Vai al contenuto
Lorenzo

Hirado Kunishige

Messaggi consigliati

平戸住国重 - Hirado Kunishige

 

Hirado Kunishige è un nome che in se racchiude almeno tre generazioni di artisti (in base alle teorie di Wakayama sugli stili delle firme rinvenute) provenienti dalla zona di Nagasaki, i cui porti in passato furono meta di scambi commerciali con i popoli europei , che influenzarono con le loro mode lo stile degli artigiani locali. In questo periodo ci fu' anche l'introduzione dei fucili portoghesi con meccanismi di sparo, delle armature a pezzi interi in stile occidentale e della religione cattolica.

 

hiratokunisige2.jpeg

 

Il primo Kunishige fu operativo nella provincia Hizen intorno al periodo Kyoho (1716 - 1736). Ci furono sicuramente due generazioni di Kunishige, e forse anche una terza che firmava in sosho.

 

Il più famoso è kunishige shodai. Questo artista è talmente apprezzato in giappone da aver occupato con una sua tsuba la copertina del Token Bijitsu per diversi mesi.

 

I lavori firmati Kunishige comprendono quindi queste influenze artistiche, delle quali la scuola in questione è una dei maggiori esponenti. La maggior parte delle realizzazioni sono set Fuchi-kashira lavorati in takabori e principalmente su basi in shinchu e shakudo. Si trovano tuttavia poche realizzazioni in shibuichi o in suaka. Partendo dallo stile Nanban egli elaboro' un proprio stile, unico e comprendente motivi occidentali mischiati a lettere e numeri senza senso, a dimostrazione del suo eclettismo.

Esiste un libro che raccoglie i suoi lavori, ma ha un prezzo assolutamente proibitivo :brooding:

Modificato: da Jarou

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di recente sono entrato in possesso di un set fuchi / kashira di questo artista, davvero splendido. La mia ricerca è dovuta al recente fortunato acquisto. Quel libro costa una vergogna, ma è una cosa storia che si ripete nei testi cosi' specializzati :brooding:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante. Grazie Jarou


skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è nemmeno il libro più costoso del genere :gocciolone:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
hai qualche ulteriore informazione o documentazione su tale artista ?

 

so solo che e' davvero molto ammirato, forse per via dello stile nanban. Devo fare le foto ai miei kodogu per il forum, nel frattempo posso aggiungere che il suo stile prevalente (dai pezzi trovati sul web) e' il drago e la sfera, tra le nuvole, e che spesso fuchi e kashira hanno i temi incorniciati, probabilmente a richiamo dei quadri occidentali. di solito il drago o gli altri soggetti spaziano sulla tridimensiolalita' senza bordature o riquadri, nel caso di kunishige non e' cosi'.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cavolo, davvero ben fatti, ottimi particolari!


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Belli ! Mi piacciono i draghi !

 

Shirojiro

 

:happytrema: Non sbavare sulla tastiera Shiro! :happytrema:

....perchè lo sto già facendo io :gocciolone: in versione Homer Simpson alle prese con le ciambelle

images.jpg

Modificato: da Yamagata Masakage

skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie :arigatou:

 

Le foto sono quelle che vidi quando li comprai. In realtà sono meglio, nel senso che quel flash nasconde alcuni particolari, soprattutto negli sfondi. Il colore è un bel nero opaco, vorrei essere capace di fotografare per farvi vedere quanto son belli. Le vedete le lingue dei draghi? sono inserti in rame grandi un paio di mm e spessi la meta'. non so' come facessero i giapponesi a trattare pezzi cosi' piccoli :wacko:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Grazie :arigatou:

 

Le foto sono quelle che vidi quando li comprai. In realtà sono meglio, nel senso che quel flash nasconde alcuni particolari, soprattutto negli sfondi. Il colore è un bel nero opaco, vorrei essere capace di fotografare per farvi vedere quanto son belli. Le vedete le lingue dei draghi? sono inserti in rame grandi un paio di mm e spessi la meta'. non so' come facessero i giapponesi a trattare pezzi cosi' piccoli :wacko:

 

davvero più belli di quelli marroncini grazie a questa foto ho capito come è fatto un kashira da sotto prima o poi proverò col rame...


Le questioni di maggiore gravità vanno trattate con leggerezza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Grazie :arigatou:

Le vedete le lingue dei draghi? sono inserti in rame grandi un paio di mm e spessi la meta'. non so' come facessero i giapponesi a trattare pezzi cosi' piccoli :wacko:

 

Nascevano piccoli apposta !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante