Vai al contenuto
G.I.JOE

Che tipo di katana è

Messaggi consigliati

Wow, tsuba e koshirae in generale sono veramente notevoli, sfido che Lorenzo abbia l' acquolina ... :uhm-haha:

Nelle foto in controluce si vedono chiaramente i graffi di una politura casalinga ... sicuramente un pezzo come

questo meriterebbe l' investimento di una politura come si deve ... e qui ti consiglio di rivolgerti ad Andrea " Kentozazen "

o a Massimo " Togishi " .

 

Complimenti, beato te che te la sei trovata in casa !!! :gocciolone:


Ognuno di noi nasconde dentro di sè una scintilla divina, basta saperla cercare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Provo a dare alcune misure..

 

NAGASA(LUNGHEZZA LAMA DA NAKAGO A PUNTA) CM 71,5

KISSAKI (PUNTA) CM 3,7

MOTO KASANE (SPESSORE BASE) MM 7

SAKI KASANE (SPESSORE PUNTA) MM 5

MOTO HABA (LARGHEZZA LATO TSUBA) MM 30

SAKI HABA (LARGHEZZA LATO PUNTA) MM 22

 

dovrebbero essere abbastanza corrette, per quanto possibile eseguendole con un metro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ce l'ho fatta!!!!

 

ora posso aggiungere..

NAKAGO(CODOLO)CM 22,5

 

e soprattutto foto e mei!

P1070109_renamed_32667.jpg

P1070110_renamed_28895.jpg

P1070111_renamed_28387.jpg

P1070112_renamed_14190.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ben fatto Pierluigi. La lama è stata forgiata da Awataguchi Ōmi no Kami Tadatsuna. Sul lato ura del nakago non è riportato nulla? :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Mei sul Nakago recita:

AWATAGUCHI ŌMI (no) KAMI TADATSUNA

 

Se la lama fosse autentica (questo si può stabilire solo dopo adeguata politura), ti ritroveresti in mano un piccolo-grande tesoro anche da un punto di vista economico.

Tale lama sembrerebbe essere stata realizzata da Tadatsuna nidai (seconda generazione) e, se questo fosse vero, la sua dat di produzione è anteriore al 1689.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sul lato ura del nakago non è riportato nulla? aaarigatou.gif

 

no, sull'altro lato non vi sono incisioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Promette molto bene. Occhio che quanto c'è scritto sul nakago spesso non è il nome di chi ha forgiato la lama; per quello si richiede un esame decisamente più approfondito che ti consiglio far fare ad un togishi professionista. La lama se lo merita decisamente, vale il costo della spesa. Ti conviene farti fare contestualmente uno shirasaya.

 

Se poi volessi completare il giro potresti farla certificare mandandola in Giappone per uno shinsa; ti conviene restaurarla e se la qualità della lama fosse ottima e il forgiatore sicuro, potresti ottenere un buon livello di certificazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok, non vuol dire molto eh, ma ho trovato una mei di un wakizashi di tadatsuna..... sono praticamente identiche.

 

Mi scuso anticipatamente per la "pubblicità", ma non sapevo come altro fare. Nel caso cancellate pure.

http://www.giuseppepiva.com/index.php?main_page=product_info&cPath=4&products_id=141

 

Lama spettacolo cmq

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si richiede un esame decisamente più approfondito che ti consiglio far fare ad un togishi professionista. La lama se lo merita decisamente, vale il costo della spesa. Ti conviene farti fare contestualmente uno shirasaya.

 

Se poi volessi completare il giro potresti farla certificare mandandola in Giappone per uno shinsa; ti conviene restaurarla e se la qualità della lama fosse ottima e il forgiatore sicuro, potresti ottenere un buon livello di certificazione.

 

Indicativamente quanto costano queste operazioni.. la politura del togishi e lo shirasaya (che sarebbe?)..

e soprattutto dove posso portarle? io sono di Brescia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Congratulazioni! una lama davvero notevole che merita ogni possibile cura. Tutto sommato è una lama ben conservata, i problemi che si vedono sulla lama non sembrano profondi.

Se contatti un buon togishi puoi riuscire a farla tornare al massimo della sua bellezza.

 

Se sei interessato a farla certificare, potresti sottoporre a shinsa anche il koshirae... certo devi mandare tutto in Giappone.

 

 

Però Pierluigi.... l'altra coppia di lame che ci fai vedere sul tuo kake si preannuncia forse anche più importante di questa....

FACCELE VEDERE ! :shock::sbav:, apri un altra discussione nella sezione schede tecniche, dai!



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Indicativamente quanto costano queste operazioni.. la politura del togishi e lo shirasaya (che sarebbe?)..

e soprattutto dove posso portarle? io sono di Brescia.

 

 

Per la politura il costo te lo da il togishi stesso. Lo shirasaya è un fodero da riposo; se la lama venisse restaurata, per non rischiare graffi e per mantenerla al meglio sarebbe indicato farsene fare uno. Vedi questa foto:

http://www.samuraiart.com/Tadahiro_Kanei_Shirasaya1.jpg

 

I due togishi presenti sul forum sono a Firenze e a Bologna. A Brescia non c'è nessuno purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per il vostro interessamento. l'intenzione di farla restaurare sicuramente c'è e probabilmente farò fare anche lo shirasaya.

In un paio d'ore posso arrivare a Bologna quindi probabilmente la meta sarà quella. mi potete dare i riferimenti per contattare il togishi? grazie!

 

p.s.

se riesco in pausa pranzo posto le foto delle altre due lame che posseggo... (poi sono finite neh!) che tra l'altro ho già smontato ieri per prova.

vi anticipo che purtroppo queste lame non sono in buonissime condizioni perchè alcuni annni fa mio padre le pulì dalla ruggine e rimasero dei piccoli solchi in corrispondenza delle ossidazioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Togishi di Bologna l'ho contattato io ora e mi dice di darti il suo numero di telefono, te lo mando via PM. Ne sarai soddisfatto, te lo assicuro.

 

Grazie mille Lorenzo.. sempre gentilissimo :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Togishi di Bologna l'ho contattato io ora e mi dice di darti il suo numero di telefono, te lo mando via PM. Ne sarai soddisfatto, te lo assicuro.

 

Quoto in toto, ne sarai davvero felice e mi immagino pure la sua faccia mentre la esamina.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti è stata rivolta una domanda che forse non hai colto.

 

Come sei entrato (tu o la tua famiglia) in possesso della lama ?

La risposta è molto importante non tanto per soddisfare la nostra curiosità quanto per permetterci di suggerirti come comportarti al meglio con questa lama.

Cerco di spiegarmi. La provenienza della lama potrebbe fornire elementi per avvalorare o meno la sua presunta autenticità e se questa venisse confermata o ritenuta tale dopo un esame approfondito, personalmente sarei molto combattuto relativamente alla persona (italiana o giapponese) cui affidare la politura della stessa.

Se in effetti la lama fosse ritenuta autentica (quindi di Tadatsuna nidai) avresti tra le mani un pezzo da museo molto ma molto pregiato di cui anche in Giappone non esistono molti esemplari.

 

Lorenzo ti ha già suggerito un certo percorso che potrebbe portare la lama in Giappone per uno Shinsa.

Ascolta qui in Italia i pareri dei togishi e poi medita molto bene prima di procedere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante