Vai al contenuto
Alberto Desideri

SuperQuark su Tokugawa

Messaggi consigliati

ma Toyotomi non si faceva chiamare Kampaku?

 

Comunque, rispetto all'ignoranza che dilaga sull'argomento samurai e antico giappone questo documentario era una perla.

E comunque, dopo aver scomodato Shoji Yoshihara e Okisato Fujishiro, qualche domanda e qualche minuto in più di riprese potevano tirarli fuori.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

C'è da dire che quando hanno fatto vedere la preparazione dello Hamon mi è venuto in mente quello che vidi fare da Yoshiindo Yoshihara al Maglio di Torino....

 

Un'emozione unica....non mi aspettavo uno schicco così forte all'atto dell'immersione della lama nell'acqua....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma Toyotomi non si faceva chiamare Kampaku?

 

 

Toyotomi, che al tempo si chiamava ancora Hashiba, nel 1585, non potendo diventare Shogun a causa delle sue umili origini ,assunse il titolo di "Kampaku" (reggente) fino ad allora appartenuto ai Fujiwara. Il nome Toyotomi gli venne conferito per decreto imperiale solo nel 1596.

 

PS: si vede che la figura di Toyotomi mi ha interessato un pochino? :gocciolone:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me Toyotomi è il più grande di tutti.

 

 

 

@Tora

quel giorno mi sa che c'eravamo tutti a Torino :gocciolone: ... peccato per l'organizzazione.

Il maestro nel documentario è Shoji Yoshihara, è il fratello di Yoshindo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma l'armatura dietro Angela era il modello "Zanne di cinghiale"?

 

Non so cosa sia un modello "zanne di cinghiale", ma era un'armatura terribile e pure montata tutta sbagliata! Non so dove le abbiano girate quelle scene!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alcuni spunti non erano affatto male. Ad esempio nel particolare del seppuku hanno mostrato la versione misericordiosa con il taglio della testa che solitamente non viene mostrata. Personalmente mi è piaciuto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non so cosa sia un modello "zanne di cinghiale", ma era un'armatura terribile e pure montata tutta sbagliata! Non so dove le abbiano girate quelle scene!

 

Nella mia mente divorata dall'Alzheimer mi ricordo un elmo (credo giapponese) realizzato unendo zanne di cinghiale una accanto all'altra e quella cosa dietro Angela sembrava proprio un mostro simile

:shock:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace, ma non penso di avere mai visto una cosa del genere, di cui dubito l'efficacia.

Gli elmi giapponesi sono sempre di ferro o di pelle bollita (nerikawa)-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...