Vai al contenuto
gazze

yoshitsune minamoto

Messaggi consigliati

se i miei studi del forum sono corretti, dovrebbero esistere varie tecniche per la realizzazione di una lama e queste determinano le varie caratteristiche di essa. esistono dunque varie scuole e vari famiglie di spadai. a me interesserebbe sapere se sia rintracciabile chi forgio' la spada di yoshitsune minamoto e se fosse possibile trovare una lama forgiata dalla stessa scuola/famiglia. ho provato a cercare nel forum e in rete ma non ho trovato granchè.

grazie in anticipo


" Colui che è sempre pronto a qualunque cosa possa accadere, non sfodererà la spada troppo in fretta".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se i miei studi del forum sono corretti, dovrebbero esistere varie tecniche per la realizzazione di una lama e queste determinano le varie caratteristiche di essa. esistono dunque varie scuole e vari famiglie di spadai. a me interesserebbe sapere se sia rintracciabile chi forgio' la spada di yoshitsune minamoto e se fosse possibile trovare una lama forgiata dalla stessa scuola/famiglia. ho provato a cercare nel forum e in rete ma non ho trovato granchè.

grazie in anticipo

 

Fumitoshi (o Monju, per entrambi 文敏) da Mutsu (Oshu e Dewa) ritenuto discendente da "Fushu" (俘囚) Emishi di etnia Yaioi presi prigionieri o divenuti collaborazionisti degli Yamato durante le guerre nel Tohoku (fine VIII secolo), forgiò Usumidori (Verde Chiaro, riferito ad un acero, credo 薄緑) che Yoshikawa Sensei ritiene venne successivamente rinominata Higekiri (Tagliabarbe : 髭切).

E' appartenuta ai Minamoto per molto tempo e a partire da tempi semi-leggendari. E' nominata in una pletora di leggende giapponesi.

 

Qui c'è qualcosa sulle spade dei Minamoto : http://www.sho-shin.com/sanin4.htm


La spada giapponese si apprezza come una bella donna : per le forme, la pelle ed il profumo.

 

Carlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fumitoshi (o Monju, per entrambi 文敏) da Mutsu (Oshu e Dewa) ritenuto discendente da "Fushu" (俘囚) Emishi di etnia Yaioi presi prigionieri o divenuti collaborazionisti degli Yamato durante le guerre nel Tohoku (fine VIII secolo), forgiò Usumidori (Verde Chiaro, riferito ad un acero, credo 薄緑) che Yoshikawa Sensei ritiene venne successivamente rinominata Higekiri (Tagliabarbe : 髭切).

E' appartenuta ai Minamoto per molto tempo e a partire da tempi semi-leggendari. E' nominata in una pletora di leggende giapponesi.

 

Qui c'è qualcosa sulle spade dei Minamoto : http://www.sho-shin.com/sanin4.htm

 

 

grazie Tsubame. quindi dalle tue info non credo che al giorno d'oggi ci sia uno spadaio che possa di scendere da chi forgiò quella lama.


" Colui che è sempre pronto a qualunque cosa possa accadere, non sfodererà la spada troppo in fretta".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante