Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

Tokugawa

Finalmente mi è arrivata!

Messaggi consigliati

Io leggo "Showa yon ju ku x x nen ni gatsu kichi jitsu"

 

Mi sfuggono due kanji ma penso che dica "Un fortunato giorno di febbraio del 49° anno Showa" il che ci porterebbe al 1973.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Altre foto che gentilmente mi ha mandato il venditore!

lato_A.jpg

lato_B__1_.jpg

lato_B__2_.jpg

lato_B__3_.jpg

lato_B__4_.jpg

LatoA2.jpg

Sigillo.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"Valutazione

 

Lunghezza: 2 Shaku, 5 Sun, 0 Han

 

Katana

 

Firma: Su richiesta della Famiglia di Morita Takeo e per le sue successive generazioni.

Accuratamente forgiata da Minamoto Teruhide, spadaio in Musashi (sigillo).

 

Un fortunato giorno di Febbraio del 49° Anno dell’Era Shōwa (1974), corrispondente all’anno di Kinoetora, che quest’anno ricorre per la 60° volta.

 

Si attesta ciò valutando la suddetta come lama da conservare (Hozon Tōken) in base al risultato dell’esame tenutosi presso la Nostra Associazione.

19 Marzo del 20° Anno dell’Era Heisei (2008).

 

Ente con valore giuridico: Nihon Bijutsu Tōken Hozon Kyōkai."

 

Complimenti a Tokugawa per l'acquisto. Ci sono però molte cose che mi lasciano perplesso in questa lama; ad esempio non sembra essere stata forgiata da Ihara Teruhide, ma da Minamoto Teruhide, il quale utilizza alcuni kanji in maniera del tutto singolare. Gli ideogrammi utilizzati da Teruhide sono, come ci ha fatto notare Paolo, questi 輝秀. In questa lama troviamo invece 輝日天, dove Teru è lo stesso mentre -hi viene rappresentato da 日 e -de viene rappresentato da 天; è proprio quest'ultimo kanji che mi crea forti dubbi in quanto le uniche due letture di 天 sono Ama e Ten. A quanto sembra lo spadaio ha utilizzato questo ideogramma come -de, ma da nessuna parte viene riportata tale lettura. Purtroppo non ho trovato nulla su questo tōshō, ragion per cui non sono stati possibili dei raffronti. Non credo però che sia del Teruhide Rikugun Jumei Tōshō, egli firmava in maniera totalmente diversa :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto da qualche parte che Ihara Teruhide si firmava anche come Minamoto Teruhide, ed era uno di due fratelli tutti e due forgiatori di Saitama ma non ricordo i suo vero nome

Se trovo il link lo posto

Grazie Sandro

:arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il link di cui parli è questo http://home.earthlink.net/~steinrl/teruhide.htm

 

Ero al corrente che Ihara Teruhide si firmasse anche Minamoto, ma i kanji presenti sulla mei della tua lama mi portano a pensare che si tratti di un altro spadaio :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Tokugawa,

 

dovresti fare una foto, bene a fuoco, dell'intero Nakago dalla parte Omote (la parte dove è presente il Kokuin, ossia il sigillo) in modo da leggere bene cosa c'è inciso e quindi confermare o meno la presenza di quegli strani Kanji indicati da Sandro.

 

Poi un paio di precisazioni.

 

Molti spadai incidevano, prima del proprio, il nome di qualche famosa famiglia giapponese, tipo: Fujiwara, Minamoto, Tachibana, ecc .....

Quindi una firma riportante, ad esempio Minamoto Teruhide, non identifica in modo specifico lo spadaio in quanto è come se un artista italiano si firmasse: Sig. Rossi, appartenente alla "corte" della famiglia Agnelli.

In ogni caso, Ihara Teruhide ha lasciato firme con riferimento alla famiglia Minamoto.

 

Nello stesso periodo in cui operava Ihara Teruhide (prefettura di Saitama), operava un altro Teruhide, Ishidō Teruhide (prefettura di Tōkyō) ed il link postato da Sandro si riferisce in effetti a quest'ultimo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Tokugawa,

 

dovresti fare una foto, bene a fuoco, dell'intero Nakago dalla parte Omote (la parte dove è presente il Kokuin, ossia il sigillo) in modo da leggere bene cosa c'è inciso e quindi confermare o meno la presenza di quegli strani Kanji indicati da Sandro.

 

Poi un paio di precisazioni.

 

Molti spadai incidevano, prima del proprio, il nome di qualche famosa famiglia giapponese, tipo: Fujiwara, Minamoto, Tachibana, ecc .....

Quindi una firma riportante, ad esempio Minamoto Teruhide, non identifica in modo specifico lo spadaio in quanto è come se un artista italiano si firmasse: Sig. Rossi, appartenente alla "corte" della famiglia Agnelli.

In ogni caso, Ihara Teruhide ha lasciato firme con riferimento alla famiglia Minamoto.

 

Nello stesso periodo in cui operava Ihara Teruhide (prefettura di Saitama), operava un altro Teruhide, Ishidō Teruhide (prefettura di Tōkyō) ed il link postato da Sandro si riferisce in effetti a quest'ultimo.

 

ho postato nuove foto che gentilmente mi ha inviato il venditore, fammi sapere se in quest'ultime si legge.

 

questo è il link:

http://www.intk-token.it/forum/index.php?s...art=#entry61111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ho postato nuove foto che gentilmente mi ha inviato il venditore, fammi sapere se in quest'ultime si legge.

 

Sono già migliori ma sono comunque ancora piccole

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Sono già migliori ma sono comunque ancora piccole

 

 

questa dovrebbe andar bene

Nakago4.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ecco alcuni dati che mi ha inviato

il venditore, ma sono in giapponese e io non ci capisco un tubomartellate.gif

 

太刀 應森田武夫家為重代需 武蔵 剣工 源輝日天精鍛(刻印)

昭和四十九甲寅年二月吉日 行年六十又寅

tachi [teruhide]

 

日刀保 保存刀剣

NBTHK Hozon

刃長:75.9cm(ニ尺五寸〇半) 反り:2.0cm 元幅:3.48cm 元重:0.63cm

鎬重:0.68cm  先幅:2.58cm 先重:0.50cm

刀身重量(裸身):925g    刀身重量(鞘を払って):1350g

茎:生ぶ、鑢目化粧大筋違、目釘孔一

 

国・時代: 埼玉県 昭和四十九年 1974年

 

体配:  中切先延び、鎬造、庵棟、身幅広く腰反りつき、確りとした太刀姿。

地鉄:  小板目つみ杢目まざり、地沸良く付く。

刃紋:  互の目丁子、沸匂い深く砂流し金筋よくかかり、刃中明るく冴えて足入る。

帽子:  乱れ込んで先小丸に浅く返る。

 

品番:08101118

 

 

 

登録:

埼玉 昭和49年8月27日

 

鑑定書:

財団法人 日本美術刀剣保存協会

保存刀剣鑑定書

平成二十年三月十九日

 

 

 

【コメント】

本名は井原福太郎、大正3年生、さいたま市三橋、栗原彦三郎明秀の門人、元陸軍受命刀匠、埼玉県鍛錬刀剣会設立。  

 

 

 

Qualcuno mi potrebbe aiutare?

 

aaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... ah, questo è un lavoro per Super-Sandro !!!! :whoa:


Ognuno di noi nasconde dentro di sè una scintilla divina, basta saperla cercare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Tokugawa, traduco tutto quello che hai inserito nel tuo messaggio, anche se qualcosa lo avevamo già visto in precedenza:

 

"Tachi. Su richiesta della Famiglia di Morita Takeo e per le sue successive generazioni. Accuratamente forgiata da Minamoto Teruhide (sigillo).

 

Un fortunato giorno di Febbraio del 49° Anno dell’Era Shōwa (1974), corrispondente all’anno di Kinoetora, che quest’anno ricorre per la 60° volta.

 

Hozon Tōken (spada da salvaguardare).

 

Lunghezza: 75,9 cm (2 Shaku, 5 Sun, 0 Han); Curvatura: 2,0 cm; Motohaba: 3,48 cm; Motokasane: 0,63 cm;

Shinogikasane: 0,68 cm; Sakihaba: 2,58 cm; Sakikasane: 0,50 cm.

 

Peso della lama nuda: 925 grammi; Peso della spada in montatura (senza saya): 1350 grammi.

 

Nakago: Ubu, Yasurime Keshō Ōsujikai, un foro per il mekugi.

 

Paese ed Epoca: Prefettura di Saitama, 49° Anno dell’Era Shōwa (1974).

 

Forma generale: Chūkissaki allungato, Shinogizukuri, Iorimune, ampio mihaba in koshizori, robusta Tachi sugata (forma della spada).

Jitetsu: miscuglio di Koitame e Masame, ampia presenza di Jinie.

Hamon: Gunome Chōji, preseenza di nie e nioi, profondo Sunagashi con discreta presenza di Kinsuji, al centro della lama sono ben chiare delle formazioni di Ashi.

Bōshi: Komaru che verso la punta rientra leggermente in midarekomi.

 

Numero dell'oggetto: 0810-1118

 

Registrazione: eseguita a Saitama, il 27 Agosto del 49° Anno dell’Era Shōwa (1974).

 

Giudizio (Kanteisho): Ente con valore giuridico: Nihon Bijutsu Tōken Hozon Kyōkai. Hozon Tōken Kanteisho (spada giudicata come oggetto da salvaguardare). 19 Marzo del 20° Anno dell’Era Heisei (2008).

 

Commenti: Il vero nome dello spadaio è Ihara Fukutarō, nato il 3° anno dell' Era Taishō (1914) a Mihashi nella Città di Saitama, allievo di Kurihara Hikosaburō Akihide, ex spadaio riconosciuto dall' esercito (Rikugun Jumei Tōshō). Istituì l'associazione degli spadai giapponesi della Prefettura di Saitama".

 

Mi auguro di esserti stato d'aiuto. Se ti serve qualche altra cosa chiedi pure :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille Sandro,

 

Ora oltre un po di dettagli in più sulla lama si conosce anche il vero nome dello spadaio

 

Grazie ancora, il tuo aiuto e sempre preziosissimo

 

aaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi ne deduco che lo spadaio dovrebbe essere Ihara (Fukutaro) Teruhide fratello di Ihara (Kametaro) Teruhide?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di nulla, è un piacere :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi ne deduco che lo spadaio dovrebbe essere Ihara (Fukutaro) Teruhide fratello di Ihara (Kametaro) Teruhide?

Esatto. Il primo lavorò a Saitama ed il secondo a Tōkyō :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante