Vai al contenuto
Sashimi

Tsuba nuove

Messaggi consigliati

Un paio d'anni fa, insieme al quel poco acciaio foderato di corno, pagato all'asta un centinaio di euri, consegnarono a mio padre anche un pacchettino di plastica bollata da imballaggio chiusa da scotch da pacco.

Pacchetto che mio padre dimentica mezz'ora dopo di possedere.

Alla fine di un trasloco durato più di un anno il pacchettino salta fuori. E mio padre, prima di dimenticarsene per un altro paio d'anni, si affretta ad avvisarmi della cosa.

Viste la abominevoli cinesate che facevano parte della collezione (e la fine che gli ho fatto fare :hehe: ) non avevo poi tutta sta fretta di recuperarlo e solo oggi ne vengo in possesso, dopo un altro paio di settimane...

Questo è ciò che ci ho trovato...

(perdonate le foto: stasera sono senza cavalletto e devo ancora procurarmi delle luci decenti)

 

Tsuba01_01.jpgTsuba01_02.jpg

 

Tsuba02_01.jpgTsuba02_02.jpg

 

Tsuba03_01.jpgTsuba03_02.jpg

 

...siate pure cattivi, non m'offendo! :whistle:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tutti trovano qualcosa in cantina o in soffitta... qualcosa lasciato da nonni e bisnonni e io al massimo ho trovato un ragno grosso come una mela... :(

 

Volendo lo baratto :gocciolone:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sei sicuro che non c'è altro da recuperare?

Guardare bene nei ricordi, può diventare interessante.

Io non ho ragni grossi come mele perchè non ho nemmeno la cantina, però per la seconda che hai postato te lo trovo in men che non si dica così lo puoi mettere assieme a quello che Ti vuol dare Murakami, magari ci puoi iniziare una collezione.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

basta trovare cose in cantina!!! :polliceverso:

:happytrema:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ammazza che :culo: !!!

anche a me piace molto la seconda :ok:


"Bellezza, gioventù e fascino cominciano ad appassire quando appaiono la prima volta.

Attraverso le prime foschie della primavera, scorgiamo il Ponte d'Autunno"

----

mai confrontarsi con un imbecille, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh, se a nessuno piace la terza, io dovrei cambiare la tsuba al mio iaito e nelle cantine del mio studio ci sono dei granchi, mica ragni, pezzi pregiati! :happytrema::whistle:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scrivo non tanto per dire la mia opinione perchè io per primo dico che non è che valga molto, ma lo faccio per sentire il parere di un esperto:

 

La seconda piace molto anche a me. Equilibrata, "semplice", armoniosa, bella bella bella.

 

Sulla prima e la terza non capisco delle cose però:

La prima mi sembra che abbia delle "incongruenze" (non è il termine giusto forse, non sò come definirle). V. disegno:

post_1757_1238363460_thumb.jpg

 

e della terza non capisco se sia uno spettacolo di tsuba, o se ci siano quasi "troppi" dettagli...

 

Firmato:

Un ignorantone curioso :happytrema:


Alberto

 

"Prega affinchè l'altro non sfoderi, ma alla fine, se non fosse possibile evitarlo, mettilo a morte con un colpo solo, e prega perchè riposi in pace"

"la verità, niente di più sovversivo"

 

Sempre sia lodata la funzione "CERCA"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

oooh! finalmente un pò di sana critica, come piace a me. :ok:

a chi parli di ignorante curioso? al re!? :happytrema:

anche secondo me vi sono cose che non tornano e quella che tu hai indicato mi sembra la minore.

La terza ne è piena. Vi è un buco sul bordo del seppadai che pare una bolla di fusione: uno dei suoi bordi porta i segni netti di un cesello ma all'interno è perfettamente sferica. La patinatura sembra stata rifatta e se ne vedono le sbavature sino a un paio di mm dallo spigolo (più una laccatura che una patinatura), soprattutto sul seppadai (che non è neanche tantissimo regolare). Nonostante vi sia una certa cura dei dettagli, non vi è però un'altissima precisione nella lavorazione. in alcuni punti sembra anche che non sia stato completato il traforo.

 

Tsuba03_03.jpgTsuba03_04.jpg

 

la laminatura (vi so dire domani con certezza se oro o ottone) è di circa 3 decimi di mm, l'ultima immagine è quella che più si avvicina al suo colore naturale.

 

sto cercando riferimenti anche per dar loro una qualche catalogazione (originali o copie che siano) ma non è semplice (soprattutto se non si conosce il giapponese :gocciolone: )

in particolar modo sulla foglia d'acero e su quella lavorazione in filo ritorto non ho ancora trovato nulla (forse perchè non ce n'è :fiori: ?!)

http://www.db.fks.ed.jp/txt/20011.002/html/00040.html

http://www.db.fks.ed.jp/txt/20011.002/html/00106.html

 

PS: se dico castronerie conto sulle bacchettate di qualcuno ;);)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente la terza non mi convince, le altre mi lasciano qualche dubbio, ma NON SONO AFFATTO un esperto e quindi attendo di leggtere pareri più autorevoli del mio


image665.jpg

image634.jpg

image719.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi sa che sono in molti del tuo avviso benkei :devlish:. Siamo tutti in attesa di voci ancor più autorevoli... :popcorn:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda cosa ho trovato, mi sembra di conoscerlo:

tsuba_29.jpg

 

Trovato:www.samuraiswird.com


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:gocciolone::ok:

 

In effetti eravamo già arrivati all'iportesi di copia, poi confermata da Lorenzo... anche se copia preziosa vista la laminatura in oro ;)

 

certo che il disegno è proprio uguale uguale eh :devlish:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:gocciolone::ok:

 

In effetti eravamo già arrivati all'iportesi di copia, poi confermata da Lorenzo... anche se copia preziosa vista la laminatura in oro ;)

 

certo che il disegno è proprio uguale uguale eh :devlish:

 

Non sò cosa intendi per copia, è sicuramente una fusione, ma non un falso.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, scusa, mi sono espresso male, intendevo copia di un disegno già esistente.

I segni evidenti della fusione con una non perfetta rifinitura e quel particolare filo doppio ritorto intorno erano quelli che più lasciavano perplessi.

Sarebbe più corretto dire copia autentica? non so. Comunque non intendevo dire un falso.

Le vostre indicazioni sono state comunque per me preziose per imparare qualcosa di più.

Ora sto preparando le tre scatole che le conterranno.

 

:arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Confermo :)

 

Se hai voglia di leggerti un bel po' di informazioni in inglese ti passo un link.

 

Ovvio che si potesse fondere l'acciaio, ma non fonderlo all'interno di matrici dettagliate, quello si faceva solo con i bronzi o i metalli non ferrosi. Il processo relativo all'acciaio è di introduzione molto più recente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante