Vai al contenuto
benkei

Il Giardino Giapponese

Messaggi consigliati

io un po' di tempo fa ci ho provato .. il mio pezzo di giardino non permetteva molto ma odio farci l'orto e mi ero rotto di lasciarlo incolto e farci crescere le erbacce..questo il modesto risultato...

 

Ehehehe, già ti ci vedo a fare i kata di spada nel tuo giardino giapponese al chiaro di luna (musica di shakuachi in sottofondo...) :gocciolone:

 

Veramente complimenti per il "pollice verde"! :ok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse sarebbe bene canalizzare la discussione su cosa intendiamo per giardino, il giardino per noi occidentali è più questo:

20070928_148567.jpg

che non quest'altro:

giardino_zen.jpg

in fin dei conti il secondo potrenne essere assimilato ad un nostro chiostro di un convento, più luogo di meditazione che giardino vero e proprio.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una domanda per Obake: parte degli arredi dove sei riuscito a reperirli? Personale specializzato?


image665.jpg

image634.jpg

image719.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie Snorri :arigatou:

Grazie Alberto ... in merito ai kata in giardino..sai ..una volta l'albero mozzato che si vede sullo sfondo era intero! :crepapelle:

x benkei:

no giuro che ho fatto tutto da solo compresa l'ishidoro! (lanterna in pietra)

per i bambù me li ha forniti un amico che li studia e ne ha tantissime varietà ,la sua casa sul mare è praticamente circondata da un bosco con esemplari che arrivano anche a notevoli diametri

dunque,ho proceduto cosi; dopo aver fatto un disegno di massima ed aver dissodato il terreno, ho creato le isole dove volevo la vegetazione(che ho provveduto a seminare)

e ho coperto il resto con 2 strati di "tessuto non tessuto" (lo stesso che stendono quando fano le strade per non permettere all'erba di fessurare l'asfalto..si trova da chi vende materiale edile) quindi ho ricoperto questo con un brecciolino bianco

da un amico che vive in campagna ho recuperato con non poca fatica un po' di pietre da disporre e visto che fa anche il falegname ne ho approfittato per costruirmi i telai degli steccati e la lanterna in legno nella quale ho piazzato la lampadina per l'illuminazione notturna e poi applicato dei vetri satinati..

la corda giapponese per legare i bambù ai telai me la sono procurata da crespi bonsai

la "stele" me la sono praticamente scolpita a mano e poi verniciato i caratteri in nero,riporta una dedica al Giappone cosi come il cartello (i caratteri me li ha scritti la mia sensei) la ishidoro l'ho costruita...usando parti di canne fumarie in cotto poi verniciate in color pietra a spugna !

certo avessi avuto a disposizione una rivendita come questa che ho fotografato a Kyoto....!

ishi1.JPGishi2.JPGishi3.JPG

devo dire che mi ha molto aiutato il libro che ti riporto qui sotto

è molto completo , comprende la progettazione ,la disposizione degli arredi come si realizzano gli steccati in vari stili come si legano i bambu ai telai, la scelta delle piante, delle pietre, della ghiaia ,la realizzazione dello tsukubai con il drenaggio per l'acqua compreso lo stile Karesansui per chi vuole un giardino zen solo in ghiaia

te lo consiglio

libro.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
di questo mi fa impazzire la sana tettoia in eternit...quel senso di pace... :glare:

lo stesso posto...con me in contemplazione! :checcevofa:

niwa.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve gente vi seguo sempre e qualche volta appaio :tioffrounabirra:

 

Adesso scusate la franchezza... :checcevofa:

 

Ho visto i giardini dei giardinieri di Brescia... (quelli linkati) ... definirli giardini giapponesi mi fa la stessa sensazione che immagino ai soci INTK sentir definire Nihonto delle Hattori Hanzo o Paul Chen.

Con tutte le buone intenzioni... anche se siamo "divorati" dalla giapponesite (altrimenti non staremmo su questo forum), non sarebbe meglio un bel giardino italiano invece di una brutta copia di qualcosa che vorrebbe essere un forse ma anche no ma ci voglio credere giardino giapponese? :polliceverso::polliceverso::polliceverso:


Maurizio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se vuoi approfondire ti segnalo un magazine gratuito ( collaboro sporadicamente ) scaricabile in formato *.pdf .

 

In quasi ogni numero c'è un articolo approfondito sui giardini giapponesi , a mente ricordo sicuramente sul n 3 e 4 .

 

 

mi era sfuggita completamente questa discussione.

 

Ikkiu quella rivista e' meravigliosa! Esiste la versione stampata a pagamento?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buondì! Non sono un'esperta di giardini giapponesi, ho solo il mio sacro angolo di bonsai immerso in un caotico giardino/prato/frutteto italiano! Se ti può essere utile guarda il sito "crespi bonsai" dove fanno progetti e preventivi. Non è per far pubblicità, ma per quanto riguarda i bonsai mi sono trovata sempre bene.

:arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante