Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Salve,

Sono appena arrivata e ancora non mi raccapezzo molto. A essere sincera mi sono iscritta d'impulso quando ho letto il nome di Akira Kurosawa ed i titoli dei miei film preferiti ("Barbarossa", "Kagemusha", "Ran"...). Colgo l'occasione per lanciare un appello: sto cercando la storia di un personaggio leggendario nominato in "Gai-Jin" di Clavell (libro che cosiglio!). Se non erro, il suo nome è Domu-Gozen. Nel libro si accenna soltanto che si trattava di una donna famosa per la sua ferocia e la sua natura sanguinaria, ma a me interesserebbe approfondire. Forse qualcuno qui sa darmi qualche informazione...


Non c'è modo di sfuggirlo-

devo camminare sulle foglie morte

per imboccare questo sentiero

Suzuki Masajo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

benvenuta Erinna :arigatou:


"Bellezza, gioventù e fascino cominciano ad appassire quando appaiono la prima volta.

Attraverso le prime foschie della primavera, scorgiamo il Ponte d'Autunno"

----

mai confrontarsi con un imbecille, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
sto cercando la storia di un personaggio leggendario nominato in "Gai-Jin" di Clavell (libro che cosiglio!). Se non erro, il suo nome è Domu-Gozen. Nel libro si accenna soltanto che si trattava di una donna famosa per la sua ferocia e la sua natura sanguinaria, ma a me interesserebbe approfondire. Forse qualcuno qui sa darmi qualche informazione...

 

Benventa Erinna :arigatou: !...

Domu-Gozen è certamente una delle poche eroine femminili di maggior rilievo nell'immaginario popolare nipponico.

Meglio nota come Tomoe Gozen (1161-1184),concubina di Minamoto Yoshinaka,ebbe un ruolo di certo non marginale durante la guerra dei Genpei (1180-1185),grazie alle sue straordinarie doti marziali, al suo lignaggio e al suo coraggio in quanto guerriera...Non credo tuttavia fosse una sanguinaria fine a se stessa.

 

400px_TomoeGozenM1942.jpg

 

(apide in onore di Tomoe-Gozen a Gichu-ji,pefettura di Shiga)

 

Le notizie a noi pervenuteci circa la sua esistenza provengono dalle numerose novelle e leggende nonchè dall'opera "Heike Monogatari" nella quale ella viene descritta come una donna bellissima,dalla pelle chiara e i lunghi capelli corvini e dall'aspetto magnetico.

Nei racconti di Heike (ciclo di cronache belliche della guerra tra i Minamoto e i Taira) sua abilità marziale è ampiamente elogiata ,la sua maestria con l'arco e la sua prodezza con la spada la rendevano molto popolare presso le truppe,da sola,si dice,era capace di fronteggiare migliaia di nemici e di sfidare dei e demoni.

L'iconografia la vuole a cavallo,così come si era presentata sul campo di battaglia per sostenere l'amato Yoshinaka,prima di soccombere sotto i colpi dell'armata di Yoshitsune Minamoto nel 21 Febbraio 1184 durante la battaglia di Awazu ,armata di tutto punto (con un pesante Yoroi) una lunga spada,un'alabarda e un potente arco.

In realtà le notizie circa il suo destino dopo la morte del marito Yoshinaka* sono divergenti e sfociano nella leggenda.

 

tomoe_samurai.jpg

 

 

Note: Minamoto no Yoshinaka (1154-1184),originario della regione di Musashi,fu certamente uno dei più abili e astuti condottieri della famiglia Minamoto del tardo periodo Heian durante la guerra dei Gempei e fu aperto rivale di Minamoto no Yoritomo per l'ascesa al potere interno al clan e alla carica di Shogun.

Il suo tentativo di capovolgere l'assetto interno del clan Minamoto per assumere il ruolo di capo del clan,e il conseguente tentativo di farsi proclamare shogun dall'imperatore Go-Shirakawa venne vanificato dalla dura repressione voluta da Yoritomo operata dall'armata congiunta guidata dal cugino Minamoto no Yoshitsune e da Minamoto no Noriyori il 21 Febbrai del 1184;Yoshinaka venne catturato e decapitato nel mezzo della battaglia di Awazu.

Yoshinaka venne sepolto ad Otsu,nell'antica provincia di Omi (odierna prefettura di Shiga),dove nel periodo Muromachi sorse il tempio Gichu-ji nel quale è anche presente lo selo funerario dedicato appunto a Tomoe Gozen.

 

13.jpg

 

(stampa ottocentesca raffigurante Minamoto Yoshinaka e Minamoto Yoshitsune alla battaglia di Unji)

 

 

400px_KisoYoshinaka_Haka_M1924.jpg

 

(stelo funerario di Minamoto no yoshinaka,tempio Gichu-ji)

Modificato: da shimitsu masatsune

La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuta Erinna! :arigatou:

il puntualissimo shimitsu ha già detto tutto su Tomoe Gozen...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gaijin di Clavell è un interessante romanzo che fa luce sulle vicissitudini e gli stravolgimenti politici interni al Giappone del periodo Bakumatsu,la difficile situazione interna allo Shogunato,i dissidi con i clan del Kyushu,gli atti terroristici del gruppo sovversivo degli Shinshi e l'invadente presenza occidentale che spinse il Giappone all'apertura dopo secoli di isolazionismo sono tutti particolari magistralmente descritti da Clavell già noto ai più per essere stato l'autore del romanzo "Shogun".

Erinna purtroppo l'Heike Monogatari potrai trovarlo solo tradotto in inglese o al massimo in francese o russo :gocciolone: ,tuttavia ti consiglierei questo testo proposto anche agli studenti delle facoltà di studi orientali italiane (che puoi trovare su Amazon) : McCullough, Helen Craig. The Tale of the Heike . Stanford: Stanford University Press; 1994. ( ISBN : 0804722587)

 

A presto :arigatou:

Modificato: da shimitsu masatsune

La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:gocciolone:

Ho letto "Shogun"! Mi è piaciuto anche più di "Gai-Jin", a dire la verità... Se "Heike Monogatari" è tradotto in francese sono a cavallo! Temevo che lo avrei trovato solo in giapponese...

Comunque prima o poi imparerò a leggerlo anche in lingua originale (almeno spero), ma finchè sono al liceo dovrò accontentarmi di studiare la lingua part-time. Meglio che niente, so desu ne?

Già che ci sono, a proposito di Clavell, non riesco a reperire "King rat". E' trovabile in Italia o mi devo rassegnare?


Non c'è modo di sfuggirlo-

devo camminare sulle foglie morte

per imboccare questo sentiero

Suzuki Masajo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:gocciolone:

... Se "Heike Monogatari" è tradotto in francese sono a cavallo! Temevo che lo avrei trovato solo in giapponese...

 

Se non erro in Giappone l' " Heike Monogatari " viene studiato alle medie,quindi credo sia un buono spunto per iniziare a studiare il giapponese,tuttavia per i testi in francese prova a vedere su questo sito : http://samourais.free.fr/S_Litterature.html


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante