Vai al contenuto
GTO

Yari e Naginata Lacca Rossa Perchè ?

Messaggi consigliati

Suguyariconattrezzopertrasformar-1.jpg

 

Spesso vedo questa laccatura rossa su Yari e Naginata, mi spiegate cosa è ed a cosa serve ?

Scusate se è già un argomento trattato, ma non sono stato in grado di trovare nulla in merito nel forum.

 

GTO

  • Like 1

"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'hi Shu-urushi-nuri serve a prevenire in quel punto la ruggine.Ha una funzione protettiva :arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie della risposta, effettivamente è molto sensato. Domanda successiva, perchè tale processo non si vede invece nelle nihonto ? A rigor di logica hanno anch'esse, alcune, uno scorrisangue. aasamurai.gif

 

GTO

  • Like 1

"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma era usato perchè si usava trattare naginata e yari con meno cura rispetto agli altri tipi di spade, non venivano costantemente oliate? Perchè in effetti non vedo perchè usarlo solo su questi tipi di lame e non su altri se non per un fatto estetico.


Le questioni di maggiore gravità vanno trattate con leggerezza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie della risposta, effettivamente è molto sensato. Domanda successiva, perchè tale processo non si vede invece nelle nihonto ? A rigor di logica hanno anch'esse, alcune, uno scorrisangue. aasamurai.gif

 

GTO

 

La lacca rossa ha una funzione sia pratica che estetica e viene utilizzata ancora oggi su kuchikomi,a seconda si tratti di tachi, katana,tanto ecc.

A dire il vero non tutti gli Yari e non tutto le naginata hanno i rispettivi hi (sgusci dei piatti della lama in italiano è più corretto che l'errata nomenclatura "scolasangue") laccati specie quelli politi recentemente.

Ho visto una Katana in Giappone in Kanmuri-otoshi zukuri con Naginata-hi e soe-hi laccati in shu-urushi nuri tempo fa.

Mi preme sottolineare che Yari e Naginata sono Nihonto a tutti gli effetti. :arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A integrazione del mio intervento precedente ricordo che anche horimono quali i Bonji possono essere Laccati in shu-urushi nuri :arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Siete fantastici ! Grazie ! :tioffrounabirra:


"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...eeeee una piccola nota, nessuna nihonto ha uno "scorrisangue" "scolasangue" "colasangue" e affini.

Il termine più vicino in italiano alla parola "hi" è "sguscio" e non serve a far scorrere alcun tipo di liquido organico o meno.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...eeeee una piccola nota, nessuna nihonto ha uno "scorrisangue" "scolasangue" "colasangue" e affini.

Il termine più vicino in italiano alla parola "hi" è "sguscio" e non serve a far scorrere alcun tipo di liquido organico o meno.

 

Ci avevo già pensato a chiarirlo... :whistle:

 

...sgusci dei piatti della lama in italiano è più corretto che l'errata nomenclatura "scolasangue"/u]...

 

:arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non la tolgono, è parte integrante della politura della lama


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...eeeee una piccola nota, nessuna nihonto ha uno "scorrisangue" "scolasangue" "colasangue" e affini.

Il termine più vicino in italiano alla parola "hi" è "sguscio" e non serve a far scorrere alcun tipo di liquido organico o meno.

 

Invece di sguscio non si può dire anche scasso in italiano?


Le questioni di maggiore gravità vanno trattate con leggerezza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'italiano in questo caso non si dovrebbe usare affatto,i termini adeguati esistono e sono in lingua giapponese.E' errato usare anche termini in lingua anglosassone quali yokote line,shinogi line,wide shinogi e quant'altro e peggio ancora quando si fa una mistione tra italiano e inglese.

La lingua ufficiale di tutti gli aitouka è il giapponese per determinare le caratteristiche di un toshin come è lo è il latino per i membri del clero.Esiste una nomenclatura specifica da tenere rigorosamente a mente ed alla quale bisogna attenersi. :arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non la tolgono, è parte integrante della politura della lama

 

Dici sul serio? Mmmm...allora non mi piace...poi i gusti son gusti...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante