Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2022.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

Accedi per seguirlo  
Ivan C.

Per Studiare La Spada Bisogna Essere Di ..... "destra"???

Messaggi consigliati

Ciao a tutti, come sempre non finisco mai di stupirmi del forum e soprattutto di chi lo mantiene vivo ed incredibilmente aggiornato e istruttivo! :arigatou:

 

Sto' cercando di riabituarmi al seiza che mi ha sempre dato notevoli problemi di resistenza gia' da quando praticavo arti marziali, ma ora che mi piacerebbe avvicinarmi alla spada mi sto' mettendo avanti, inginocchiandomi pere alcuni minuti almeno una volta al giorno, per riprendere l'abitudine.... alla sopportazione :wacko:

 

Pero' ora leggendo alcune discussioni, mi e' piombato addosso un atroce e pesantissimo macigno, proprio sulla nuca dove fa' piu' male:

ma io che sono MANCINO, potro' praticare IAIDO o altra arte con la spada senza avere problemi ne' con le tecniche e ne' con i KATA?????

 

In caso negativo, lo spirito della spada con me' avrebbe agito da manuale: battuto prima ancora di estrarre..... :samurai:

 

Non mi rimane che attendere la vostra esperienza, conoscenza e saggezza in questo campo.

GRAZIE! :arigatou:

 

Pero' non riesco a credere che in tutto il Jap del medioevo non ci sia stato uno spadaccino mancino?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Conosco gente che pratica in maniera speculare ed altri che si sono adattati alle tecniche. Io visto che sei agli inzi opterei per la seconda soluzione.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il mio insegnate è mancino, ha sempre praticato normalmente da circa 40 anni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di spadaccini mancini ce n'erano, ma inesorabilmente si adattavano tutti e imparavano a mantenere la posizione standard delle mani, sinistra sotto e destra sopra, a prescindere da quanto scomodo fosse. Fa parte delle scherma, dello stile, della postura e di mille altre cose che ruotano attorno al kenjutsu. E' la convenzione e in tale disciplina c'è scarso spazio (nessuno, in realtà) per gli anticonvenzionali. E? un po' come a cavallo: si sale sempre dallo stesso lato, per tutti, in tutto il mondo.

 

Comunque non sarà certo un problema, conosco diversi mancini e nessuno ha mai avuto grosse difficoltà, coem ricorda anche Matteo


image665.jpg

image634.jpg

image719.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi se ho capito bene, visto che inizierei da zero, conviene che io mi adatti ad utilizzare la destra anziche' la sinistra, anche perche' ho letto che nei kata (e come voi confermate) i movimenti sono quelli di un destro e che vengono accettati, per passare di grado negli esami, solo fatti con la destra....

Gia', speriamo bene, Vi ringrazio molto per i consigli e certezze che mi avete dato! :arigatou::arigatou:

 

Ivan

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io credo che studiare da mancino ti porterebbe un qualche vantaggio...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
io credo che studiare da mancino ti porterebbe un qualche vantaggio...

 

 

Ciao Musashi :arigatou: mi incuriosisci, cosa intendi per vantaggio? Forse che spiazzerei il mio avversario abituato a difendersi da schermitori destri ...... ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
io credo che studiare da mancino ti porterebbe un qualche vantaggio...

 

Mah, io direi proprio di no, dato che nessuna scuola lo permetterebbe. Si è alquanto categorici su questo parametro, dato che un indice di serietà è proprio l'adattarsi a questo genere di tradizione


image665.jpg

image634.jpg

image719.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Mah, io direi proprio di no, dato che nessuna scuola lo permetterebbe. Si è alquanto categorici su questo parametro, dato che un indice di serietà è proprio l'adattarsi a questo genere di tradizione

Non so che scuola sia ma ti assicuro Ben che conosco di persona praticanti mancini con iaito "mancine". Concordo comunque sul conformarsi alle tradizioni. :arigatou:


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

un mancino potrebbe trovare piu congeniale alcune tecniche di katate dove la sua naturale predisposizione lo aiuterebbe dove un destroso si troverebbe un po rallentato.. ma come insegna il nito imparere ad usare entambe le mani è bene

(ginafranco non voglio doppi sensi)

per il resto seguire la tradizione è sempre una buona cosa... non ho nulla contro gli innovatori ma PRIMA devono dimostrare di sapere MOLTO BENE le basi standard poi possono sbizzarirsi a inventare... un po come nella musica prima impari le note e le scale poi ti scateni negli assoli....

io credo nel talento ma se questo non viene guidato e indirizzato almeno agli inizi capita molto spesso che un novellino umili un "veterano"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
un mancino potrebbe trovare piu congeniale alcune tecniche di katate dove la sua naturale predisposizione lo aiuterebbe dove un destroso si troverebbe un po rallentato.. ma come insegna il nito imparere ad usare entambe le mani è bene

(ginafranco non voglio doppi sensi)

per il resto seguire la tradizione è sempre una buona cosa... non ho nulla contro gli innovatori ma PRIMA devono dimostrare di sapere MOLTO BENE le basi standard poi possono sbizzarirsi a inventare... un po come nella musica prima impari le note e le scale poi ti scateni negli assoli....

io credo nel talento ma se questo non viene guidato e indirizzato almeno agli inizi capita molto spesso che un novellino umili un "veterano"

 

Oh, sagge parole. quoto tutto

 

Non so che scuola sia ma ti assicuro Ben che conosco di persona praticanti mancini con iaito "mancine". Concordo comunque sul conformarsi alle tradizioni.

 

Non ne dubito, ma ti posso garantire che nessuna scuola tradizionale a mia conoscenza (chiedo comunque anche il parere di Matteo e altri) e nemmeno alcuna scuola moderna fa invertire le mani ai mancini. Esattamente cosa intendi per iaito mancine? e ad ogni modo, viva la tradizione :arigatou:


image665.jpg

image634.jpg

image719.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Iaito mancine= col kurikata dalla parte ura, indossate sul fianco destro. Bah poi io non so se sia un fenomeno, un talentuoso, un veterano o cosa, certo qui in mezzo lo conoscono in molti. Vabbè magari sto dicendo scemenze...mi associo viva la tradizione!


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono perfettamente d'accordo con tutti voi, il rispetto delle tradizioni e' fondamentale in ogni arte, ed aggiungo non solo marziale. Poi una volta appresa e ben studiata, si potra' eventualmente adattare alla propria caratteristica..... ma ci vuole tanto tempo..... Mi avete convinto, anche se sara' sicuramente piu' difficoltoso l'inizio, ci voglio provare e soprattutto riuscire! GRAZIE!!! :arigatou::arigatou::arigatou::arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
un mancino potrebbe trovare piu congeniale alcune tecniche di katate dove la sua naturale predisposizione lo aiuterebbe dove un destroso si troverebbe un po rallentato.. ma come insegna il nito imparere ad usare entambe le mani è bene

(ginafranco non voglio doppi sensi)

 

 

A parte che usare entrambe le mani ti porta in un senso unico ... il fai da te ...

 

... io non sono ne' Gina ne' Franco ... E poi accusano me di doppi sensi ! :stare:

 

 

:happytrema:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Al di la delle proprie personali considerazioni, credo che la cosa migliore sarebbe parlarne con il

tuo "futuro" maestro quando si presenterà l'occasione di farlo.

Le tradizioni sono una cosa, l'itelligenza nel conformarle a seconda delle condizioni che si presentano

sono il motivo che spinge gli uomini a tenerle vive ed addattarle alle nuove realtà.

Ciao


Giuro sul mio Onore di Cintura Nera; di Preservare anziché Distruggere; di Evitare lo scontro anziché Confrontarmi; di Confrontarmi anziché ricevere del Male; di fare del Male anziché Storpiare; di Storpiare anziché Uccidere; di Uccidere anziché di Morire; di Morire anziché disonorare la mia Cintura.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Musashi :arigatou: mi incuriosisci, cosa intendi per vantaggio? Forse che spiazzerei il mio avversario abituato a difendersi da schermitori destri ...... ?

 

 

credo di si, così come in certi sport i mancini possono risultare "rognosi", credo che nella scherma giapponese il fattore "m" potrebbe risultare poco prevedibile, fastidioso o addirittura ostico.

Quanto alla tradizione...ci mancherebbe altro! senza di questa non ci sarebbe futuro ma talvolta la storia ci ha insegnato che alcuni talenti geniali son venuti fuori proprio grazie al loro non-conformarsi...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Musashi :arigatou: mi incuriosisci, cosa intendi per vantaggio? Forse che spiazzerei il mio avversario abituato a difendersi da schermitori destri ...... ?

 

 

Bhe ! ... Considera che chi usa la destra ha la precedenza ! :nausea:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Bhe ! ... Considera che chi usa la destra ha la precedenza ! :nausea:

 

Tra i tuoi infiniti impegni hai mai pensato di scrivere un libro con tutte le tue battute? Poi lo pubblichiamo anche in Giappone :gocciolone:

 

A Ivan: un mio allievo di kenjutsu è mancino ma, non ha avuto difficoltà ad adattarsi. E' solo questione di abitudine :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante