Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Matteo

Tsuba

Messaggi consigliati

Come già specificai altrove nel forum,in periodo Edo era presente la losca usanza di realizzare copie perfette di tsuba originali forgiati da artigiani famosi attraverso il procedimento del calco.

Le copie sovente venivano realizzate in ghisa o in ferro ad altissimo tenore di carbonio,sono in tutto simili agli originali e nemmeno un esperto ,se il manufatto è stato realizzato con cura,può accorgersi o meno se siano dei falsi, la loro fragilità però (paragonabile a quella di un vaso di coccio scadente) le rendeva pericolossissime all'atto pratico.

Appurato che la maggior parte delle copie fedelissime in tutto alle originali in esistenza oggi siano del tipo descritto sopra devo dire che l'unico metodo per scoprire se siano o no in ghisa è romperle o grattar via del materiale da una zona marginale dello tsuba ( è ovvio che se lo tsuba fosse in ferro non si romperebbe con un colpo ben assestato sferrato col mekuginuki ne perderebbe del materiale vistosamente sfregandoci sopra un semplice coltello da cucina).

 

P.S.:nelle foto sono presentati alcuni tsuba in ghisa,notare la differente composizione (rispetto all'acciaio) dei grani.

Con quanto sopra non voglio affatto dire che le copie antiche siano "patacche" ma bensi che sul mercato abbiano semplicemente un prezzo diverso.

imageJTC.jpg

imageDAJ.jpg

imonotsuba.jpg

Modificato: da shimitsu masatsune

La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
è in ferro...

 

 

Se non si spezza facilmente (lo so che è una pratica barbara,ma è un male necessario)...Allora per me non vi è nessun motivo per dubitare dell'originalità del manufatto,certo lo si dovrebbe osservare meglio (da vicino e con mano) ; tuttavia credo sia autentico.

 

P.S.: non mi intendo molto di tosogu ma credo che sia prassi comune imbattersi in tsuba somiglianti appartenenti a scuole medesime (...forse questo è uno di quei casi).


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se vi fosse stata una mera somiglianza non mi sarei insospettito... ma sono identiche.... credo che chiunque avrebbe voluto andare a fondo... poi io sono un tipo cocciuto (dicasi anche determinato..)

 

grazie ancora per i consigli

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@Shiro

 

per quanto riguarda la tua tsuba potrebbe essere che non abbiano cancellato l'inserzione per farsi ancora un pò di pubblicità, visto che si tratta di un bellissimo pezzo.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@Shiro

 

per quanto riguarda la tua tsuba potrebbe essere che non abbiano cancellato l'inserzione per farsi ancora un pò di pubblicità, visto che si tratta di un bellissimo pezzo.

 

 

Giusto ! :ok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Shiro è da un pò di tempo che te lo volevo chiedere, ma il tuo tsuba (quello della Tadayoshi) è di scuola Goto?... :ohmy:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Shiro è da un pò di tempo che te lo volevo chiedere, ma il tuo tsuba (quello della Tadayoshi) è di scuola Goto?... :ohmy:

 

:blush: non me lo ricordo ! Devo sentire Verrina perchè l'abbiamo acquistata assieme. Lui ha buona memoria.

Ti saprò dire. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:arigatou::arigatou:

La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Produzione in serie... peccato

 

Comunque sembra ben fatta, se capita di incontrarci portala che la esaminiamo.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:cry::cry:

 

vabbe... esiste di peggio nella vita,

 

cmq se capita di incontrarsi ve la porto volentieri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

riguargando l'offerta mi è sorto un dubbio (forse idiota.... o mi arrampico sugli specchi :gocciolone: )

è una wakizashi... che diametro ha la sua tsuba? perche facendo una proporzione a vista (perche le misure e dati specifici scarseggiano) sembra più grande della mia...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ce ne sono di tutte le misure dai 4-5-6-7-8-9-10 cm di diametro ... tutte uguali e tutte allo stesso prezzo !

 

Perchè non ne acquisti una per il waki e una per il tanto ...

 

 

 

... Ah ah ah ah ah ah ah .... scherzo ! ... povero MATTEO ! (sei fortunato che con sto computer non riesco a fare le faccine).

 

Mi spiace, ma ora fai parte del gruppo "Dalla cina con furore" eh eh eh.

 

Non odiarmi, anch'io faccioi parte di quel gruppo !

 

A proposito ... l'hai visto il film "L'uomo che sussurrava ai cavalli ... copia, copia, copia" ... ah ah ah ah ah

 

 

 

Scusa, Gianfranco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... :brooding:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:gocciolone::gocciolone::gocciolone:

 

cmq mi servirebbe da katana e wakizashi visto che quella che ho presumo sia da tanto... (il diametro è a 5.5cm...)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante