Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
BLADE90

Ho due domande

Messaggi consigliati

Ciao a tutti sono nuovo del forum e spero di poter apprendere molto qui anche perché non ne so moltotristissimo.gifcrepapelle.gifrouletterussa.gif

ho due domande:

1) esiste un posto dove imparare la "pratica" a Roma?

2) ho trovato su internet la mail di un ragazzo che vende diversi tipi di katana e le fa "su misura" ovvero si può scegliere il tipo di acciaio, la lunghezza della lama, la tsuba e tutto il resto volevo sapere se qualcuno di voi ha comprato da lui o cosa ne pensate vi posto un link con un suo video su youtube

 

ringrazio preventivamente tutti coloro che vorranno rispondere alle mie domande e dato che sono nuovo non solo di questo forum ma di tutti in generale (è il primo a cui mi iscrivofuso.gif)mi scuso se ho sbagliato qualcosa in questo post

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Innanzitutto benvenuto, poi, per rispondere alle tue domande:
1) non saprei perchè non vivo a Roma, credo dovresti però specificare pratica di cosa, Iaido, Kendo, taglioecucito?
2) niente di quello che viene venduto con quelle modalità è una lama originale. le vere lame moderne(=shinsakuto) non vengono vendute in quella maniera, non costano due lire e non ti fanno scegliere le cose come se comprassi un soprammobile... e non gli danno nomi come "cyclone" o "dragonfly".
nella fattispecie il "venditore" che hai "trovato" è uno spacciatore di cineserie e di schifezze come improbabili "kit di pulizia" o "kit per affilatura"... agghiacciante... alla larga...
il consiglio, ammesso che tu voglia una "vera" katana è quello di studiare per capire cosa desideri e come riconoscerlo...
G.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non riesco mai a spiegarmi perchè i libri nelle loro Milioni di parole vengano sempre di più soppiantati da una Sola immagine che racconta tante bugie e delusioni inevitabili...

La fretta... giovani neofiti, lasciatela perdere, è pessima consigliera! Fatevi una cultura prima, imparate ad apprezzare le lame Giapponesi per la loro qualità di oggetti d'arte e non come un oggetto pacchiano, sempre schiavizzato sotto i più svariati aspetti esagerati della nostra modernità.

Imparate a chiudere un occhio al primo che vi assicura "lame originali a poco prezzo", spendete bene quei soldi per acquistare Libri, unici veri Maestri, utilissimi e indistruttibili nel tempo, saranno sempre là in Biblioteca a rispondere ad Ogni vostra domanda!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Saggi consigli, capisco bene che questi siti siano dei bellissimi "specchioni" per allodole!!!

Ma capisco anche la bramosia di comprare in tutta fretta un oggetto....

Premesso che prima di tutto le lame Giapponesi sono rare difficili da trovare e di tanti tipi e modi in cui sono state conservate, ti assicuro che le difficoltà poi per mantenerle nel loro splendore sono molte, non è un coltello o uno spadone europeo.......

In oltre sappi che un domani se ne vorrai una dovrai essere disposto a spendere tanto, purtroppo e per fortuna è così, "l'affare" non esiste!!!

Le cifre sono alte, molto, per molti inarrivabili, molti che magari studiano da anni....

Ogni volta che intravedo quel sito che sta sempre li a capo nei motori di ricerca mi viene da pensare che comunque continua a vendere, ma ognuno è libero di fare ciò che vuole.....


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto Blade90!!.... in merito alla tua prima domanda, come diceva Gian, devi cercare di farti un'idea di cosa ti piacerebbe praticare :nunchaku: (San Google :danzetta: ).... ad esempio, se sei interessato al kenjustu (ovvero scherma tradizionale, non sportiva) posso dirti che puoi trovare una scuola molto valida a Genzano di Roma, la Tennen Rishin Ryu... nella quale pratica (o insegna?) il nostro buon Sandro :vecchiocinese:, un utente di questo forum che ti conviene contattare via pm se desideri una qualche delucidazione in merito.... altrimenti se desideri praticare Kendo (in soldoni, scherma giapponese più orientata sulla sportività) o Iaido (tecniche di estrazione) cerca un po' su internet.... di sicuro a Roma non avrai difficoltà a trovare un dojo... Per concludere, se sei interessato ad accostare la pratica con spada (e bastone corto) alla pratica a mani nude il cosiglio più valido, in base alla mia personale esperienza, resta l'Aikido (anche qui, internet)... Infine, il consiglio che si rivolge ad ogni principiante è sempre quello di provare in prima persona... nella pratica delle arti marziali non centra solo la disciplina che si sceglie di praticare ma un ruolo centrale lo hanno sia il maestro, che le persone stesse che compongono il dojo... e quindi tutto ciò dovrebbe influire sulla scelta per una pratica serena e fruttuosa...

Sperando di esserti stato di un qualche aiuto non mi resta che augurarti buona fortuna e buona pratica! :samurai::numerouno:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vi ringrazio delle risposte e mi scuso perché non mi sono spiegato bene..... allora per primo mi piacerebbe imparare o l'aikido (ma mi è stato detto che non è sportivo nel senso che non ci sono veri e propri combattimenti) o il ninjutsu (stesso problema di prima)e in futuro l'utilizzo del daisho aasamurai.gif, per quanto riguarda la katana sono un neofita ma i prezzi di una vera katana bene o male li so anche io e so che con 500 euro non la compro ma so anche che se compro una katana vera non mi sogno neppure di usarla per imparare la basi, so che esiste l boken di legno ma mi ci trovo malissimo per non parlare di quello di plastica quindi mi chiedevo se un oggetto di quel tipo sia adatto per incominciare dato che quando sarà se sarà andrò personalmente in Giappone a prenderlaichiban.gif.

 

PS

quando ho letto i nomi delle katana mi sono letto male dalle risatemarrotolo.gifmarrotolo.gifmarrotolo.gifmarrotolo.gifmarrotolo.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Blade90,

 

ho l'impressione, forse errata, che tu sia un tantinello confuso.

 

Vorresti un'arte marziale in cui c'è combattimento e vorresti usare una katana vera. Per la salute dei praticanti le due cose non vanno molto d'acordo...

 

Forse il Kendo potrebbe andare bene se cerchi del combattimanto (ma prima di combattere ce ne è da sudare con i fondamentali) anche se lli si usano delle spade di bamboo.

 

In ogni caso mi permetto di consigliari di andare a vedere delle lezioni delle varie arti tra cui vorresti scegliere, e quando avrai trovato quella che pensi faccia per te, di visitare comunque più dojo tra quelli presenti nella tua zona per trovare quello in cui hai la sensazione che ti troveresti meglio.

 

Intanto se vuoi vedere una lezione di Iaido a Roma scrivimi in PM e sarò lieto di invitarti da noi.

 

Quanto alla katana, se sei interessato allo studio delle lame, lascia stare ogni velleità di acquisto (tranne che peri libri) per ora e comincia a studiare.

 

Se cerchi qualcosa per praticare, trova prima il tuo dojo e poi lasciati guidare dall'istruttore.

 

Un saluto, Gisberto


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sante parole Gisberto

Blade90, la "via della spada" qualunque essa sia, kendo,iaido,kenjitsu,katori,( io lascerei perdere il ninjitsu e mi rivolgerei e discipline con basi storiche conclamate) e' un via lunga e difficile, che necessita di molto studio e altrettanta pratica; non avere fretta, impara le basi e dopo almeno sei mesotti di bokken, fatti consigliare un buon iaito. nello iaido, la spada vera puoi usarla solo dal quinto dan o prima ( ma almeno dal terzo-quarto) se il maestro pensa che tu sia pronto; amputarsi un dito o aprirsi il palmo della mano se non sei piu' che esperto, non e' cosi' difficile. E anche se tu decidessi per l'aikido, non credere di faticare di meno.

Le Arti Marziali, quelle vere, sono prima di tutto uno stile di vita e un'attitudine mentale, una scuola di educazione e rispetto,umilta' e dedizione.Vai nei dojo, guarda , se puoi parla con i maestri, chiedi e poi scegli (o meglio, lasciati scegliere).E soprattutto, nelle Arti Marziali, non si deve dimostrare niente a nessuno, solo praticare,praticare e ancora praticare per crescere, dentro. Se qualcuno ti assicura la cintura nera dopo un anno, lascia perdere, non sara' in grado di darti nulla.

Buona scelta.

Giampiero :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gli incidenti sono più frequenti di quanto si crede...Ne ho visti alcuni, poco gravi ma comunque da punti!!! Per questo anche tra noi un tantino più esperti c'è sempre rispetto verso le lame affilate, infatti è molto raro vederne una in dojo, più che altro le custodiamo a casa, per passione o collezione che sia ma va scissa la passione per la pratica allo Iaidò o che alra via sceglierai... Nessuno deve giocare al piccolo Samurai... non sarebbe assolutamente una via seria e non ti servirebbe a nulla... per altro un allenamento non è una guerra e le lame affilate non servono ;)

Le ho viste solo usare da qualche maestro, con sapienza e rispetto.... ma solo per esami o stage, pensa che io iniziai con una lama affilata, l'unica che possedevo... dopo un mese circa ricordo che ne acquistai una di alluminio... capii da me che era superflua e non ancora adatta a me!!! :)


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh si... com'è facile farsi male, com'è facile. Ancora ricordo di quella volta che mi sono tagliato il pollice.. riminiscenze del passato. Mi andò di fortuna, un taglio da niente; meglio evitare di tagliarsi un braccio durante il rinfodero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh si... com'è facile farsi male, com'è facile. Ancora ricordo di quella volta che mi sono tagliato il pollice.. riminiscenze del passato. Mi andò di fortuna, un taglio da niente; meglio evitare di tagliarsi un braccio durante il rinfodero.

 

già... grazie al cielo lo Iai come disciplina ha la capacità di tenere alla larga i "fomentati", altrimenti sarebbe una vera strage... io penso sia necessaria una presa di coscienza profonda prima di prendere in mano anche un bokken! Capire che si tiene in mano un'arma a tutti gli effetti è il primo passo da fare, non solo per evitare incidenti, ma perchè la pratica non si snaturi in una danza di bastoni maldestra e senza basi reali. Personalmente ho visto un incidente abbastanza serio ad uno stage, e penso che poteva andare pure peggio...

Il mio consiglio per il 3d starter è di cominciare dal bokken come tutti, per poi passare allo iaito nel caso la disciplina in questione lo necessiti; una Nihonto poi, a mio parere, non può essere più un "attrezzo", in nessun modo. E' un oggetto di altissimo artigianato/arte che ci può arricchire nell'animo.

 

 

 

 

 

...ma impoverire nel conto in banca :P


Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento
Accedi per seguirlo  

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante