Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Franc

RECENSIONI - "The Art of Japanese Sword Polishing"

Messaggi consigliati

Sarei interessato ad acqusitare un buon libro in lingua inglese che mi aiuti ad approfondire la politura , cioè a capire se una lama è polibile se ne vale la pena e comprendere se la politura è stata eseguita bene.

 

Ho trovato questo riferimento:

 

The Art of Japanese Sword Polishing by Setsuo Takaiwa, Yoshindo Yoshihara, Leon Kapp, and Hiroko Kapp (Hardcover - April 21, 2006) - Illustrated

 

Potrebbe fare al caso mio?


Sotto la spada levata in alto vi è l'inferno che ti fa tremare;

ma va avanti e avrai la terra della beatitudine - Miyamoto Musashi -

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Sarei interessato ad acqusitare un buon libro in lingua inglese che mi aiuti ad approfondire la politura , cioè a capire se una lama è polibile se ne vale la pena e comprendere se la politura è stata eseguita bene.

 

Ho trovato questo riferimento:

 

The Art of Japanese Sword Polishing by Setsuo Takaiwa, Yoshindo Yoshihara, Leon Kapp, and Hiroko Kapp (Hardcover - April 21, 2006) - Illustrated

 

Potrebbe fare al caso mio?

 

è il libro più completo che abbia mai trovato su questo tema, ottimo veramente sotto tutti i punti di vista.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Frank,

 

il libro è un buon acquisto e prima o poi lo comprerò anche io, comunque sul forum ci sono dei favolosi tread di Kentozazen in cui mostra i suoi lavori in progress.

 

Non svela i trucchi del mestiere, ma li ho trovati fondamentali per capire cos'è un vero togi e come riconoscere uno ben fatto da un lavoaccio da arrotini.

 

Nel caso non li avessi ancora letti,ti invito a farlo.

 

Koala


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Koala. :arigatou:

Come già detto altrove il testo di Takaiwa Sensei è utile a comprendere come funzioni un togi, ma nemmeno Takaiwa spiega come riuscire nella cosa. Giustamente aggiungerei.

Il libro è interessante e ben costruito. Ottimo per comprendere cosa fa un togishi, inutile invece per imparare a farlo. Del resto però se mi si credesse penso che assai pochi lo comprerebbero. :gocciolone:

E' come il kit di Namikawa. Un set completo per fallire clamorosamente. Ahhh Johnny Johnny! :checcevofa:

Comunque sì è un testo che ogni collezionista dovrebbe consultare per farsi un'idea della complessità del togi.

Ciaooo.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Grazie Koala. :arigatou:

Come già detto altrove il testo di Takaiwa Sensei è utile a comprendere come funzioni un togi, ma nemmeno Takaiwa spiega come riuscire nella cosa. Giustamente aggiungerei.

Il libro è interessante e ben costruito. Ottimo per comprendere cosa fa un togishi, inutile invece per imparare a farlo. Del resto però se mi si credesse penso che assai pochi lo comprerebbero. :gocciolone:

E' come il kit di Namikawa. Un set completo per fallire clamorosamente. Ahhh Johnny Johnny! :checcevofa:

Comunque sì è un testo che ogni collezionista dovrebbe consultare per farsi un'idea della complessità del togi.

Ciaooo.

 

Focalizzo la mia richiesta, credo per uno studioso ma ancor più per un collezionista capire se una lama merita politura o semplicemente se è polibile o irremediabilmente compromessa, sia molto importante ed è mio interesse di approfondimento.

Circa l'arte del togi ripeto, più approfondisco l'argomento e più si rafforza l'idea di un'arte assolutamnete non fai da te = di maestro in maestro.


Sotto la spada levata in alto vi è l'inferno che ti fa tremare;

ma va avanti e avrai la terra della beatitudine - Miyamoto Musashi -

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

è uno dei libri che mi manca, anche se sono sempre stato molto combattuto se prenderlo o meno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo libro manca anche a me, pensate che davvero sia un buon manuale che indirizza a saper riconoscere una buona politura?

per chi volesse gustarsi un'ampia anteprima... http://books.google.it/books?id=Zusm5eCSRh...refox-a#PPP1,M1


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Onestamente la vedo come Lorenzo, non ci sono molti dati sulla valutazione di un togi. E le lame portate ad esempio sono tutte molto sane, non ci sono esempi di interventi particolari nè di errori sostanziali di togi.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Penso sia un libro per far capire come si perocede nelle varie fasi di politura, non penso però possa formare per poter decidere se una lama può essere polita e come può tornare, sarebbe come chiedere ad un libro sulla formula uno di insegnarci a guidare una Ferrari.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, secondo me è un bel libro, che restituisce il giusto risalto alla figura del politore accanto a quella dello spadaio (scusate i termini "autarchici" :laugh: ).

 

Chiaramente una cosa è leggere un libro e apprezzarne le illustrazioni (che tra l'altro sono di ottima qualità), un'altra è pensare di mettersi a "strusciare una lama su una pietra": credo che un libro come questo contribuisca a scoraggiare ogni intervento non professionale su una nihonto, anzi dia un'idea della complessità del togi, in bilico tra volontà di valorizzazione della lama e rischio di rovinare la stessa, tra ferree osservazioni tecniche e margine di inventività del togishi.

 

Vi sono poi dei brevi profili biografici di famosi politori (tra cui il "mitico" Fujishiro Matsuo - per intendersi, quello del Nihon Toko Jiten, uno dei libri di riferimento per gli studi sulla spada giapponese), che contengono perle le quali da sole "valgono il presso del biglietto": per esempio l'episodio (pag. 166) del giovane Takaiwa che vede il maestro Fujishiro afferrare al volo a mani nude una lama polita che stava cadendo a terra - col rischio di affettarsi le dita - "più preoccupato del quasi certo danno che la lama avrebbe subìto rovinando al suolo" [che della sua ferita]...

 

Insomma, credo che questo libro renda giustizia alla figura del politore, e l'ammanti della stessa aura sacra che tradizionalmente pertiene al forgiatore, o almeno di quel pizzico di vetera solennità tipica delle cose giapponesi più belle.

 

:arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante