Vai al contenuto
raffa

O-Kissaki Wakizashi

Messaggi consigliati

Ciao a Tutti, vi allego queste immagini di questo O-kissaki wakisashi, mi potete gentilmente aiutare a darmi il vostro parere sul periodo, che io ho ipotizzato shinto / shinshinto  e magari scuola ecc. 

Nagasa 50,6

Sori 0,8

Kissaki 10 cm

Mune in habaki 0,65

Mune a Yakote 0,5

Nagako 13,1

IMG_3506.JPG

IMG_3508.JPG

IMG_3511.JPG

IMG_3519.JPG

IMG_3523.JPG

IMG_3525.JPG

IMG_3529.JPG

IMG_3532.JPG

IMG_3536.JPG

IMG_3539.JPG

IMG_3540.JPG

IMG_3543.JPG

IMG_3545.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao raffa, intanto complimenti per la lama, ha delle belle attività!

Mi confermi che il boshi è indicativamente come lo ho disegnato?

InkedIMG_3540.JPG.611d3c31d635ac7d2c79f4d9a9042225_LI.jpg

 

Oltre a questo pare che il nakago abbia una patina "artificiosa" e sia stato accorciato, difficile però dire di quanto dalle foto.


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cosi dalle foto sembra un ko itame con habuchi brillante in nioideki. Muji o konuka? 🤔

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie intanto Francesco. Guarda la lama non l'ho qui davanti, ma a casa madre. Ero qui in quarantena con foto che avevo fatto tempo fa e ho pensato di postarle. Quindi faccio fatica a risponderti. Ma il boshi quando curva in direzione del mune per intenderci, non ti sembra che vada verso il basso? mi sembra di vedere la linea cosi netta,rispetto alla tua curva rossa, però io ne so molto meno di voi, quindi è solo un parere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intendi la linea netta che ho compreso tra i due tratti azzurri? In tal caso mi sembra un graffio o comunque un alone 😅

(forse nel mio disegno precedente il kaeri è un po' troppo lungo, ma non vedendolo terminare sono andato di immaginazione..)

IMG_3540.JPG.611d3c31d635ac7d2c79f4d9a9042225.jpg

Hai voglia di provare ad identificare hada, hamon, ed attività?

Quì troverai molti spunti per "leggere" la tua lama:

 


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

uuuuu france quanta roba pffiiuuu. Uauu. Grazie. Ce n'è di materiale.  Anche se se però le mie conoscenze sono molto più indietro e vado parecchio in difficoltà. Già con il nagayama che lo vedo più semplice, ma poi tale non è, trovo sempre casi diversi. Ad esempio ho trovato ,con uno sguardo veloce, un boshi  che va giù netto come questo , vedo se trovo foto dell'altro lato.mishina-boshi.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il boshi che hai postato non c'entra molto con la tua, è molto "appuntito" mentre nella tua è molto "largo".

 

Comunque sia questa lama ti è arrivata senza habaki e nessuna shirasaya/koshirae?


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora Francesco io direi , ma molto probabilmente sbaglierò alla grande, che ha un hamon  chu suguha, con elementi di notare. Sull hamon oserei dire che vedo tracce di hakikake e di sunagashi

L’hada mi sembrerebbe  nashiji-hada o  konuka –hada

Per il boshi direi un ko maru, anche se non ne trovo uno che sia proprio ugualeA me sembra un kaeri katai. E qui nasce in genere una delle mie difficoltà. Ossia a volte non mi sembra di vedere nella realtà quello che viene classificato sui testi, probabilmente dalla mancata esperienza. Aggiungo un’altra foto del boshi dall’altro lato che ho trovato. Quando avrò occasione ne proverò a fare delle altre.

Si questa lama non ha ne habaki ne koshirae/shirasaya. Vorrei fare uno koshirae, ho già i diversi elementi. Ma visto che non costa poco farlo fare….con calma arriverà. Infatti approfitto per chiedere se va bene come la conservo al momento , ossia con il suo strato di olio di garofano e ben coperta con un telo di cotone, in luogo super coperto e asciutto.

Aggiungo anche, ahimè, che mostrandola ad un amico la lama, questo l’ha alzata per vederla meglio…. Il problema è che ero in un soppalco dal soffitto baso e pure con pareti in cemento armato. Insomma ha impattato direttamente con la punta sul cemento armato nel gesto di tirare su la lama col braccio. La punta è ancora ok, ma con il dito si sente che è stata leggermente curvata la puntina/sbeccatina.  Non vi dico al botto, ho avuto i sudori freddi.  Ho imparato la lezione… e molto bene.  Alla fine la colpa è stata più mia che del mio amico, perché dovevo prevenirlo. Però ho imparato la lezione.  E non è così grave, è appena percettibile. Con una eventuale politura si sistemerà.  Ma ,ad esempio, Francesco visto che stai studiando anche da togishi ti chiedo, su una lama già così polita, se si volesse fare una politura per risaltare l’hadori, attività e sistemare la puntina, bisognerebbe partire dall'inizio? O si può partire già con le ultime pietre?? 

 

IMG_3514.JPG

IMG_3542.JPG

IMG_3541.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo anche queste, vedendo le tonalità di colore a me sembra che il kaeri va giù secco, comunque al prossimo Kantei la porto e risolviamo L arcano 😃

01291902-CC4F-4352-8FAA-A7B9BDCF9AC3.jpeg

D94AD7A2-7A8D-4CF9-B2F5-C58F0D22CA75.png

BC491259-243F-42EB-AB99-3285B2F6326E.png

D0A0D6A2-CE37-4424-9159-1B10B18A6FD9.png

2744C45F-1617-43FA-A895-DFB9B8B0D0B9.png

0CB6D6AA-2D88-4E3F-A2C9-D029A34C3F0D.png

5183C6C8-D83A-4919-8195-5278D2963150.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Raffa, scusami la domanda, ma la hai acquistata da un seller chiamato Komonjo?

Scusami ancora se non mi sono voluto esprimere prima, ma credo che studiare i propri oggetti sia sempre molto interessante, comunque sia.

La tua lama ha diversi elementi che mi fanno pensare che sia un falso (lama realizzata in modo non tradizionale). In genere queste vengono vendute "nude" senza foderi e fornimenti, politura veloce e con acido, nakago che ha poco a che vedere con uno "reale" oppure camuffati, l'acciaio sembra industriale, così come anche quelle attività si ritrovano spesso su lame del genere. 

Puoi fare qualche comparazione con lei: http://www.militaria.co.za/nmb/topic/29584-shobu-zukuri-yasunori-fake/

:arigatou:


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No Francesco, mai neanche sentito questo Komonjo. Cavolo addirittura falsa ?? con una politura  ad acido?? tutto è possibile , ma mi sembrerebbe davvero strano. Il nagako ripatinato magari, ma se ad esempio la confronto con una mia showato gunto(che alcuni consideravano gendaito) non c'è paragone, ma poi anche paragonata a tante altre lame.  Se fosse vero, mi dovrei ricredere sul tutto il mondo della forgiatura per il mio gusto, perchè a mio gusto personale a me piace davvero tanto per pulizia della geometria, colori, effetti.  Farei davvero i complimenti al falsario  e rivaluterei molto queste produzioni (cosa che non avrei mai pensato). se ci sarà l'occasione la vedremo assieme dal vivo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente l'esame dal vivo ci potrà aiutare, fare le valutazioni dalle foto è sempre difficile!

Questi "falsari" stanno diventando veramente bravi, chiaramente la tua lama ha una vera tempra differenziata, c'è da stare molto molto attenti agli acquisti online! 

Ti ricordi da chi la hai acquistata? Purtroppo lame inizialmente vendute  da questo seller di nome Komonjo si sono diffuse sul mercato, per cui non mi meraviglio che tu non lo conosca. (Per inciso non vende solo fake, capita di farci anche dei buoni affari..).

Tanto per farti vedere cosa sono in grado di fare gli attuali "falsari": 

 


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non penso che sia un falso.

Non è stato curato nei particolari per esempio il Boshi, anche i colori della hada, però aspettiamo di vederla dal vero.

Gli Hataraki sono interessanti il Nie e Nioi sono ben visibili.

Dai quando si riaprono i battenti, la vedremo e possiamo discuterci. 👍 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Francesco Marinelli ha scritto:

Sicuramente l'esame dal vivo ci potrà aiutare, fare le valutazioni dalle foto è sempre difficile!

Questi "falsari" stanno diventando veramente bravi, chiaramente la tua lama ha una vera tempra differenziata, c'è da stare molto molto attenti agli acquisti online! 

Ti ricordi da chi la hai acquistata? Purtroppo lame inizialmente vendute  da questo seller di nome Komonjo si sono diffuse sul mercato, per cui non mi meraviglio che tu non lo conosca. (Per inciso non vende solo fake, capita di farci anche dei buoni affari..).

Tanto per farti vedere cosa sono in grado di fare gli attuali "falsari": 

 

cià anche cose belline, poi magari ti butta in mezzo la sola

  akihiro_z.jpg&hmac=81d52e0c51694cc489200

 

 

proxy.php.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante