Vai al contenuto
Kentozazen

Koshirae

Messaggi consigliati

tachi koshirae fatti dal tesoro nazionale vivente Kazuyuki Takayama

 

uchigatana koshirae fatti dal tesoro nazionale vivente Kazuyuki Takayama :happytrema:

 

dai-sho sempre fatti da lui.......cavolo è davvero bravo :happytrema::cool::cool::cool:

tachi10.jpg

tachi11.jpg

tachi12.jpg

tachi13.jpg

katana1.jpg

katana2.jpg

katana3.jpg

katana4.jpg

katana5.jpg

katana6.jpg

daisho14_15.jpg

daisho16_17.jpg

daisho7_8.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono assolutamente superlativi. non riesco a prefereirne nessuno ma, il mio gusto e` ancora acerbo e non so` vedere bene le differenze.

Potreste darmi qualche indicazione cosi` da raffinare i miei rozzi occhi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Malgrado in queste pagine ce ne siano davvero tanti, questo è forse il Koshirae più incredibile di tutti.

Ci sai dire qualcos'altro Ughen? non c'era una descrizione dove hai trovato le immagini?



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tachi koshirae da cerimonia con il gallo d'argento di epoca showa....

....nn mi fa impazzire cmq curioso :glare:

05284.jpg

Modificato: da YamaArashi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci saranno anche capolavori di artigianato, ma i 50 anni successivi alla restaurazione Meiji hanno prodotto delle tamarrate incredibili...


______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vero. Peró con l'apertura delle frontiere il Giappone ha voluto dimostrare agli europei la bravura dei propri artigiani dedicandosi a virtuosismi tecnici, perdendo cosí di vista quell'eleganza composta che era loro tipica. É vero che alla fine del periodo Edo - rimanendo nell'ambito delle koshirae - ci sono decori ricercatissimi, al limite del buon gusto, peró a me sembrano sempre inseriti in una estetica riconducibile ai canoni tradizionali. Dopo, invece, vengono abbandonate anche le forme di riferimento, con questi draghi d'argento e con le montature scultoree che modificano sostanzialmente la forma della koshirae tradizionale (come il kashira della tachi qui sopra). Si tratta probabilmente di una omogenizzazione al gusto europero di fine '800 che, ricordiamocelo, era terrificante: prima del liberty (peraltro derivante dai modelli giapponesi) le forme di riferrimento erano quelle rinascimentali, modificate in maniera ridondante e volgari; anche nella pittura andatevi a vedere cos'erano i quadri accademici francesi prima che Manet, Van Gogh e compagnia bella rivoluzionassero il concetto di pittura...

 

Scusate se ho divagato, devono essere i postumi della "degustazione verticale" di ieri sera, ehehe...


______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il fenomeno namban è un pochino diverso, in quanto inizia molto prima ed è limitato all'ingresso dei portoghesi in Giappone. Ci sono influenze in certi decori della lacca e in alcune forme di mobili e suppellettili (è tipico il baule Momoyama con decori in madreperla). Per quel che riguarda le armature, l'influenza non è solo estetica: ricordiamoci che i portoghesi hanno portato in Giappone un oggetto che rivoluzionerà la loro storia e permetterà la riunificazione sotto lo shogunato Tokugawa: il moschetto. Per questo le armature namban rispondono anche ad esigenze di difesa verso i proiettili, che le gosoku tradizionali non erano preparate ad affrontare.


______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ci saranno anche capolavori di artigianato, ma i 50 anni successivi alla restaurazione Meiji hanno prodotto delle tamarrate incredibili...

 

Dopo il tachi con il gallo non posso che trovarmi d'accordo :ok:

 

Comunque per tali opere (i tanto da 25.000 $) il prezzo, personalmente, le reputo ancora basso, o meglio, compatibile con i koshirae. Davvero un lavoro superbo


image665.jpg

image634.jpg

image719.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non metto in dubbio il loro valore artistico... ma sono koshirae un po troppo pacchiani per i miei gusti... :ichiban:

i due tanto però sono dei veri capolavori

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante