Vai al contenuto

Iscrizione/rinnovo NBTHK Italian Branch

comunicazione di servizio

Ivan C.

O Wakizashi mumei.

Messaggi consigliati

Di seguito vi "presento"17gocciolone.gif questa O wakizashi che ho recentemente acquistato dal giappone e che è arrivata oggi a casa.

Attualmente sono in Francia e quindi non l'ho ancora vista di persona. Le foto che inserisco sono tratte da quelle fatte dall'ex proprietario. Lo stato non è molto buono, la politura è "molto datata" e presenta (almeno credo) tentativi di ripresa di politura in alcune zone.

Sinceramente, a parte il prezzo appetibile, mi ha colpito lo hamon, credo interessante come fattura, visto anche la differenza su entrambi i lati. Direi nakago ubu ed antico, non saprei però dare una datazione precisa, col kantei faccio sempre troppa acqua, necessito ancora molto studio ma fino a luglio il tempo è davvero pochissimo per cimentarmi come si devedisperato.gifbasito.gif .

I pochi dati che ho in possesso sono i seguenti:

 

O Wakizashi in shirasaya

Nakago ubu mumei

lunghezza totale 84 cm.

Nagasa: 56,2 cm.

Sori: 1 cm.

Motohaba: 3,1 cm.

peso: 920 gr.

 

Ritengo comunque che se avrò la possibilità di farla polire a dovere, ne uscirà una bella lama, almeno credo.checcevofa.gif

 

Ecco le foto:

 

IMG_51401.jpg

IMG_51441.jpg

IMG_51471.jpg

IMG_51511.jpg

IMG_51541.jpg

IMG_51561.jpg

IMG_52221.jpg

IMG_51701.jpg

IMG_51731.jpg

IMG_52051.jpg

IMG_52451.jpg

IMG_52581.jpg

IMG_52651.jpg

IMG_52741.jpg

IMG_52921.jpg

IMG_53001.jpg

IMG_53061.jpg

IMG_53101.jpg

IMG_53111.jpg

IMG_53161.jpg

IMG_53171.jpg

IMG_53341.jpg

IMG_53411.jpg

IMG_53461.jpg

IMG_53471.jpg

IMG_53531.jpg

IMG_53561.jpg

IMG_53611.jpg

IMG_53641.jpg

IMG_53871.jpg

IMG_53931.jpg

IMG_54011.jpg

IMG_54151.jpg

IMG_53871.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma il nakago è stato pulito? Dei punti mi sembrano scavati dalla ruggine mentre tutto il resto è pulito...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

però, bell'hamon davvero...

a vederlo così credo che il nakago sia stato abraso(magari per rimuovere un gimei...) e poi passato in acido, infatti si notano le tacche dove l'acido ha mangiato di più, cioè vicino alla superficie a contatto con l'ossigeno.

per il resto credo che le condizioni vadano valutate di persona da un politore.

comunque lama potenzialmente molto interessante imho.

G.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo sembra proprio che la spada sia stata massacrata da una politura casalinga che ne ha alterato per sempre le geometrie corrette. Spero che per "appetibile" tu intenda nella fascia dei 100-200€!


______________________
Giuseppe Piva
www.giuseppepiva.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma il nakago è stato pulito? Dei punti mi sembrano scavati dalla ruggine mentre tutto il resto è pulito...

Mi sbaglio io o l'hamon sembra parecchio stanco in alcuni punti?

 

Purtroppo queste sono le foto e probabilmente hai ragione, anche se l'usura prima della zona dell'habaki sembra coerente, inoltre il colore della foto non credo sia il colore originale, troppo metallico, ma fino a che non la vedo non posso dire di più.

Lo Hamon, in quella zona è effettivamente strano, probabilmente una delle motivazioni della risposta di Giuseppe. Solo un politore può dire se si possa riportare "a vista".

 

però, bell'hamon davvero...

a vederlo così credo che il nakago sia stato abraso(magari per rimuovere un gimei...) e poi passato in acido, infatti si notano le tacche dove l'acido ha mangiato di più, cioè vicino alla superficie a contatto con l'ossigeno.

per il resto credo che le condizioni vadano valutate di persona da un politore.

comunque lama potenzialmente molto interessante imho.

G.

 

Non saprei, non ho esperienze di acido (in tutti i sensi....17gocciolone.gif ) ma tutto è possibile, o è molto usurato oppure ritoccato come dici, certo il colore dell'esposizione non aiuta.

Personalmente non la vedo così irreparabilmente compromessa nelle geometrie, certo Giuseppe tutti i giorni "convive" con lame superiori in tutto e quindi riesce a vedere particolari che non ho saputo vedere checcevofa.gif

 

 

Purtroppo sembra proprio che la spada sia stata massacrata da una politura casalinga che ne ha alterato per sempre le geometrie corrette. Spero che per "appetibile" tu intenda nella fascia dei 100-200€!

 

Be dai adesso non esagerare a denigrarla così tanto anche nel prezzo...... diciamo dai 250 ai 300 ???ciaociao.gif

 

daimyou colpisce ancora

 

mago.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Va be dai, perdonatemi l'affronto, (comunque a me piace)tiprego.gif vorrà dire che se riesco, per fine anno cercherò di far polire a dovere questa, sperando di farvi più felicitimido.gif

 

P1020210.jpg

13.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

daimyou colpisce ancora

 

Stessa cosa che ho pensato anch'io :gocciolone:

Comunque come dice mia suocera, dove c'è gusto non c'è rimissione :ciaociao:

 

GTO


"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ho notato una brutta modifica della geometria e del nakago.

 

L'hamon è molto variegato, interessante e invita a una politura.

occhio però che è una lama maltrattata, cerca di farla vedere bene a un politore, potrebbe anche darsi che un ripristino delle geometrie possa interrompere l'hamon o togliere troppo materiale... etc.

Da studiare bene...



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'hamon è bello! Cos'è, un choji in nioi? In certe parti sembra addirittura suguha, in altre quasi toran-ba! Possibile? :fuso:

Come lo definireste?

:arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inserita: (modificato)

:siamoamici:

 

Uno hamon cosi' diverso nella sua "sostanza" e disegno sui due lati, o è voluto, chiaro e evidente, oppure potrebbe essere un campanello di allarme. Senza ulteriori dettagli è difficile sputare sentenze, ma il dubbio è lecito.

Modificato: da Lorenzo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Carino il secondo waki in katakiri-ha. Perchè hai oscurato il sayagaki?

 

E' da fine novembre che devo andare da Massimo (che ringrazio ancora per avermi supportato nell' acquistoaaarigatou.gif ) per visionarla e verificare l'attendibilità del sayagaki e del certificato, purtroppo non sono ancora riuscito a far coincidere un mio rientro in italia con mezza giornata libera12brooding.gif .

Si credo si tratti di una bella lama ma come ogni sogno finisce presto: purtroppo è stata maltrattata e qualche COGLIONE ha fatto cadere schizzi di acido sulla lama.

E' brutto dirlo, ma se non ci fosse stato questo COGLIONE e lo ripeto COGLIONE, non avrei mai potuto avvicinarmi ed acquistare una lama simile.

Ecco perchè voglio attendere di riuscire ad andare da Massimo, così se ritiene si possa polire (in realtà lo politura non è messa poi male) e recuperare alcuni punti, posto una scheda più precisa con informazioni chiare e corrette.

Nel contempo, farò vedere anche l'O wakizashi per capire cosa conviene realmente fare. 17gocciolone.gif

 

Colgo l'occasione per ringraziare aaarigatou.gif anche Sandro che mi ha molto gentilmente (come è sempre suo prezioso fare), tradotto il sayagaki e il certificato. (Tradizione Sōshū Tsunaie)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante