Vai al contenuto
Musashi

Trend Del Forum Intk

Messaggi consigliati

ero rimasto un po' indietro con la lettura dei post e mi scuso se sono scomparso per un pochetto...

tornando all'argomento principale io non credo che sia giusto dedicare una sezione alla paul cheng su questo forum; qui si parla di nihonto e basta !

Per diminuire il numero di off-topic vanno bene sia le FAQ come homepage forzata al termine dell'iscrizione ( appeggio quindi Shiro ) sia un uso più spinto del motore di ricerca ( che andrebbe sponsorizzato )

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
perche ci deve essere?

io non credo sia pertinente un sezione per imitazioni o lame da pratica

 

 

La mia proposta era di scrivere un po' di cose sulla differenza tra "ferri" e nihonto per aiutare i nuovi arrivati, inesperti e per evitare che continuassero a fare domande sulle Paul o simili.

Non voglio che si crei una sezione apposta, che comporterebbe discussioni ecc ecc, ma un angolino dove far capire gentilmente che qui si parla d'altro.

Però occorre far capire di cosa parliamo, non si può pretendere che la gente lo sappia.

Ed è un modo per non chiudersi e accettare solo chi se ne intende, ma essere anche promotori verso i nuovi.

Di questi parecchi smetteranno subito di intervenire, altri continueranno perché affascinati da questo mondo.

Questo è uno degli scopi del forum.

 

... mio punto di vista.

Shirojiro :arigatou:

 

Una nota sulle lame da pratica. Capisco che per molti sia difficile accattarlo, ma io ho usato una koto per fare batodo e mi sono trovato molto bene e non l'ho per nulla rovinata. Pur avendo rispetto per le nihonto credo che usarne qualcuna per la pratica sia normale, visto che in generale sono nate per essere usate.

Modificato: da Shirojiro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto visto che ti sei sbilanciato ad esprimere la tua opinione pubblicamente che già conoscevo e rispettavo, non posso esimermi dall'esprimere la mia.

Usare una koto per il batto do è quanto di più sbagliato di possa fare. Il fatto che tali lame fossero usate per la pratica 600 anni fa non è adeguata giustificazione. Esula totalmente dal concetto di preservazione che è parte integrante e imprescindibile dei fini associativi. Tante spade di minor interesse storico artistico possono adempiere eguale funzione senza alcun problema. Inutile aggiungere ovvi concetti sulle capacità tecniche personali. Visono noti ed abili maestri che praticano con nihonto, ma si tratta pur sempre di casi, eccezzioni giustificate dal raggiungimento di un livello tecnico difficilmente raggiungibile ai più. Il fatto che la koto in questione abbia resistito alle applicazioni empiriche moderne non autorizza nessuno a ritenere che lame antiche non possano un giorno fratturarsi inesorabilmente.

Trovo assurda l'idea di correre un tale rischio e mi domando inoltre quale esoterico tumulto dello spirito, quale magia possa produrre il taglio con una lama antica piuttosto che con una moderna lama da tameshi. Se l'idea è quella di sentirsi come un samurai del sengoku e se veramente funziona domani mi compro il costume di Superman e mi lancio dal balcone. Titolo sul giornale locale "Si credeva Clark Kent, fratturato dopo salto di 9 metri" oppure "Si credeva Toshiro Mifune , rovina opera d'arte di 600 anni"

Sconsiglio a chiunque un atteggiamento di tale leggerezza e di tale irriverenza indicatore peraltro di una presunzione eccessiva e di una noncuranza sgradevole nei confronti di oggetti maneggiati un tempo da veri guerrieri.

Scusa Gianfra, scusami davvero se quanto dico ti offende in qualche modo. Giuro , conoscendo a priori questa tua posizione, non avrei detto nulla se tu avessi fatto altrettanto, rispettoso sarei rimasto in silenzio. Ma se deve essere una esternazione pubblica allora la risposta pubblica mi si impone per senso del dovere.

Sconsiglio a chiunque l'utilizzo pratico di una nihonto antica, a maggior ragione di una koto.

E poi si comprenda che le spade giapponesi avevano un fine pratico è vero. Ma si tratta di un fine pratico assai lontano dal fine perseguito oggi nelle varie discipline. Il fine pratico di seicento anni fa era quello di tagliare una solo cosa: l'avversario. Il fine pratico era di sgominare il nemico in una definitiva lotta in bilico tra vita e morte. Usare un koto contro un tatami arrotolato nel cortile di casa mi pare tutt'altra cosa e la coerenza con l'uso dei tempi remoti proprio non esiste. :arigatou:

Consapevolmente O.T.

Modificato: da Kentozazen

Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Usare una koto per il batto do è quanto di più sbagliato di possa fare.

Sconsiglio a chiunque un atteggiamento di tale leggerezza e di tale irriverenza indicatore peraltro di una presunzione eccessiva e di una noncuranza sgradevole nei confronti di oggetti maneggiati un tempo da veri guerrieri.

Scusa Gianfra, scusami davvero se quanto dico ti offende in qualche modo. Giuro , conoscendo a priori questa tua posizione, non avrei detto nulla se tu avessi fatto altrettanto, rispettoso sarei rimasto in silenzio. Ma se deve essere una esternazione pubblica allora la risposta pubblica mi si impone per senso del dovere.

 

 

Bene ! Mi sono esposto al tuo inesorabile giudizio. Vedrò fin da ora di non recare altro danno al Forum.

 

Chiedo umilmente e sinceramente scusa a tutti coloro a cui ho dato fastidio con quello che ho detto.

 

Shirojiro, :arigatou:

Modificato: da Shirojiro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una mia personale opinione in merito agli ultimi due post.

 

Secondo me esprimere le proprie vedute anche su questioni delicate come questa non dovrebbe essere considerato un danno od un fastidio , anzi....

 

Per dirla breve non mi sentirei mai offeso di un opinione altrui data in maniera rispettosa .

 

Per il fatto di usare una Koto o meno per la pratica, non sarei all'altezza di esprimere un giudizio in merito , mi mancherebbero le nozioni adatte per inquadrare in maniera adeguata l'argomento.


Non seguire un sentiero tracciato da altri , ma tracciane uno tu affinchè gli altri possano seguirlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

gianfranco non credo tu abbia infastidito nessuno, come nessuno sia stato infastidito da cio che ha detto andrea, avete solo espresso le vostre idee in merito alla questione.. e lo avete fatto in maniera rispottosa ed elegante quindi non credo ci deveono essere scuse o problemi vari

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessun danno Gianfra, sei un amico ed un socio , libero di esternare le tue opinioni ed io rispettosamente mi ritengo libero di controbattervi serenamente.

Spero che la mia sincerità e schiettezza non siano state eccessive. ...e conto di incontrarti presto. :arigatou:


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Nessun danno Gianfra, sei un amico ed un socio , libero di esternare le tue opinioni ed io rispettosamente mi ritengo libero di controbattervi serenamente.

Spero che la mia sincerità e schiettezza non siano state eccessive. ...e conto di incontrarti presto. :arigatou:

 

Per me lo sono state. :polliceverso:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

gianf, non credo che ken sia stato volontariamente eccessivo e/o offensivo...non ce ne sarebbe motivo ancorchè di farlo pubblicamente. Credo solo che ognuno esprime l'amore per le nihonto in modo diverso, difendendo -talvolta alacremente- le proprie visioni, l'importante è il reciproco rispetto.

 

Quanto al tema del topic spero che, tra le varie soluzioni prospettate, il webmaster abbia i mezzi per scegliere ed intervenire sul "problema".


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Per me lo sono state. :polliceverso:

Beh pazienza! :ok: Una volta all'anno puntualmente assistiamo all'evento di te che ti offendi per nulla. Se non altro abbiamo mantenuto la tradizione. :gocciolone:

Modificato: da Kentozazen

Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Beh pazienza! :ok: Una volta all'anno puntualmente assistiamo all'evento di te che ti offendi per nulla. Se non altro abbiamo mantenuto la tradizione. :gocciolone:

 

 

 

Sono sempre affascinato dalla diplomazia e dal selfcontrol di Andrea, a volte ti invidio per questo, ma solo per questo certamente non per quel trabbiccolo con cui vai in giro! :whistle:

Comunque tra qualche giorno ti potrò dare una lezione di guida almeno! :happytrema:


Le parole possono ferire, il silenzio può guarire. Sapere quando è opportuno parlare e quando invece tacere è compito dei saggi.

La conoscenza può ostacolare, l'ignoranza liberare. Sapere quando è opportuno conoscere e quando ignorare è compito dei profeti.

La lama, indifferente a parole, silenzio, conoscenza o ignoranza, taglia in modo netto. Questo è il compito dei guerrieri.

(Suzume no Kumo)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante