Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

vincent minit

il mio primo kogai

Messaggi consigliati

ciao a tutti, ho acquistato un kogai,a me sembra un originale in shakudo e oro(forse).

notavo che dietro ci sono delle lettere giapponesi ,spero che non ci sia scritto made in cina.

se per caso e' un originale non so' come conservarlo per evitare di farli perdere la patina o arrecare altri danni.

grazie

a voi la foto

DSC09922.JPG


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ho fatto delle foto migliori con luce naturale senza riflesso.

anche se il retro fatica a mettersi a fuoco.

DSC00211.JPG

DSC00210.JPG


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono in grado di dare giudizi tecnici, però a me piace.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' interessante e mi sembra di buona fattura, il fiocco dovrebbe essere in argento, brunito per l'ossidazione, almeno dalle fotografie. Peccato sia molto usurato, soprattutto nella zona alta della lavorazione "nanako" che tende a sparire.

Comunque direi proprio un kogai originale21.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' interessante e mi sembra di buona fattura, il fiocco dovrebbe essere in argento, brunito per l'ossidazione, almeno dalle fotografie. Peccato sia molto usurato, soprattutto nella zona alta della lavorazione "nanako" che tende a sparire.

Comunque direi proprio un kogai originale:ok:

 

grazie. mi piacerebbe sapere come viene effettuata la lavorazione "nanako" poiche una volta ho fatto un corso di incisione sui metalli con bulino e mi piacerebbe approfondire.

volevo pure sapere cosa c'e' inciso sul retro.

:ok: grazie mille


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie. mi piacerebbe sapere come viene effettuata la lavorazione "nanako" poiche una volta ho fatto un corso di incisione sui metalli con bulino e mi piacerebbe approfondire.

volevo pure sapere cosa c'e' inciso sul retro.

21.gif grazie mille

 

 

Per spiegare correttamente la lavorazione nanako ci vuole sensei Lorenzo aacinese.gif e credo che interesserebbe a tanti del forum.

Per quanto ne so, viene effettuata tramite un piccolo punzone con punta "cava" . Ci sono di diverse fatture, con una sola punta, a 4 punte o più tutte unite...... Come vedi non è molto mi spiace 17gocciolone.gif .

nanako-11.jpg.jpg]

Per la mei non sono in grado di aiutarti purtroppoaaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A giudicare dal tipo di usura, mi verrebbe da pensare ad un kogai molto utilizzato ed estratto sovente dal suo alloggiamento e magari usurato anche per sfregamento al corpo, inquanto appartenuto ad un koshirae di una lama indossata per lunghi periodi...... ma da ignorante forse sono solo stupidatecheccevofa.gif

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La lavorazione nanako è banalissima dal punto di vista tecnico, si può immaginare come farla senza avere spiegazioni. Una punzonata e via. Quel che è difficile è renderla omogenea e allineata.

Per me il tuo kogai è un lavoro decente, senza foto migliori e senza leggere la mei non mi spingo oltre ad un medio/fine edo e non ti indico una scuola ne ti garantisco l'autenticità del pezzo (potrebbe essere una fusione da quel che si vede).

Ebay?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La lavorazione nanako è banalissima dal punto di vista tecnico, si può immaginare come farla senza avere spiegazioni. Una punzonata e via. Quel che è difficile è renderla omogenea e allineata.

Per me il tuo kogai è un lavoro decente, senza foto migliori e senza leggere la mei non mi spingo oltre ad un medio/fine edo e non ti indico una scuola ne ti garantisco l'autenticità del pezzo (potrebbe essere una fusione da quel che si vede).

Ebay?

 

ciao. si era su ebay, era un antiquario di Milano.

dici che potrebbe essere una fusione,ma hanno assemblato dopo il tutto con il fiocco in argento e i fiori in oro,oppure è una doratura di pochi micron? grazie


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non dico che lo sia, ma dico che la foto non dice abbastanza.

 

Il fiocco d'argento potrebbe essere placcato cosi' come lo è l'oro.

 

C'mon! foto fatta bene! Appoggia la macchina fotografica su qualcosa, metti il kogai in piedi contro uno sfondo non riflettente, accendi una bella luce o mettiti vicino alla finestra, autoscatto sulla fotocamera e via! :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,finalmente la nuova macchina fotografica ha fatto il suo lavoro....forse adesso la mei è decifrabile.

Grazie

IMG_4502.JPG

IMG_4503.JPG


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I primi due kanji potrebbero essere 後藤 - Gotō (e anche il kaō potrebbe essere compatibile, ma più semplificato rispetto ad altri visti in rete).

Saluti, Mauro

 

Credo che questo kōgai abbia la stessa firma 後藤光文(花押):

http://js-samurai-art.com/SHOP/40011.html


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bravissimo è esattamente la stessa mei,vuol dire che è lo stesso artista oppure è la stessa scuola ?

che periodo sarà ? grazie ancora.


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La scuola è Gotō (後藤), l'artista specifico è Mitsufumi (光文) o Mitsubumi (come riportato in Sesko - Genealogies of Japanese Tsuba and Tōsō-kinkō Artists, un testo che purtroppo non ho).

Qui altre due sue opere:

http://www.choshuya.co.jp/sale/new_tousougu/b/b002/index.htm (si parla di tardo Edo)

http://blackcountryhistory.org/collections/getrecord/WAGMU_OJ191/?allowcookies=1

Saluti, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono tutti dei pezzi stupendi. Grazie!! Mauro. Sono informazioni preziose. a presto. Vincent.


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante