Vai al contenuto
sukinokishi

La maledizione delle Nihonto :)

Messaggi consigliati

Ho un certo rispettoso orrore per le lame autentiche , non sopporterei l'idea di avere un ogetto che abbia provocato la morte .


Non seguire un sentiero tracciato da altri , ma tracciane uno tu affinchè gli altri possano seguirlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ho un certo rispettoso orrore per le lame autentiche , non sopporterei l'idea di avere un ogetto che abbia provocato la morte .

 

In parte condivido, dico in parte perchè non è la lama o qualsiasi altro oggetto che provoca la morte. Chi uccide è l'uomo, l'oggetto in quanto tale è inanimato quindi incapace di nuocere.


Crouching Tiger Hidden Dragon

臥 虎 藏 龍

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ho un certo rispettoso orrore per le lame autentiche , non sopporterei l'idea di avere un ogetto che abbia provocato la morte .

 

 

Condivido pienamente. La stessa cosa l'avevo già detta in un'altra discussione anche io. Per questo motivo, se in futuro potrò, commissionerò una shinsakuto. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In parte condivido, dico in parte perchè non è la lama o qualsiasi altro oggetto che provoca la morte. Chi uccide è l'uomo, l'oggetto in quanto tale è inanimato quindi incapace di nuocere.

 

Beh...se per qualche spada vale lo stesso discorso della lancia "tonbogiri" bisogna riflettere un poco su questa affermazione!! :gocciolone:

 

Secondo la leggenda sulla lancia forgiata da Masazane, si posò una libellula (Tonbo) che fu tagliata in due istantaneamente.

Come vedi la lancia ha ucciso in questo caso!! :happytrema:

 

 

...Scemenza lo so...ma ci stava secondo me! :whistle:

 

:arigatou:



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Beh...se per qualche spada vale lo stesso discorso della lancia "tonbogiri" bisogna riflettere un poco su questa affermazione!! :gocciolone:

 

Secondo la leggenda sulla lancia forgiata da Masazane, si posò una libellula (Tonbo) che fu tagliata in due istantaneamente.

Come vedi la lancia ha ucciso in questo caso!! :happytrema:

...Scemenza lo so...ma ci stava secondo me! :whistle:

 

:arigatou:

 

Confermo la mia idea, quel che dici è probabilmente il primo caso di libellula suicida :hehe:


Crouching Tiger Hidden Dragon

臥 虎 藏 龍

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me è successa una cosa del genere sul serio.

Stavo pulendo la mia spada da iaido - tra l'altro non una lama di alto valore - e una mosca è andata a sbatterci contro, dividendosi in due.

Tra l'altro la macchia nera sulla lama non va più via, sebbene avessi agito immediatamente...


______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
A me è successa una cosa del genere sul serio.

Stavo pulendo la mia spada da iaido - tra l'altro non una lama di alto valore - e una mosca è andata a sbatterci contro, dividendosi in due.

Tra l'altro la macchia nera sulla lama non va più via, sebbene avessi agito immediatamente...

 

 

Considerando il mio amore per le mosche, sarebbe il caso che mi riempia la casa di lame sfoderate allora!

Non sai quanto avrei voluto esserci.. ringrazia la spada da parte mia :fiori:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

giuseppe mi avevano detto che esri bravo... ma tagliare una mosca cosi.... eccezzionale..

 

ma veramnete è rimasta una macchia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ha venduto cara la pelle.... caspita ma che porcheria di sangue ha una mosca.... brr adesso mi viene in mente il film la mosca...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma vicino allo habaki il filo non dovrebbe essere assente?


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi chiedevo quale fosse il perchè del filo mancante il quella porzione di lama...è possibile che lo facessero appositamente per non rovinare il filo in caso di scontro lama contro lama?


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
A me è successa una cosa del genere sul serio.

Stavo pulendo la mia spada da iaido - tra l'altro non una lama di alto valore - e una mosca è andata a sbatterci contro, dividendosi in due.

Tra l'altro la macchia nera sulla lama non va più via, sebbene avessi agito immediatamente...

 

 

scusa la mia ignoranza, mi chiedo... se è così facile macchiare in modo indelebile una nihonto, e la stessa avesse tolto la vita a un tot. di persone, non dovrebbe essere tutta macchiata??? :confused: ..

come ti ripeto non me ne intendo tanto :arigatou:

Fabio Sechi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una lama polita è tanto bella quanto delicata, una volta polite ad arte non vengono mai più utilizzate .

Una piccola nota personale sulle gendaito se mi permettete. E' opinione diffusa tra gli storici che le spade giapponesi abbiano avuto un ruolo assai esiguo durante il conflitto, la maggior parte di esse non è mai stata estratta per ferire, come sempre esistono le eccezioni. Però -a confronto col numero totale delle gunto (e gendaito) prodotte- anche episodi efferati come lo stupro di Nanchino costituiscono caso isolato ed eccezione ad una regola.

Volendo essere fatalisti io mi preoccupo di più del feeling intimo che si crea con una spada, alcune lame su cui lavoro mi danno sensazioni gradevoli ed altre meno,si tratta comunque di un'intima esperienza emotiva che ben poco ha a che vedere con la ragione, come del resto credo che ben poco abbia a che vedere con la ragione l'idea che una lama che abbia presumibilmente ucciso sia da scartare in virtù di una "vergine" shinsakuto.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come dici tu kento possedendo una nihonto autentica , difficilmente potremo mai sapere la storia che tale lama ha realmente vissuto , poi alcuni di noi si tratterà di sensibilità , autosuggestione ecc provano a priori determinate sensazioni (sgradevoli e non) verso qualsivoglia ogetto storico.

 

Lama da scartare o meno , credo che l'argomento sia in riferimento di quanto specificato sopra , un ultima cosa le gunto erano identiche (capacità di taglio ) alle leggendarie lame che tagliavano pile di cadaveri?


Non seguire un sentiero tracciato da altri , ma tracciane uno tu affinchè gli altri possano seguirlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
mi chiedevo quale fosse il perchè del filo mancante il quella porzione di lama...è possibile che lo facessero appositamente per non rovinare il filo in caso di scontro lama contro lama?

 

 

Di solito evitavano il filo perchè la lama non si sporcasse in caso che una mosca ci andasse a sbattere contro... :happytrema:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...