Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Buongiorno a tutti, vi seguo da poco tempo , ma abbastanza per capire la vs passione e competenza tanto da indurmi ad iscrivermi. Da sempre appassionato alle lame di ogni forma , epoca e condizioni ho spaziato nei vari acquisti dai coltelli militari a quelli da Film (mi vergogno...) dagli stiletti rinascimentali alle lame da scavo , tutto materiale che scambiavo o rivendevo per acquistare "ferro antico"  (chiavi e sarrature) per poi tornare alla PASSIONE e comprare una spada germanica del 1500 seguita da poco da una , a mio parere bellissima KATANA che ora posto per avere la vs opinione in merito. Vorrei anche sapere da voi se e' possibile e consigliato o meno (sapere anche come fare per....) certificarla. Io l'ho acquistata da chi l'ha comprata da Emiliano Lorenzi, che ho letto essere anche lui un membro, e la trovo molto bella.

Grazie a tutti.

Massimo.

  katanadoc.jpg.5d9c772df41de2ed70966de15fcdde3b.jpgfoto1.jpg.c880fc2f0ac8c49f5213b9b7ffbf911a.jpgfoto2.jpg.ffc7c706943a70af5e5f18e2dc014006.jpgfoto3.jpg.8fdd5c47f2a26e770c339229ba21585b.jpgfoto4.jpg.c014ff0894e336b2c2198f642862e2e3.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la condivisione Massimo, sembra proprio una bella lama, potresti farci qualche foto anche del codolo?

Anche secondo me non conviene che la mandi in Jp per la certificazione, Emiliano sono sicuro che avrà compilato in modo onesto e puntuale la scheda tecnica allegata.


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Appena avrò’ la possibilità’ ed il coraggio di smontare la tsuka (è la mia prima katana) vi fornirò le immagini del codolo. A meno di un viaggio in Giappone, penso anch’io che non valga la pena certificarla, e capendo un po’ di più del vostro interessante e serio gruppo ora posso anche essere più’ tranquillo del certificato annesso, anche se mi piacerebbe conoscerne il redattore tanto che credo che andrò’ a trovarlo presto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi associo ai ringraziamenti per la condivisione.

Se posso.. non aver paura a togliere un "piroletto" di legno, bradire la lama e darti due colpetti sul polso ... son oggetti da maneggiare con cura, ma pur sempre da maneggiare (almeno per la manutenzione, un paio di volte l'anno o forse più.)

Inusuale quel habaki-rebbi.
¿¿ ma secondo Voi lo hamon è più un ampio gunome o uno stretto notare ??

A te Massimo ovviamente sconsiglio il viaggio in Giappone.. con la lama al fianco poi... mentre non posso che consigliarti qualche bel libro sullo Shinto (un periodo affascinante)

ANche qua sul Forum troverai diverse "cose".. per ora ti lascio in allegato un omologo del tuo kaji, +/- stesso periodo, dal solito japan-store, ma di qualche anno fa (così non intercorro nelle sanzioni del nuovo codice.))

Inshu Ju Fujiwara Kanesaki.pdf


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio comunque tutti, betadine in particolare. Non ho ancora spaziato nel forum a dovere, ma dei moderni coltelli giapponesi artigianali cosa ne pensate? Takeshi Saji per esempio.....mi sembra crei dei bei pezzi, anche loro con un “perché “, come si suol dire.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per i coltelli giapponesi c'è la sezione "off topic".

Per il resto, niente di che. solo un invito allo studio (visto e considerato che parti armato.))


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

.. secondo voi cos'è quella scanalatura in zona habachi ??


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/3/2020 alle 22:33 , Massimo Napoli ha scritto:

Appena avrò’ la possibilità’ ed il coraggio di smontare la tsuka (è la mia prima katana) vi fornirò le immagini del codolo. A meno di un viaggio in Giappone, penso anch’io che non valga la pena certificarla, e capendo un po’ di più del vostro interessante e serio gruppo ora posso anche essere più’ tranquillo del certificato annesso, anche se mi piacerebbe conoscerne il redattore tanto che credo che andrò’ a trovarlo presto.

Buongiorno Massimo, ti lascio un video - spiegazione su come smontare la tsuka. Per qualsiasi dubbio sai dove trovarci 😉

 


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante