Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

MPuNiTa

Aiuto per tatuaggio ...

Messaggi consigliati

E bene ... eccomi qui!


Tempo fa, cominciai a girare il web per trovare informaqzioni sullo stile di vita, valori e ideali ecc dei samurai!
Non nego che la curiosità è nata vedendo il film L'Ultimo Samurai. Ogni volta che lo riguardo mi emoziona in una maniera impressionante e ogni santissima volta mi fa piangere! Che popolo! Grandi uomini! Grandissimi ideali!
Così approdando su Wikipedia ... nel termine appunto SAMURAI ... mi sono imbattuta in questo ... (che qualcuno come ho gia visto lo ha addirittura nella propria firma :) ... ) "hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Stupendo, semplicemente stupendo.

E mi sono detta, dopo anni alla ricerca di qualcosa di "significativo" ... ho trovato il mio tatuaggio!!!
Ho portato il tutto al tatuatore, me l ha messo in verticale l ha ridimensionato e intorno ci vorrei dei piccoli fiori di ciliegio che lo accompagnano nella lunghezza ... tutto rigorosamente delicato e nero, senza colori.

Però, è vero che wikipedia è indubbiamente affidabile ... ma ora che ci sto, prima di scrivermi la pelle eheheh ... qualcuno mi conferma che l ideogramma è samurai e significa appunto "hana wa sakuragi, hito wa bushi " ... tra i fiori il ciliegio , tra gli uomini il guerriero???


attendo ragazzi e ... grazie in anticipos!!! :)


:arigatou:


"...il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata..."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusateee!!! ho trovato tutto! ...

 

 

ps... complimenti! grande forum! ;)

 

 

ciaooo

 

 

:whistle: :)


"...il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata..."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è che Ti acconteresti come abbiamo già fatto con gli altri, che ora hanno sulla pelle una bella scritta "involtino plimavera" proprio quella Vuoi?

abbiamo anche un "gelato flitto"...

Naturalmente scherzo, se Sandro stà seguendo Ti può dare una mano, pensa che dopo aver fatto scrivere "involtino plimavera" e dovuto scappare in Giappone, ancora lo stanno cercando.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A parte gli scherzi, prima di farTi questo scritto, studiaTi anche le vari Kanji "lettere" si pùo scrivere con caratteri diversi ed alcuni sono più belli da vedere di altri, un pò come per noi il Gotico o altro, studiati tutto prima, la gomma per cancellare sulla pelle è molto dolorosa.

Penso davvero che Sandro Ti possa dare una mano.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Stefy, scusa se prima ti ho detto "benvenuto"; ho capito solo dopo che eri una ragazza. Il consiglio che posso darti è quello di riflettere mille volte prima di marchiarti a vita con qualcosa che potrebbe, eventualmente, non piacerti più già tra un paio di anni. Se apprezzi tanto la cultura samuraica dovresti sapere che gli Irezumi (tatuaggi) sono un simbolo della Yakuza, e non della classe Bushi. Inoltre tieni presente che se un giorno vorresti recarti in Giappone ed entrare in un Onsen (bagni termali) potresti avere dei problemi con un tatuaggio simile. Il mio è un consiglio, a decidere sarai tu :arigatou:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie ragazzi ... per i mille consigli :) ma , li adoro i tattoo e fin ora non ne ho fatti proprio perchè non c'era nulla che mi entusiasmasse , in quanto volevo appunto un qualcosa di significativo ... ma per me.

Disegnini, tribali, maya ... tutto molto bello si ... ma, per me non significativo.

Non sto qui a dilungarmi e a rompervi con le mie paranoie di vita quotidiana ma, sembra stupido ... ho tratto cose importanti dal libro "hagakure" che è miracolosamente riuscita a trovarmi un amica ... in un periodo per me del cavolo ...

 

va be ... il succo è ... non potrei stancarmi di qualcosa in cui si rispecchiano dei pensieri, valori, anche se non della nostra cultura ma, per me significativo. E preferisco 1000 volte questo a un sole e una luna o a una corona dietor la nuca ;)

 

 

Cmq ... se poi qualcuno, come dice mauri, ha da consigliarmi anche qualche altro "carattere" da rendere la scritta ancora più carina (anche se così non mi dispiace affatto) e magari ancora + delicata (il tattoo verrà davvero fine ... odio le cose grossolane e non potrei mai farmela sulla pelle una skifezza) potrei prendere spunto ulteriore :)

 

grazie di nuovo ^_^

 

ah ... ovviamente ... l involtino primavera e menate varie... lasciamole dove stanno :P hihih


"...il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata..."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Grazie ragazzi ... per i mille consigli :) ma , li adoro i tattoo e fin ora non ne ho fatti proprio perchè non c'era nulla che mi entusiasmasse , in quanto volevo appunto un qualcosa di significativo ... ma per me.

Disegnini, tribali, maya ... tutto molto bello si ... ma, per me non significativo.

Non sto qui a dilungarmi e a rompervi con le mie paranoie di vita quotidiana ma, sembra stupido ... ho tratto cose importanti dal libro "hagakure" che è miracolosamente riuscita a trovarmi un amica ... in un periodo per me del cavolo ...

 

va be ... il succo è ... non potrei stancarmi di qualcosa in cui si rispecchiano dei pensieri, valori, anche se non della nostra cultura ma, per me significativo. E preferisco 1000 volte questo a un sole e una luna o a una corona dietor la nuca ;)

 

 

Cmq ... se poi qualcuno, come dice mauri, ha da consigliarmi anche qualche altro "carattere" da rendere la scritta ancora più carina (anche se così non mi dispiace affatto) e magari ancora + delicata (il tattoo verrà davvero fine ... odio le cose grossolane e non potrei mai farmela sulla pelle una skifezza) potrei prendere spunto ulteriore :)

 

grazie di nuovo ^_^

 

ah ... ovviamente ... l involtino primavera e menate varie... lasciamole dove stanno :P hihih

Quì si entra per studio e come avrai letto nel libro "hagakure" un impegno è un impegno, Ti posto qualche cosa per iniziare:

http://www.shodo.it/

http://www.kanjistyle.com/cgi-bin/kanjisty...0&keyword=j

http://members.chello.nl/~j.meinema/infohist.htm

http://www.nihontomessageboard.com/

http://www.samurai-archives.com/index.html

http://www.jssus.org/

per ora buono studio.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il mio consiglio è assolutamente di NON FARLO. In particolare non farti quella scritta. Che tu voglia tatuarti se proprio ci tieni fallo ma quella frase eviterei. Oltre per i già validi motivi espressi da Sandro: la frase è banale. Importante, un cardine, bellissima, ma banale. Nel senso che magari qui pochi in Italia ne conoscono il significato però in Giappone è una cosa piuttosto comune infatti non sei per nulla la prima ad avere questa idea solo limitandoci al forum. A prescindere personalmente eviterei le frasi. Inoltre per te magari vedere dei kanji più sembrare fighissimo ma se li vedesse un giapponese o un asiatico in genere non si impressionerebbe più di tanto, come per noi veder scritto con i nostri caratteri più comunemente usati. Invece un immagine se è bella e significativa lo è per tutti e non è una banalità per nessuno.

Mauri scherzava ma se spulci il forum da qualche parte c'é una discussione identica alla tua, il risultato che il tautatore ha sbagliato senza volerlo due kanji e non so se effettivamente il tautato lo sa. Gli ideogrammi devono essere molto precisi e non mi affiderei affatto a qualcuno che non conosce la grammatica giapponese. Uno spessore errato, un inclinazione non precisa, o una piccolo segno può falsare tutto l'ideogramma. Sandro e altri qui sono capaci ma ci vuole molto esercizio e conoscere la grammatica in modo da evitare errori comuni che in Giappone fanno i bambini delle elementari e non gli adulti.


Le questioni di maggiore gravità vanno trattate con leggerezza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pensa che addirittura vorrei farlo con tratto unico, cioè ogni carattere con una semplice passata di ago ... perchè non lo voglio grossolano. Cmq è in un posto che non è sempre esposto , anzi quasi mai , non lo faccio per farlo vedere e che gli altri non ne sappiano il significato o che per un giapponese sia una cosa comune ... sinceramente non m interessa :)

Ma sul fatto della scritta o del disegno, cmq qui si parla anche di gusti personali ...

 

Ora però mi sorge il dubbio sul fatto che lo vorrei solo facendo un tratto sottile d inchiostro e non con delle parti più cicciotte di altre ... e qui casca l asino ... perchè fatto con un solo tratto si puo fare piccolino e viene carinissimo ... fatto cicciotto, nel tempo si allargherebbe e se lo faccio piccolo diventerebbe una sorta di "macchia".

 

 

mi hai dato uno spunto importante che avevo sottovalutato. non consocendo appunto la lingua, non sapevo dovesse essere precisissimo il carattere nella larghezza di alcuni tratti ad esempio, per cambiare completamente significato.

 

 

mumble mumble


"...il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata..."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Pensa che addirittura vorrei farlo con tratto unico, cioè ogni carattere con una semplice passata di ago ... perchè non lo voglio grossolano. Cmq è in un posto che non è sempre esposto , anzi quasi mai , non lo faccio per farlo vedere e che gli altri non ne sappiano il significato o che per un giapponese sia una cosa comune ... sinceramente non m interessa :)

Ma sul fatto della scritta o del disegno, cmq qui si parla anche di gusti personali ...

 

Ora però mi sorge il dubbio sul fatto che lo vorrei solo facendo un tratto sottile d inchiostro e non con delle parti più cicciotte di altre ... e qui casca l asino ... perchè fatto con un solo tratto si puo fare piccolino e viene carinissimo ... fatto cicciotto, nel tempo si allargherebbe e se lo faccio piccolo diventerebbe una sorta di "macchia".

 

 

mi hai dato uno spunto importante che avevo sottovalutato. non consocendo appunto la lingua, non sapevo dovesse essere precisissimo il carattere nella larghezza di alcuni tratti ad esempio, per cambiare completamente significato.

 

 

mumble mumble

GuardaTi le cose che Ti ho postato ci trovi i Kanji

spece i primi due


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si mauri ho visto ... ma non ci capisco molto :gocciolone: ... possiamo dire ... niente? :P


"...il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata..."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mauri ha dato veramente dei bellissimi link che non conoscevo, grazie anche a te per lo spunto, Stefy.

Il mio parere personale ( ma prendilo come parere personale, appunto ) , è che ritengo impossibile con un ago, riprodurre il tratto e l'eleganza di quei caratteri. Omologheresti il tutto nella migliore delle ipotesi, ad un TTF ben fatto.

Ovvero, non userei mai, per es. un Rapidograph da 0,3 per fare calligrafia Cinese o Giapponese, se mi volessi cimentare: sarebbe un approccio sbagliato, come aprire il fondello a vite di un orologio con un cacciavite. O con un ago da rammendo, agli estremi.

Non so se ho reso l'idea, spero di si.

Baciobau.


E quando tornerete a casa dite: Ho sentito cantare un angelo, con le ali di marmo e raso.

Gianni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'eleganza della scrittura giapponese è un misto di forma e proporzione, si potrebbe definire "poesia del segno" un colpo solo come nella spada senza ripensamenti.

Con un segno fine è come scriverSi addosso con una macchina da scrivere.

Non cercare qualche cosa di bello di una Cultura, che è il sunto di ricerca secolare per poi stravolgerlo.

Non avrebbe senso.

Comunque ripeto guardaTi intorno, più sai più ti avvicini alla comprensione, solo così la Tua decisione sarà irremovibile.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Madò ... come mi smonto così :(

Pensa se volevo tatuarmi un piatto de carbonara fumante :°D ... si cmq ho capto cosa intendi ... è vero però che si vedono tatuaggi in giappo o simili, fatti benissimo e finissimi ...

 

 

boh ... davvero sto entrando in confusione ...

 

cmq se potete darmi un parere o un aiutino sull eventuale tipo di caratteri da usare (grazie dei siti bellissimi mauri ma davvero , da sola non so dove meter mano) per renderlo grazioso ... tralasciando eventuali pensieri personali sul "si o no" di un tattooo ... :) o meglio, cercando di non fare del "si o no" l arogmento del mio post ... che così non ne esco più :°D


"...il fiore perfetto è una cosa rara. Se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata..."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Confermo che la frase che ti affascina tanto in realtà per chi ne sa un pò più di niente è piuttosto banale. Inoltre la vedo veramente poco in tono con una donna e con il corpo femminile. Sei davvero sicura di sapere cosa significa? Sebbene il ciliegio sia un fiore, per significato in questo caso è molto lontano dalla femminilità. Nella frase che citi è simbolo dell'effimero, della morte e dell'inevitabile. Le donne non sono forse simbolo della vita e soprattutto della sopravvivenza alla morte? Davvero ti riconosci in ciò?

 

Se proprio vuoi con tutto il cuore marchiarti la pelle per sempre DEVI almeno sapere qualcosa di calligrafia giapponese (Shodo), e un minimo di poetica.

Scoprirai che in un solo libro di haiku potresti trovare decine di frasi più appropriate.

Oppure addirittura comporre qualcosa tu ...



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Scoprirai che in un solo libro di haiku potresti trovare decine di frasi più appropriate.

 

Sicuramente più personale, più elegante e meno banale. Comunque per fare tesoro degli errori passati dai un occhiata a questa discussione http://www.intk-token.it/forum/index.php?s...kuragi&st=0 uguale alla tua e non fare la stessa fine dell'utente del tatuaggio che ora ha bella scritta "pizza margherita" invece di quella frase, vedi bene il secondo kanji e il settimo ma neanche gli altri sono precisi a un giapponese parebbero scritti da un bambino di 5 anni.

 

Modifica: mi sono accorto che Sandro poi dice che sono scritti correttamente ma vedi almeno se ti piace come è venuto.


Le questioni di maggiore gravità vanno trattate con leggerezza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè ragazzi come siete!!!

Vuole farsi un tattoo! Un semplice tattoo. Ce l'avranno milioni di giovani un tattoo.

Che bacchettoni!

Marchiare la pelle! :gocciolone:

Non entri più in un onsen! :gocciolone:

Scritta banale! :gocciolone:

 

Si vabbè tutto vero in un certo senso, ma dai! Un tatuaggino! Che male farà? Mica ve lo fate voi!

 

Mpunita ce l'ho anche io un tattoo e negli onsen ci sono entrato, anche se -è vero- non è cosa molto gradita in Giappone. Ma che ti frega a te degli onsen, magari si è già prenotata una vacanza a Formentera...e lì è gradito. ;)

 

E poi scusate ci sono milioni di giapponesi che fanno cose banali all'italiana.

Però a volte li troviamo simpatici, non ci mettiamo sempre a puntare il dito dicendo"Ahhhh guarda quel giapponese, vuol fare l'europeo e guarda com'è banale, dovrebbe studiare di più la nostra cultura!"

 

Bacchettoni! :gocciolone:

 

Lei a quanto ho capito vuole una personalizzazione dal gusto esotico che la rappresenti da un punto di vista emotivo, senza troppe complicazioni!

Allora visto che ci sono fanciulle con farfalle, draghi, roselline e di tutto insomma...senza trascurare il fatto che chissà a quanti di voi una delicata decorazione nel punto giusto in una ragazza abbia più volte suscitato "pruriginosi pensieri".... consiglietele un tattoo in kanji forza!

 

...Grunt! ...Bacchettoni! :crepapelle:

Modificato: da Kentozazen

Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao stefy, metto anch'io i miei due centesimi:

 

Non amo i tatuaggi e questo mi rende di parte, ma se proprio ne devo accettare uno addosso ad una donna quello da te scelto mi pare il meno appropriato, quella frase su di una donna non ha senso (a parte il fatto che come hanno già detto altri non è neppure tutto questo granché).

Oltretutto vorresti che ti tatuassero una calligrafia giapponese secondo criteri che con quella calligrafia non hanno niente a che fare e questo peggiora le cose; alla fin fine riusciresti ad ottenere che una donna portasse sulla pelle una frase maschilista, che questa frase facesse riferimento ad un gruppo sociale (bushi) ma con una modalità (tatuaggio) adottata da un altro gruppo sociale (yakuza) e che tutto poi si esprimesse con una calligrafia ottenuta con una tecnica che non permette di valorizzare la calligrafia giapponese. :polliceverso:

 

Ma se proprio dici che in quella frase ti ci riconosci: perché non te la scrivi in italiano corretto? Se è il significato della frase che apprezzi, una falsa calligrafia giapponese non aggiunge niente in più.

 

Saluti :vecchiocinese:


Maurizio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante