Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Brenno

"Attrezzo" per incidere Nakago

Messaggi consigliati

Ciao,

 

mi sapreste dire come si chiama lo strumento utilizzato per incidere la firma sul nakago? Mi interesserebbe vederne il profilo della punta per poterne realizzare uno... ovviamente non perchè ci voglia incidere un nakago :laugh:

 

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao,

 

mi sapreste dire come si chiama lo strumento utilizzato per incidere la firma sul nakago? Mi interesserebbe vederne il profilo della punta per poterne realizzare uno... ovviamente non perchè ci voglia incidere un nakago :laugh:

 

Grazie!

Credo si chiami nakiri


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me risulta che si chiami Tagane 鏨, ti ho allegato l'ideogramma in modo da poter cercare qualche immagine se lo desideri :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Le uniche cose che riesco a trovare con quel nome sono coltelli da cucina :basito:

in italiano si chiamano bulini, gli arnesi usati per incidere. somigliano agli scalpelli, ma hanno la punta con la sagoma della forma del solco che si vuole incidere e un opportuno angolo di taglio in un unico senso.

di solito gli artigiani usano le lime consunte, per farli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
A me risulta che si chiami Tagane 鏨, ti ho allegato l'ideogramma in modo da poter cercare qualche immagine se lo desideri :arigatou:

 

Ti ringrazio, le informazioni che mi hai dato mi sono state molto utili :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
in italiano si chiamano bulini, gli arnesi usati per incidere. somigliano agli scalpelli, ma hanno la punta con la sagoma della forma del solco che si vuole incidere e un opportuno angolo di taglio in un unico senso.

 

Grazie, mi ero fatto l'dea che fossero diversi dai bulini nostrani.

 

di solito gli artigiani usano le lime consunte, per farli.

 

Utilizzerò del K720 o del 1095 per realizzarlo, non ho ancora lime da sacrificare :gocciolone:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ti ringrazio, le informazioni che mi hai dato mi sono state molto utili :arigatou:

Di nulla, è un piacere :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Grazie, mi ero fatto l'dea che fossero diversi dai bulini nostrani.

 

 

 

Utilizzerò del K720 o del 1095 per realizzarlo, non ho ancora lime da sacrificare :gocciolone:

Dipende anche cosa ci vuoi incidere, per rame ottone o altro vanno bene tutti, per il ferro o acciaio generalmente si adopera lo stesso materiale delle punte da trapano, puoi provare a farli con queste, il problema è ritemprarle:la cosa migliore sarebbe utilizare una barra di "ferro" di quel tipo non ancora temprata poi mandarlo a temprare dove fanno anche i coltelli, ci sono ditte che lo fanno.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Dipende anche cosa ci vuoi incidere, per rame ottone o altro vanno bene tutti, per il ferro o acciaio generalmente si adopera lo stesso materiale delle punte da trapano, puoi provare a farli con queste, il problema è ritemprarle:la cosa migliore sarebbe utilizare una barra di "ferro" di quel tipo non ancora temprata poi mandarlo a temprare dove fanno anche i coltelli, ci sono ditte che lo fanno.

 

Il k720 e il 1095 sono acciai al carbonio e la tempra non è un problema, ho costruito una forgia a carbone di legna con cui tempro i coltelli che realizzo e questa mattina ho iniziato la costruzione di una più piccola, a gas, per temprare piccole lame, kiridashi kogatana e tutte le "stupidatine" per cui sarebbe uno spreco far partire la forgia più grande :-)

Inoltre per parti piccole, come potrebbe essere un bulino, basta anche un cannello per effettuare la tempra.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, ma anche il gas della cucina economica togli il coprerchietto e la fiamma diventa unica ci vuole un pò, cosi ti diverti a provare a fare la tempra.

Saverio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Brenno un bulino puoi fabbricarlo facilmente con tutto quello che hai in acciaio hss(high speed steel acciaio super rapido13cool.gif )ovvero punte da trapano seghe industriali e lime.Ovviamente e' un acciaio incredibilmente resistente e tutto cio' che adoperi per "affilarlo"rimane seriamente "provato"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti posto un sito dove forse c'è quello che cerchi:http://www.weblio.jp/content/tagane

 

anche per capire come sono fatti.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

O.T.)Quando vedo questi siti mi viene voglia di comprarmi tutto.Se vinco il super enalotto mi costruisco una fucina in stile giapponese con tosho super-stipendiato17gocciolone.gif !FineO.T.)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento
Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante