Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

Uyulala

ho comprato questa katana che ne dite?

Messaggi consigliati

Volevo un vostro parere, ho comprato questa katana

13072010588.jpg

20100913064.jpg

20100913068.jpg

20100913067 - Copia.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma...... E' una replica?...........................................................................


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non lo so =( per quello ho chiesto a voi, l ho comprata su internet

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hehehe :gocciolone: Credo proprio di si.....

Da quel poco che vedo dalle foto... ma ti lascio agli utenti più esperti.... :)


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto a Uyulala. Mi spiace non poter dare il mio parere sulla tua lama; purtroppo anch'io non la vedo. Forse è una lama-no-lama...Scherzo. Riprova.

Vuoto.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Uyulala, se non ti sei ancora presentato, scrivi una tua presentazione nell'apposita sezione, in modo da essere bene ordinati fin dal principio.

Riguardo questa.. spada non vedo altro che il bianco del messaggio, di foto neanche l'ombra.

 

Ti do il benvenuto nel forum.

 

ciao non so perche erano scomparse le foto, le ho rimesse, cmq la presentazione già la feci tempo ^__^

grazie del benvenuto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Uyulala,

 

se chiedi un parere su questo pezzo di ferro vuol dire che non hai letto neanche i post base per i principianti.

 

Comunque si tratta solo di un giocattolo da esposizione di fabbricazione cinese.

 

Gli elementi per dire ciò sono:

 

1)

 

La lama non ha hamon, cioè non ha una zona temprata. Sulla tua lama vedi una parte biacastra ondulata: quella è creata per abrasione

 

Anche sulle nihonto si fa una cosa simile (dico simile anche se si tratta di una lavorazione completamente diversa - chiedo venia a Rossi togishi ne a Kento) per sbiancare la parte di lama dove si trova l'hamon e renderlo più visibile. I principianti hanno a difficoltà a distinguere le due cose, quindi consiglio di andare a cercare sul forum la differenza tra Hamon e Hadori. (Poi c'è anche il Sashikomi, che si crea come l'hadori ma segue l'esatta linea dell'hamon)

 

2) Gli spigoli della lama non soni vivi e armoniosi nel loro complesso. Gli spigoli vivi si ottengono solo con il lavoro di un abile politore che ua nel modo corretto le pietre per polire. Lame stampate, fresate, scartavetrate, etc. non hanno spigoli vivi. Lame polite da non professionisti hanno gli spigoli quantomeno storti. Per approfondire si può andare a cercare i "Togi in progress" postati da kentozazen.

 

3) In giappone l'abito fa il monaco, e questa lama è vestita da pagliaccio. La tsuba e l'habaki sono stampi da pochi euro e lo tsukamaki (intreccio dell'ito - fettuccia - sulla tsuka) è fatta da cani. I rombi dell'intreccio dovrebbero essere ben tesi e tutti della stessa dimensione, in modo che sia le punte in alto che quelle in basso formino due linee perfettamente dritte e tra loro parallele.Anche qui per approfondire si può cercare tsukamaki, ci sono degli utenti che hanno fatto deilavori stupendi.

 

 

Di più non si può dire da queste foto, ma sono certo che ti sarà facile verificare che il metallo di questa lama non possiede nessuna trama (Hada).

 

 

Comunque non te la prendere per questi commenti, spero invece che siano uno stimolo allo studio. Per tirarti su il morale vatti a cercare il post "scheletri nell'armadio".

 

 

Gisberto


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Disincanto..... è successo a tutti .....


Due mani che applaudono producono un suono, ma quale è il suono di una mano sola?.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non si vede bene , ma dalle foto sembra una replica da pratica .

 

 


Il pino proietta la sua ombra sul muro.

La luna riflette sull'acqua.

Davvero non siamo nulla.

Sia il cielo e dare un lungo grido

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Direi nemmeno da pratica, oggi sono molto belle.............


Due mani che applaudono producono un suono, ma quale è il suono di una mano sola?.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un ipotesi molto ottimistica la mia , cmq uyulala non ti scoraggiare vedila come un simbolo che ti spinga ad approfondire questo fantastico mondo .

 

 


Il pino proietta la sua ombra sul muro.

La luna riflette sull'acqua.

Davvero non siamo nulla.

Sia il cielo e dare un lungo grido

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Uyulala,

 

Gisberto ha buon occhio ed ha dettagliatamente motivato il proprio giudizio.

 

In ogni caso, prima di chiudere definitivamente l'argomento, puoi per favore riproporre almeno la prima foto della tua lama ma decentemente "a fuoco".

Io non riesco a vedere quasi nessun dettaglio perchè l'immagine mi appare come assolutamente sfuocata.

 

:arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fugurati =) grazie pero la terrò da esposizione =)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Uyulala. Oggi vedo le foto della tua spada. Sono in accordo con Gisberto ( non valgo certo come lui nella conoscenza delle lame giapponesi) ma in effetti lo tsukamaki è malfatto. Anche in una gendaito costruita negli anni 40 per gli ufficiali giapponesi certe cose erano costruite molto bene. Così è quest'arte: precisa e sofisticata, quasi spietata con tutto ciò che non le appartiene.

 

" L'occhio coglie il petalo che cade e l'orecchio l'aria ch si chiude dietro la spada.

Solamente l'acqua che scorre indifferente al centro del grande fiume,

è ancora in cielo e già in mare."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Occhio a non fidarsi solo delle apparenze, ultimamente i giapponesi riescono a fare peggio di Paul chen con il koshirae. E non capisco perchè lo fanno.

 

http://www.e-sword.jp/sale/2010/1010_1135syousai.htm

 

http://www.e-sword.jp/sale/2010/1010_1115syousai.htm

 

http://www.e-sword.jp/sale/2010/1010_1114syousai.htm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In Queste foto che hai postato(lorenzo), ho notato a malincuore che alcuni fuchi e kashira sono "apparentemente" ugali a quelli usati da repliche. Una coppia li vende mooooolto simili Tozando, dichiarando la fattura Europea.

Gli Tsuba invece non sono in grado di valutarli.

I saya sono belli mi sembra.....


Due mani che applaudono producono un suono, ma quale è il suono di una mano sola?.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto una piccola, ma meritata, tirata di orecchie:

 

Hadori si fa con l'abrasione di una pietra, Sashikomi no!

Si stende sulla lama un olio contenente particolari ossidi che fa risaltare e contrastare di più hada e hamon!

 

Confesso che questo non lo sapevo, ma il bello di questo forum è che si impara sempre qualcosa di nuovo!:prostro:

 

 

Ciao a tutti, Gisberto


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante