Vai al contenuto
Matteo

Da vedere

Messaggi consigliati

il film sembra essere un gran bel film...l'articolo sottostante invece mi sembra molto banale...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cioè... hanno citato Chow yun fat per Dragonball???

un attore che è un riferimento mondiale citato per il suo più grande errore?

 

Comunque grazie Matteo me lo guarderò



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cioè... hanno citato Chow yun fat per Dragonball???

un attore che è un riferimento mondiale citato per il suo più grande errore?

 

Comunque grazie Matteo me lo guarderò

 

ovviamente no...ma sembra il classico articolo giornalistico che vuole denigrare la Cina.

Che ci siano dei lati oscuri nella politica cinese è indubbio, ma che il governo cinese abbia finanziato questo film e che voglia promuoverlo non ci vedo niente di male.

Anche il governo Italiano finanzia molti film: vedi Vanzina ,panettoni natalizi...e minchiate simili...sicuramente non della stessa qualità di questo capolavoro...

molti forse non sanno che il governo cinese sta cercando in ogni modo ,anche attravero metodi poco ortodossi e ingiusti quali la censura e l'oscuramento di alcuni motori di ricerca quali google, di preservare la cultura cinese dall'imbarbarimento occidentale; compresi film e notizie in internet...che potrebbero influire negativamente le nuove generazioni

Sicuramente tutto ciò è discutibile e non privo di critiche, ma al centro di questa politica c'è principalmene il desiderio di evitare che il popolo cinese venga travolto da modelli occidentali negativi , con il rischio di produrre effetti negativi come è già successo in Giappone dal dopoguerra in poi, annientando i capisaldi su cui e costruita la società cinese da millenni

Infatti Il film sulla vita su Confucio oltre a essere un capolavoro estetico è anche intriso di contenuti etici e morali che forse anche noi occidentali dovremmo iniziare finalmente a riscoprire...e possibilmente mettere in pratica...cercando di dare un pò di ordine a questo caos sociale in cui viviamo

ITALIA DOCET

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ovviamente no...ma sembra il classico articolo giornalistico che vuole denigrare la Cina.

Che ci siano dei lati oscuri nella politica cinese è indubbio, ma che il governo cinese abbia finanziato questo film e che voglia promuoverlo non ci vedo niente di male.

Anche il governo Italiano finanzia molti film: vedi Vanzina ,panettoni natalizi...e minchiate simili...sicuramente non della stessa qualità di questo capolavoro...

molti forse non sanno che il governo cinese sta cercando in ogni modo ,anche attravero metodi poco ortodossi e ingiusti quali la censura e l'oscuramento di alcuni motori di ricerca quali google, di preservare la cultura cinese dall'imbarbarimento occidentale; compresi film e notizie in internet...che potrebbero influire negativamente le nuove generazioni

Sicuramente tutto ciò è discutibile e non privo di critiche, ma al centro di questa politica c'è principalmene il desiderio di evitare che il popolo cinese venga travolto da modelli occidentali negativi , con il rischio di produrre effetti negativi come è già successo in Giappone dal dopoguerra in poi, annientando i capisaldi su cui e costruita la società cinese da millenni

Infatti Il film sulla vita su Confucio oltre a essere un capolavoro estetico è anche intriso di contenuti etici e morali che forse anche noi occidentali dovremmo iniziare finalmente a riscoprire...e possibilmente mettere in pratica...cercando di dare un pò di ordine a questo caos sociale in cui viviamo

ITALIA DOCET

 

La censura e le chiusure di un paese non possono servire a preservare servono solo a non far capire che esiste anche altro, la Cina ha preservato la sua cultura commerciando da sempre con il resto del mondo conosciuto e non ne ha risentito ma semmai ce ne fosse stato bisogno se ne è giovata per crescere ulteriormente, se poi vogliamo dire che per mantenere questa loro spinta commerciale la devono pagare gli operai sottopagati e sfruttati, vedi anche cosa succede da noi nella zona di Prato, servirsi di Confucio mi sembra quanto meno pretestuoso.

 

Solo un mio pensiero, ma forse anche Confucio sarebbe d'accordo.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bè non credo assolutamente che la Cina sia chiusa, visto la sua politica economica e culturale...

però trovo sempre bizzarro vedere come mai solo gli italiani e solo gli italiani vedano solo i lati negativi della Cina e come siano sempre pronti a puntare il dito contro i cinesi

eppure questa bellissima nazione in cui viviamo non è certo carente di ingiustizie sociali ,giudiziarie, e politiche e tanto altro ancora

non mi risulta che gli operai italiani (purtroppo) se la passino tanto meglio e non solo gli operai...

ma forse mi sbaglio

forse viviamo nel Paese più bello,efficiente, e giusto di tutto il mondo dove i nostri politici e amministratori sono un baluardo delle virtù etiche e morali della RES PUBLICA e dove tuttle le classi sociali vivono bene e ben amministrate, dove non esistono connubi tra politica e mafie,politica e malaffare,dove non esisite la corruzione, dove i giovani sono un esempio di educazione e di rispetto, dove esiste un partito politico che vorrebbe staccare una parte di questo paese da tutto il resto e che è il maggiore fautore di chiusura verso "l'altro", e che proprio il nostro ministro dell'economia vorrebbe tanto bloccare le importazioni dalla Cina...e quindi assolutamnete oppositore dell'apertura....

c'è un vecchio detto (italiano,non cinese): quando la volpe non arriva all'uva...dice che è amara....aaarigatou.gifaaarigatou.gifaaarigatou.gifaaarigatou.gifaaarigatou.gifaaarigatou.gifaaarigatou.gifaaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

............

eppure questa bellissima nazione in cui viviamo non è certo carente di ingiustizie sociali ,giudiziarie, e politiche e tanto altro ancora

non mi risulta che gli operai italiani (purtroppo) se la passino tanto meglio e non solo gli operai... ....... ma forse mi sbaglio

 

No, non ti sbagli

 

......forse viviamo nel Paese più bello,efficiente, e giusto di tutto il mondo dove i nostri politici e amministratori sono un baluardo delle virtù etiche e morali della RES PUBLICA e dove tuttle le classi sociali vivono bene e ben amministrate, dove non esistono connubi tra politica e mafie,politica e malaffare,dove non esisite la corruzione, dove i giovani sono un esempio di educazione e di rispetto, .........

 

Qui invece sei completamente in errore - La realtà PURTROPPO è completamente diversa ma ciò non può costituire alibi nei confronti di un giudizio etico sulla Cina, o meglio sulla sua attuale classe politica.

E da questo giudizio, anticipato in parte e solo in parte da Mauri, questa classe politica e le sue azioni non escono certo bene.

Tutta un'altra storia è invece la Cina come popolo, come storia, come cultura, come civiltà, ecc....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

è uno dei pochi articole che ho trovato su questo film... per il resto non condivido il finanziamento del governo cinese, ma il film è proprio bello

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che i governi utilizzino il grande (e piccolo) schermo, con finanziamenti finalizzati alla propaganda non è cosa di cui stupirsi nè tantomeno un'invenzione di oggi. Non è nemmeno originale l'idealizzazione eroica di un personaggio popolarmente conosciuto.

Se il film è ben fatto, come pare, si può tranquillamente godere di due ore di piacevole relax. :popcorn:

 

GTO


"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok...penso di conoscere il "mondo cinese" in molti dei suoi aspetti abbastanza bene per poter affermare (la mia modesta opinione) che la politica cinese, pur con parti oscure e negative, è di gran lunga migliore di quella italiana...e che non ci sia niente di male nel finanziare un suo film di grande qualità artistica e che promuova valori etici e morali, visto che anche il governo italiano ha sempre finanziato i film degli amici di turno.. e quasi sempre nè per le qualità artistiche nè per quelle di contenuto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa alle risposte.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante