Vai al contenuto
tarantism

Quale Arte Marziale Pratichi O Ha Praticato

la disciplina preferita ?...?  

155 utenti hanno votato

  1. 1. la disciplina preferita ?...?

    • karate
      29
    • kung fu
      12
    • thae koundo
      1
    • whushu
      2
    • thai boxe
      3
    • kendo
      23
    • judo
      18
    • capoera
      1
    • kick boxing, full contact
      4
    • aikido
      40
    • ju-jutsu
      23


Messaggi consigliati

Prima cosa facevi ?

 

questa domanda è un pò complessa visto che il mio Sensei non ha mai parlato di stili o diversità. parlava sempre e solo di aikido. Dal suo maestro (Paolo Corallini) posso dire che praticava Iwama Ryu ma quello che ci insegnava era un pò diverso. però per risponderti alla domanda direi Iwama ryu, con uno scarso uso delle armi, rispetto quello che si prevede realmente nell'Iwama

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

hehehe... allora, se non sono indiscreto, potrei conoscere il nome del tuo maestro ? :P


Andrea

 

www.taai.it

www.iwamaryu.it

www.aikidogarda.it

www.takemusuaikidokyokai.org

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ju Jitsu (o Jutsu), praticante da 5 anni... Primo Dan. Mi trovo veramente bene. Devo dire che il Ju Jitsu, arte cedevole o gentile, mi incarna parecchio. Il morbido batte il duro: fermezza, ma non aggressività. Molta più mente che corpo. Qualità essenziali (ovviamente si sviluppano, con l'allenamento): coordinazione, concentrazione, serietà, tanta pazienza, oltre che una buona dose di riflessi.

Più forza l'avversario imprimerà nell'attacco, maggiore sarà il danno che subirà. ^^


Tutto quello che ci serve è un orizzonte completamente aperto. Una domenica, un pane... ed una spiaggia dove ritrovarci e perderci. La volontà non manca e una preghiera ci accompagna ovunque... per non dimenticare, mentre aspettiamo che si faccia sera. Perché di sera si è più veri: si è migliori... perché di sera... si ritorna sempre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo, si chiama Enzo Virgili, ma te sei allievo di Corallini Sensei?

 

si


Andrea

 

www.taai.it

www.iwamaryu.it

www.aikidogarda.it

www.takemusuaikidokyokai.org

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io pratico Kung fu insieme a taijiquan (tai chi) per tonificare la muscolatura, migliorare l'elasticità e rendere fluidi i movimenti. Secondo me Tutte e dico TUTTE le arti marziali sono da rispettare. Ognuna ha i sui pregi e difetti. Per citarne un paio i colpi che sfondano di energia del Karate, l'agilità del Kung Fu, la capacità sfruttare il corpo dell'avversario del Judo e così via. Poi logico bisogna tenere conto che ci sono arti marziali che si sono evolute e migliorate, nei secoli altre che invece sono degradate e altre che sono ancora giovani.

Un po' come il vino...se giovane non è ancora buono e deve maturare, se ben invecchiato buono, se diventa aceto lo si utilizza comunque.

 

P.S. per quanto riguarda il Kung fu credo che sarebbe corretto dividere per stili: Shaolin, Pa kua, yǒng chūn (wing chun) ecc...dato che tra di loro sono molti diversi. Ci sono stili di forza bruta, altri da contatto vicino e molto rapidi, altri che sfruttano le leve articolari.

Un saluto a tutti i praticanti di arti marziali e un'inchino a voi :ok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante