Vai al contenuto
kasumoto

Tachi Scuola Mino?

Messaggi consigliati

il discorso sulla tua firma è piuttosto complesso.

Innanzitutto non ne avevo mai visto prima una del genere ma questo può essere un limite mio.

La buona norma vuole che lame di forgiatori importanti e intendo molto importanti (Masamune, Ichimonji, Rai etc..) se non sono firmate ma identificate per certo possono riportare una cosiddetta kinzogan mei (firma apposta in oro). I più famosi valutatori di spade (praticamente solo la famiglia Honnami) erano autorizzati a firmare tali capolavori con l'oro e ad appore il loro simbolo sul codolo ad indicare che la lama era stata attribuita da loro. A volte la firma veniva cesellata e riempita d'oro.

 

 

posto le foto del nakago di una Kaneuji ... col mei in cinabro...tale lama ha la certificazione...

kaneuji2.jpg

kaneujibb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come diceva gà Shimi si tratta di una SHUMEI, non di una firma. E' una attribuzione. Un pò come il cartellino con il nome messo sulle cornici dei dipinti, che non sono certo firme. In genere c'è anche il nome o il kao di chi ha fatto questa attribuzione.

Le lame di Shizu hanno una potenza davvero esplodente, che non vedo in questa spada.

guardate questo tanto: http://www.sanmei.com/shop_e/media/T21332_T5577_E.htm

 

Oppure la katana che c'è sul mio sito, di cui allego un ingrandimento.

Shizu.jpg


______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

concordo con il fatto che la tua lama è stupenda....

 

la shumei dovrebbe dire Kaneuji Gyomyō , come dice il foglio di registrazione della spada...

 

ma non ho trovato nulla riguardo questo nome... :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a me questa lama non sembra shinshinto nonostante le notevoli dimensioni...il tenore dell'acciaio sembra infatti un pò più anziano, anche il colore sembra dir altro. Ci vorrebbero foto del boshi, la misura del sori, e vedere un pò (porzione per porzione di lama) che hataraki ci sono...ovviamente non serve accanirsi sul kaneuji si, kaneuji no, forse è meglio ragionare sulle coordinate tecniche della lama per analizzarla a mò di kantei, come dice kasumoto. Io non ne sono così capace, ad altri mooolto più bravi l'ardua/e sentenza/e.


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
a me questa lama non sembra shinshinto nonostante le notevoli dimensioni...il tenore dell'acciaio sembra infatti un pò più anziano, anche il colore sembra dir altro. Ci vorrebbero foto del boshi, la misura del sori, e vedere un pò (porzione per porzione di lama) che hataraki ci sono...ovviamente non serve accanirsi sul kaneuji si, kaneuji no, forse è meglio ragionare sulle coordinate tecniche della lama per analizzarla a mò di kantei, come dice kasumoto. Io non ne sono così capace, ad altri mooolto più bravi l'ardua/e sentenza/e.

 

concordo con Musashi .... la firma viene in secondo piano .... anche pkè come dice Giuseppe è una shumei e bisognerebbe verificare la lama per sapere se puo' essere vera...

 

per cui posterò nuove foto appena riesco a farne di decenti finora neanche una...

 

il SORI è 2,2 cm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se poi vogliamo andar dietro al kaneuji e vogliamo leggere il gyomyo come kyo-ho - cioè il periodo dal 1716 - potremmo riferirci a noshu ogaki ju shizu saburo kaneuji...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
se poi vogliamo andar dietro al kaneuji e vogliamo leggere il gyomyo come kyo-ho - cioè il periodo dal 1716 - potremmo riferirci a noshu ogaki ju shizu saburo kaneuji...

 

 

Grazie Musashi, quindi Gyomyo starebbe per un periodo ...? cos è kyo-ho?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

un periodo giapponese che va dal 1716 al (?)...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i kanji sono 魚妙. Dovrebbe essere un nome. Purtroppo però non mi risulta uno spadaio 兼氏魚妙.

Modificato: da Giuseppe Piva

______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie Giuseppe,

ah infatti non ho trovato nulla neanchio al riguardo...

 

allego una risposta di un amico giapponese di Tockio esperto di nihonto... a cui ho fatto vedere la lama ...

 

I can't see clearly the kanji ,usually if the authentification is done by professional it is done with gold this was before WWII after they do Kantei-sho papers ,the red laquer can be done by the owner of the sword or someone in the school .

The toroku from the police doesn't say the signature is good ,it is just a description of the swords but the toroku also proved that the blade is real and was registered as cultural item so this is good.

There are more Gimei sword with carving than red laquer gimei ,so this could be real but reseach has to be done with blade construction hada hamon ect ,this is impossible to do without the blade in hand .

 

Do you have the original toroku ? you should have ask the seller to sent it for kantei-sho ,usually if it pass about 250 euro and 150euro if it don't pass ,but for a blade like this it would have been worth it .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante