Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
sandro

Tennen Rishin Ryū

Messaggi consigliati

Il lavoro da te svolto sembra a dir poco strabiliante.

La perizia e la meticolosità sia di forma che di contenuto credo siano semplicemente da ammirare. Ho iniziato ora a leggere il documento, e credo lo apprezzerò sia in quanto amante del kenjutsu, sia per lo spirito comunicativo che di comunione di intenti che trasuda da ogni riga del testo.

Complimenti e grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a te per il tuo interessamento Fedonair, sono davvero felice che ti piaccia :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito di leggere il Tuo scritto, tutta la storia di questi uomini è improntata ad un unico scopo lì è la loro forza e la loro determinazione, in questo c'è tanto della nobiltà della sconfitta, forse i tempi portavano ad agire in questi termini, e forse il loro fuoco era più vivo di altri, ho ritrovato in questo parecchie analogie con una nostra Medaglia d'Oro dell'ultima guerra, Teseo Tesei, non penso di sbagliare nell'affermare che anche a migliaia di chilometri avessero lo stesso Codice Etico, Ti posto uno dei Suoi ultimi scritti:

"Quando riceverai questa lettera, io avrò avuto il più alto degli onori, quello di dare la mia vita per il re e per la bandiera. Tu sai che questo è il più grande desiderio e la più elevata delle gioie per un uomo".

 

" Occorre che il mondo sappia che ci sono degli italiani che si recano a Malta nel modo più temerario. Se affonderemo qualche nave, oppure no, non ha importanza, quel che importa è che noi si sia capaci di saltare in aria col nostro apparecchio sotto gli occhi del nemico: avremmo così indicato, ai nostri figli e alle future generazioni, a prezzo di quali sacrifici si serva il proprio ideale e per quale vie si pervenga al successo"

 

Non so se avesse letto qualche cosa sul Bushidò ma sicuramente lo applicava alla lettera.

 

Complimenti comunque a Te e grazie di nuovo per averlo condiviso con tutti noi.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio molto per il tuo commento Mauri. Di Teseo Tesei conoscevo soltanto il nome, dopo aver letto il tuo intervento mi sono documentato a riguardo. Concordo con quanto da te espresso :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E pensa che Loro,quel modo di agire, lo chiamavano "lo spirito del Serchio".


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante