Vai al contenuto

Messaggi consigliati

esiste il mondo del commercio e i togishi scarsi ...

 

Non vorrei fare polemica, ritengo solo che il mercato si adegui alle richieste.

 

In tal senso molte shinsakuto sono sicuramente acquistate per collezione/studio, ma con tutti i praticanti delle varie forme di scherma giapponese che ci sono al mondo, l'acquisto di una 'Shinken' per la pratica è un fenomeno di mercato da non sottovalutare.

 

In questi casi mi chiedo quanto abbia senso richiedere una politura top level se poi i 'Graffietti' li fai in abbondanza con la pratica.


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Non vorrei fare polemica, ritengo solo che il mercato si adegui alle richieste.

 

In tal senso molte shinsakuto sono sicuramente acquistate per collezione/studio, ma con tutti i praticanti delle varie forme di scherma giapponese che ci sono al mondo, l'acquisto di una 'Shinken' per la pratica è un fenomeno di mercato da non sottovalutare.

 

In questi casi mi chiedo quanto abbia senso richiedere una politura top level se poi i 'Graffietti' li fai in abbondanza con la pratica.

 

Di solito quel genere di lama è shinsakuto solo nel nome - che gli viene attribuito da chi la vende - e poco nella sostanza.

Mi domando se nessuno si sia mai chiesto quanto costa il tamahagane governativo...

Se volete ve lo dico. E vi fate due conti su quanto sia perlomeno assurdo e raro che si faccia pratica con una shinakuto di qualità che è fatta in tamahagane autentico...


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Mi domando se nessuno si sia mai chiesto quanto costa il tamahagane governativo...

Se volete ve lo dico.

se si puo dire il prezzo.... :rouletterussa:


"il tuo metodo"disse un giorno un visitatore al Maestro,"sembra un insieme di cristianesimo,panteismo a altre filosofie.Tu cosa dici a proposito?"

"non saprei amico mio"rispose il Maestro sorridendo"sono troppo impegnato a vivere per occuparmi delle etichette"

 

 

 

Un giorno il Maestro disse a proposito dell'arte del combattere:"L'essenza della vera arte del combattere è il silenzio.Tutto il resto è rumore inutile".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anche a me interesserebbe sapere quanto costa e se lo vendono a misura o a peso...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da:

 

http://www.jssus.org/articles/5.html

 

scritto da Grey Doffin.

 

Recentemente ho sentito tanto parlare di politori amatoriali. Questo argomento è stato spesso oggetto nelle "Newsletter" e sarebbe bello se il problema fosse stato messo a tacere, ma dal momento che non lo è stato, mi si permetta di prendere posizione su di esso.

 

L'apprendistato per diventare un forgiatore in Giappone richiede 8 anni; l'apprendistato per diventare un togishi ne richiede 10! Non solo il togishi deve conoscere la tecnica alla perfezione, ma deve essere un esperto di kantei. Egli deve essere in grado di esaminare una lama e dire, che sia essa firmata o meno, esattamente che cosa è. Solo allora egli può conoscere la forma corretta per la lama, se il kissaki è intatto o se è stato risagomato, quanto spessore può aspettarsi che l'acciaio della pelle abbia, quali pietre siano più adeguate per la lama ed una miriade di altre considerazioni che i togishi inesperti non possono capire.

 

C'è un limite al numero di politure che una spada giapponese è in grado di sopportare. Infine l'acciaio della pelle finirà e la spada non sarà più un opera d'arte. Una delle principali competenze di un togishi adeguatamente formato è quella di rimuovere solo l'acciaio necessario per ripristinare la lama, e non di più. I politori amatoriali possono rimuovere troppo acciaio, esporre il cuore e danneggiare la lama. Quel che è peggio, dilettante causa al prossimo togishi il compito di abbassare l'intera superficie della spada per togliere gli errori (geometrici, avvallamenti etc) del dilettante. Un dilettante puo' andar molto lontano nel tentativo di uccidere una lama.

 

Nessuno che afferma di apprezzare l'arte della spada dovrebbe polire senza una formazione adeguata, e nessuno di noi deve dare lame a politori amatoriali. Ho sentito dire: "Io polisco solo le mie lame". Nessuno di noi è proprietario di una lama, siamo solo il loro custode per le future generazioni di collezionisti. E 'nostra la responsabilità di prenderci molta cura di loro. "Lascio polire ai dilettanti solo lame di poco pregio". Non si puo' sapere per certo quali siano le spade di poco pregio. Mi sbagliavo in questo, e ho visto professionisti sbagliarsi in questo, e declassificare lami importanti passandole a togishi incapaci. Non si sa quale lame saranno importanti in futuro. Chi di noi avrebbe immaginato dieci anni fa che lame con marchi di arsenali sarebbero finite esposte nella mostra Meibutsu di Chicago? "Un togishi professionista costa troppo e richiede troppo tempo." Non sono d'accordo con questo, credo un buon togishi sia molto economico considerando l'abilità coinvolte. Tuttavia, se non si può aspettare un anno o se non si vuole spendere $ 2000 per un toghishi, si puo' lasciare la spada come è o venderla a qualcuno che la restauri correttamente. Se non siete disposti a trattare la spada giapponese con il rispetto che le è dovuto, non siete studenti di arte e forse farebbe meglio a dedicarsi ad altro.

 

Io non darò mai una spada ad un togishi che non mi sia stato consigliato da qualcuno della cui esperienza e giudizio ho fiducia. E non dovreste neanche voi. E un'ultima parola per il dilettante là fuori. Non mi interessa quanto stai attento, il numero di articoli sulla politura che hai letto o il numero di video che hai guardato, non si ha nessun diritto di praticare il tuo hobby sulle spade giapponesi. Se continui, prima o poi distruggerai un opera d'arte. A mio parere è imperdonabile; dovresti vergognarti di te stesso.

 

Ho voluto pubblicare queste parole anche se forse leggermente offtopic, su di un discorso che ricorre frequentemente. Credo che l'autore abbia ragione in tutto quel che dice, e, nel caso di questo topic, soprattuto nella parte che dice "E 'nostra la responsabilità di prenderci molta cura di loro. "Lascio polire ai dilettanti solo lame di poco pregio". Non si puo' sapere per certo quali siano le spade di poco pregio. Mi sbagliavo in questo, e ho visto professionisti sbagliarsi in questo, e declassificare lami importanti passandole a togishi incapaci. Non si sa quale lame saranno importanti in futuro"

 

Anche le shinsakuto dovrebbero essere sempre polite in top polish a mio avviso, altrimenti nulla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Interessante come articolo, una cosa che non avevo mai pensato:

 

"Nessuno di noi è proprietario di una lama, siamo solo il loro custode per le future generazioni di collezionisti. E 'nostra la responsabilità di prenderci molta cura di loro".

Volendo guardare l'unico vero proprietario è stato il committente che anni e anni fa ha commissionato la lama, poi quest'ultima si è tramandata di generazione in generazione, per poi arrivare nelle nostre mani, anche se l'abbiamo pagata non è nostra (è un paradosso :fuso:).

Altra interessante affermazione:

 

"Se non siete disposti a trattare la spada giapponese con il rispetto che le è dovuto, non siete studenti d'arte".

 

Grazie Lorenzo!


Mattia

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo conoscevo...è un testo di una verità assoluta. :arigatou:

ahh il costo del tamahagane: quotazioni attuali un blocco di provenienza certificata in quantità sufficiente per una katana = euro 2000 circa


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusate l'ot.. visto il costo elevato del tamahagane e dato che sono state create diverse lame con svariati tipi d'acciaio mi chiedevo se era mai stato provato un "riciclo" per fusione o simili...(ritempra a parte) :basito:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ahh il costo del tamahagane: quotazioni attuali un blocco di provenienza certificata in quantità sufficiente per una katana = euro 2000 circa

 

ah! che belli un paio di orecchini in tamahagane per la signora!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a me è stata regalata da Saka Shigetsuna sensei un pepita di tamagahane del peso di 130 grammi...a quanto la vendo? siore e siori...qui si vende! :uhm-haha:


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Scusate l'ot.. visto il costo elevato del tamahagane e dato che sono state create diverse lame con svariati tipi d'acciaio mi chiedevo se era mai stato provato un "riciclo" per fusione o simili...(ritempra a parte) :basito:

 

so anche che diversi tosho si fanno il tamagahane da se o comunque lo miscelano con quello NBTHK...


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vero Musashi.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ahh il costo del tamahagane: quotazioni attuali un blocco di provenienza certificata in quantità sufficiente per una katana = euro 2000 circa

Quindi ritieni che una spada realizzata con del tamahagane di provenienza certificata venga a costare ancora di più rispetto a quanto normalmente costa? Grazie :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Contesto a priori l'utilizzo che hai fatto della parola "normalmente" :whistle::gocciolone:


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo, hai ragione Ken. Mi sono espresso male :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non mi interessa quanto stai attento, il numero di articoli sulla politura che hai letto o il numero di video che hai guardato, non si ha nessun diritto di praticare il tuo hobby sulle spade giapponesi. Se continui, prima o poi distruggerai un opera d'arte. A mio parere è imperdonabile; dovresti vergognarti di te stesso

 

è come pensare ai falsi dentisti-medici scoperti da Striscia la notizia......


"il tuo metodo"disse un giorno un visitatore al Maestro,"sembra un insieme di cristianesimo,panteismo a altre filosofie.Tu cosa dici a proposito?"

"non saprei amico mio"rispose il Maestro sorridendo"sono troppo impegnato a vivere per occuparmi delle etichette"

 

 

 

Un giorno il Maestro disse a proposito dell'arte del combattere:"L'essenza della vera arte del combattere è il silenzio.Tutto il resto è rumore inutile".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:happytrema:

Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:happytrema:

Io penso che al di fuori del Giappone, ma ormai aimè anche in Giappone, sia importante il rapporto di fiducia che si ha col togishi, ed inoltre penso che una volta liberatoil campo dagli hobbisti che producono danno, disinformazione, e mancanza di rispetto, penso che ognuno debba imparare come riconoscere una buona politura, guardare un lavoro, fissarlo nella mente ed utilizzarlo come termine di confronto. La spada ed iltogi sono fatte di concretezza, il confronto è un ottimo sistema. Io accetto sempre la sfida del confronto, sempre. E' importante, soprattutto qui da noi dove non esistono nomi altisonanti che possano da soli offrire garanzie (peraltro come dicevo prima ...garanzie ormai ipotetiche).

Il togishi che non accetta il confronto sa già di perderlo.

Così ci sono in giro -non tra di noi- persone (personcine ) che sguinzagliano in giro i loro amichetti a parlar male dei "colleghi" non avendo altri modi per sopravvivere alla propria incapacità ....e rifiutano il confronto.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante