Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Ho trovato questa gunto o presunta tale su un sito di aste egunn, ma la traduzione della mei sembrerebbe boku i tomokazu,

2842436_3_4c1e3211cf8b7.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sinceramente la vedo molto falsa, ma non sono un esperto di gunto...

G.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la firma (e forse anche la lama) sia falsa, riporta il nome di Koi Tomokazu. E' sufficiente osservare bene il modo in cui sono tracciati i tratti per accorgersene :arigatou:

Modificato: da sandro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la firma (e forse anche la lama) sia falsa, riporta il nome di Koi Tomokazu. E' sufficiente osservare bene il modo in cui sono tracciati i tratti per accorgersene aaarigatou.gif

 

 

e anche come è sagomato il nakago...

poi, ho visto anche la lama(al link indicato...) e devo dire che quella l'aspetto del falsone ce l'ha davvero tutto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per quanto poco possa capirne condivido che o si tratta di un falso eclatante o di un pessimo fotografo.

 

GTO


"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Opto per la candidatura al premio "solanto". Andando al link, la foto mediana mostra la "damascatura" acida in tutto il suo splendore.


"La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida."

 

"Non mi fido molto delle statistiche. Perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media!"

 

"La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Opto per la candidatura al premio "solanto". Andando al link, la foto mediana mostra la "damascatura" acida in tutto il suo splendore.

ma sì, notato pure io. è palese la provenienza di quest'oggetto...

G.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante