riconoscibile.. insomma, preferisco andare anche contromano con la bici che non avere una targa sulle terga.

Detto ciò, come vedrai hannya e fiori van perfettamente d'accordo (almeno secondo alcuni.))

Come forse ben sai, in Gaippone il tatuaggio non è ben visto… ancora in alcuni "onsen" se sei tatuato non ti fanno entrare (è uno stampo che era legato alla Yakuza o roba simile), quindi vedi tu.. forse troverai maggiori consigli in un sito di tatoo lover's.

((ahh, dimenticavo di dirti, che la maschera in questione viene usata per rappresentare "odio" o "dolore".. fà 'n po' tè.)

hannya-flowers.jpg      H_F.jpg

 

e se vuoi approfondire devi cercare "il fiore del demone" di C.G.C.

 


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusa non avevo idea della presentazione. Il tatuaggio lo faccio per motivi personali e non per avere un segno che mi identifichi. Il problema che mi è stato presentato è quello di unire il fiore del ciliegio e il crisantemo, la mia domanda era è un errore unire due fiori ,nello stesso tatuaggio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per la presentazione basta che vai nell'appposita sezione (la prima) e ci racconti qualcosa di te (considerato che ad ora ancora non lo hai fatto.))

Chiaro che lo fai per "motivi personali", cimancherebbe che lo facessi come prova di forza, per una punizione o chessò... Ovvio è che che la mia è una opinione (personale e opinabile) mica è un monito!!!
Ognuno fa ciò che crede o vuole... al massimo quando andrai in Giappone frequenterai terme per gaijin.

Riguardo ai fiori di ciliegio e al crisantemo, vai in alto a destra e con la funzione cerca (inserendo la parola)  troverai riferimenti e spunti per la tua motivazione.. troverai un sacco di informazioni.
((ora ti dico la mia.. se volessi tatuarmi o mettermi dei piercing o amputarmi due dita o togliermi i denti e questo per me «avesse un senso».. me ne sbatterei bellamente dell'opininione altrui..  anche se esperti.
Perché due dita e otto denti son per sempre ... al pari di un tatuaggio sulla pelle.))

hannya-flowers.jpg

.. dopo la spada nella roccia, considerato che il crisantemo è il simbolo imperiale..  La spada tra le chiappe.
(e la maschera del dolore ci sta tutta. :))

Modificato: da betadine

Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Effettivamente i tatuaggi erano considerati una sorta di impurità, al punto che i corpi tatuati non erano considerati consoni alle prove di taglio delle lame.

Effettivamente, ho un amico cui è stato cortesemente scelto di lasciare i bagni termali a causa dei suoi tatuaggi solo qualche anno fa.

Sembra che tutt'oggi sia una pratica diffusa solo tra i malavitosi.


 

月の道

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante