Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Seppuku

Salve salvino!

Messaggi consigliati

Salve a tutti! Stavolta spero di non aver sbagliato sezione!

 

ho una domanda a cui non ho trovato risposta per il web...

Volevo sapere se esistono un metodo e dei materiali precisi usati per pulire l'hamon..

non intendo la semplice manutenzione ma bensì la pulitura da qualcosa di piu viscoso

del grasso lubrificante contenuto nel saya..

 

Perdonatemi, sembra quasi che vi chieda qual'è il modo piu corretto per smacchiare

il gelato o il caffè, ma si tratta di un argomento veramente importante.

 

Arigatou!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse è meglio che ci spieghi il problema, così potremo cercare di offrire adeguata soluzione.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene...è molto imbarazzante come descrizione ma necessaria.

Ho una yari no hanzo, quindi non una vera nihonto...

Per curiosità a provato alcuni kata di iaido che avevo visto su internet e data la mia totale incompetenza l'ho fatta cadere.

Piu in particolare sull'erba.

Con il kit di manutenzione che era incluso con la spada (per altro privo della carta di riso) ho provato a pulirla..

ma sono rimaste traccie molto fini che non vanno via...

 

Ho capito che devo lasciar perdere queste pratiche fino a quando non mi sarò inscritto a un dojo, ma comunque sia non voglio lasciarla

sporca per l'eternità..

 

Grazie per la pazienza!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tracce di cosa?

erba?

molte repliche da pratica hanno una grossa quantita di grasso sulla lama, le yari no hanzo(parlo preche le ho viste) dentro le saya hanno cera o qualcosa di simile

 

non ti offendere ma ho spostato in off topic vista la poca pertineza con il forum

Modificato: da Matteo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le ossidazioni da vegetali sono speso toste da togliere.

Posta una foto di questo ferro ossidato, vediamo che si può fare.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene...è molto imbarazzante come descrizione ma necessaria.

Ho una yari no hanzo, quindi non una vera nihonto...

Per curiosità a provato alcuni kata di iaido che avevo visto su internet e data la mia totale incompetenza l'ho fatta cadere.

Piu in particolare sull'erba.

Con il kit di manutenzione che era incluso con la spada (per altro privo della carta di riso) ho provato a pulirla..

ma sono rimaste traccie molto fini che non vanno via...

 

Ho capito che devo lasciar perdere queste pratiche fino a quando non mi sarò inscritto a un dojo, ma comunque sia non voglio lasciarla

sporca per l'eternità..

 

Grazie per la pazienza!

 

 

Anche io ho un ferro della stessa marca e lo lucido con carta assorbente con un po di olio di semi e sfrego per bene poi ci passo una cartina per il tabacco per toglierci tutti i rimasugli.non so se per il tuo problema sia utile il consiglio :ichiban:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Anche io ho un ferro della stessa marca e lo lucido con carta assorbente con un po di olio di semi e sfrego per bene poi ci passo una cartina per il tabacco per toglierci tutti i rimasugli.non so se per il tuo problema sia utile il consiglio :ichiban:

:blink: Olio di semi, carta assorbente...lavori in friggitoria? La cartina per il tabacco finale è geniale, una Rizla? Lunga o corta? :happytrema:

 

Seriamente mi paiono ricette parecchio strane.

Già stiamo parlando di repro e qui sono giustamente sgradite, disprezzate e non considerate, poi ci mettiamo anche le ricette "gastronomico-tabagiste"... mmmm ragazzi fate i bravi.

Modificato: da Kentozazen

Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:blink: Olio di semi, carta assorbente...lavori in friggitoria? La cartina per il tabacco finale è geniale, una Rizla? Lunga o corta? :happytrema:

 

Seriamente mi paiono ricette parecchio strane.

Già stiamo parlando di repro e qui sono giustamente sgradite, disprezzate e non considerate, poi ci mettiamo anche le ricette "gastronomico-tabagiste"... mmmm ragazzi fate i bravi.

 

 

Beh stiamo parlando di un ferro di poco valore(almeno il mio) e credimi le rizla blu "lunghe" sono un discreto sostituto della carta di riso :checcevofa:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve ! sono tornato!

scusate per la lunga assenza dovuta alla preparazione per l'esame di maturità.Finalmente ho finito!

Spero di riuscire a procurarmi un mezzo per fare fotografie della qualità migliore possibile.. e spero di riuscire a postare le foto

in breve tempo...

Intanto credo che l'oggetto in questione si sia già sbriciolato..

 

cordiali saluti a tutti quanti!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh stiamo parlando di un ferro di poco valore(almeno il mio) e credimi le rizla blu "lunghe" sono un discreto sostituto della carta di riso :checcevofa:

 

Ho sempre saputo che la carta per le sigarette FOSSE carta di riso ... ma forse mi sbaglio, o forse ORA non è più così.


E quando tornerete a casa dite: Ho sentito cantare un angelo, con le ali di marmo e raso.

Gianni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante