Vai al contenuto
Yamagata Masakage

Tsuba mumei

Messaggi consigliati

Ciao a tutti. Vi posto le foto di questa tsuba in mio possesso da un pò di tempo. Vi allego anche le misure, sapreste dirmi secondo voi il periodo?

Vorrei saperlo per confrontarlo con quando dettomi dal venditore. Grazie.

 

Yamagata :arigatou:

 

Tsuba1.jpg

 

Tsuba3.JPG

 

Tsuba4.JPG

 

Tsuba5.JPG

 

Tsuba6.JPG

 

Tsuba8.JPG

 

Tsuba9.JPG

 

Tsuba10.jpg

 

Le misure sono :

Altezza -> 83mm

Larghezza -> 76mm

Spessore -> 6mm

 

PS Spero vi piaccia :arigatou:

Tsuba3.JPG


skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il motivo è simpatico.

Secondo me è recente - forse inizio 1900 e sembra non essere stata mai montata su di una lama.

Forse è stata prodotta per esportazione.

 

In ogni caso non è del tutto Mumei.

Guarda qui. Minimo minimo c'è inciso ICHI

 

post-594-12949425800309.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, in effetti hai ragione. Sono cecato :martellate:

Anche perchè il segno più evidente è sicuramente un kanji. Bho! In effetti lui non aveva scritto mumei :checcevofa:

Il venditore prima di comprarla mi ha scritto letteralmente: "Tardo Edo (1850 circa)"

 

Cosa ne pensi? Tardo Edo può essere?


skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In questa foto si vede ancora meglio.

 

Tsuba3.JPG

 

Aspetto anche la datazione di Lorenzo...............LORENZOOOO!!!!! :gocciolone::arigatou: Questo venditore ha venduto altre tsuba ad almeno due soci INTK :cool:


skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In questa foto si vede ancora meglio.

 

Tsuba3.JPG

 

Aspetto anche la datazione di Lorenzo...............LORENZOOOO!!!!! :gocciolone::arigatou: Questo venditore ha venduto altre tsuba ad almeno due soci INTK :cool:

 

ciao ,in che materiale è stata creata,ferro,rame ?


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe trattarsi di Ottone? checcevofa.gif

 

Yamagata, non sono un esperto, quindi prendi quanto segue solo come sensazione e commento personale:

 

Francamente non mi convince molto sulla sua "giapponesità", ma ripeto è una mia sensazione e quindi mi fermo qui prima di fare brutta figura quando si pronuncerà un vero esperto 17gocciolone.gif

 

Quei tratti di "mei" non mi convincono proprio.

Comunque le foglie ed il bamboo sembrano curate nella realizzazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe trattarsi di Ottone? checcevofa.gif

 

Yamagata, non sono un esperto, quindi prendi quanto segue solo come sensazione e commento personale:

 

Francamente non mi convince molto sulla sua "giapponesità", ma ripeto è una mia sensazione e quindi mi fermo qui prima di fare brutta figura quando si pronuncerà un vero esperto 17gocciolone.gif

 

Quei tratti di "mei" non mi convincono proprio.

Comunque le foglie ed il bamboo sembrano curate nella realizzazione.

 

non convince molto pure a me' ,io vedo delle sbavature da fusione in certi punti,ma potrebbe essere ossido,per questo ho chiesto di che materiale è fatto.

poi non mi convince neanche la "doratura " delle foglie,in certi punti dove manca ,sembra che non sia mai stata applicata.

magari dico una cavolata. lasciamo dire a quelli piu' esperti.


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace ma concordo con Gaijin, è un falso contemporaneo.

 

Lorenzo avevi risposto due minuti prima di me' e non mi ero accorto della tua risposta,io vedo tante bave da fusione,la " doratura" fatta male e poi le foglie ed il bamboo sono parti integranti del pezzo e si vede che non è opera di una scultura tipo bassorilievo ma una fusione a terra ,opp staffa, opp conchiglia.


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per i commenti. La tsuba mi è stata mandata da un venditore Giapponese, perchè ho preso due tsuba e una coppia di menuki (costati un bel pò) per un mio carissimo amico di Legnano, siccome mi piaceva con un costo irrisorio me la messa in mezzo!

Il tipo mi aveva scritto tardo edo, e io sospettavo fosse inizio meiji ed ho chiesto il vostro parere.

Oltre Paolo un'altra persona mi ha detto (presa visione dal vivo) che è autentica ma inizio 1900 e che è stata montata su una lama, e pensa sia stata fatta su commissione per completare un koshirae. Bho! Comunque sia, è un regalo al massimo bidono qualcuno su ebay...................hahahahaha............naturalmente scherzo.

 

Grazie. Yamagata :arigatou:


skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non convince molto pure a me' ,io vedo delle sbavature da fusione in certi punti,ma potrebbe essere ossido,per questo ho chiesto di che materiale è fatto.

poi non mi convince neanche la "doratura " delle foglie,in certi punti dove manca ,sembra che non sia mai stata applicata.

magari dico una cavolata. lasciamo dire a quelli piu' esperti.

 

 

Mi indichi gentilmente usando le classiche freccette colorate dove vedi i punti di "fusione?" Io c'è l'ho in mano e punti di fusione, attaccature o quel che sia non ne vedo.

 

Se ti riferisci ai rami tracciati in modo sottile e che non sono dorati, penso che non lo siano mai stati, Forse! Comunque la tsuba è in ferro.

 

Questi sono i segni evidenti delle seppa (i classici spessori che si usano per le tsuba)

 

Tsuba.jpg


skilledlogo.jpg"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

yamagata, ma invece i punti dove la doratura esce dal disegno come li giudichi? non ti sembrano strani?

personalmente non ho mai visto una situazione simile.


http://beno.jimdo.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

naah... non è autentica. Quel che dice Beno è la prima cosa che ha colpito anche me.

 

sembra dorata a pennellate grossolane....voglio dire, se anche fosse una buona tsuba la doratura sembrerebbe decisamente successiva.

 

ho anche una domanda:

le due foglioline sotto alla zona del seppa. anche questa cosa non l`ho mai vista, cioe` un disegno "interrotto" a causa dello spazio per il seppa. la zona del seppa circondata ok, le hamamono che hanno i disegni a rilievo vanno sotto al seppa pure, pero` questo effetto "tranciato" e` la prima volta che lo vedo. e` una cosa piu` diffusa di quanto io abbia potuto vedere ad oggi?


http://beno.jimdo.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusami Yamagata, non per dubitare della tua parola non fraintendermi, dici che si tratta di una Tsuba in ferro.

Dalle foto però direi tutto tranne che ferro.

 

Mi spiego meglio: la patina, ammesso che le foto siano fedeli nel colore all'originale, mi parla di lega di rame, infatti vicino ad alcune foglie nella parte alta mi sembra di intravedere una leggera ossidazione azzurrina. Il color marrone arancio che si intravede nella "pelle" della Tsuba mi sembra troppo lucido ed omogeneo per essere ruggine.

Forse sono cavolate ma non son sicuro checcevofa.gif

 

Oltre tutto 6 mm di spessore non sono una passeggiata da traforare, sempre ammesso che sia stata traforata a mano ovviamente.

 

Lorenzo, cosa ne pensi della patina? effettivamente la pelle bucherellata potrebbe sapere di ferro ed acido oppure no????aaarigatou.gif

 

Perdonate se insisto in questo senso ma credo che possa interessare a tutti ... o forse no17gocciolone.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' una fusione e nemmeno rifinita, quella piccola cresta che si intravede ai piedi del bamboo, è dovuta alla rottura del biscotto in sede di fusione e non è stata tolta, anche quella che sembra una meji è di fusione non incisa.

L'oro può essere fatto a pennello o comunque quando è stato pattinato a caldo, per questo motivo non è preciso ed ha debordato dal disegno.

 

"Questi sono i segni evidenti delle seppa (i classici spessori che si usano per le tsuba)"

Naturalmente vengono dall'originale preso per fare il calco.

Questo non è mai stato montato e lo si puo vedere anche dal foro dove passa il nakago i cui bordi interni sono ancora arrotondati come in ogni fusione non rifinita.

post-594-12950188137574.jpg

Modificato: da mauri

"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi indichi gentilmente usando le classiche freccette colorate dove vedi i punti di "fusione?" Io c'è l'ho in mano e punti di fusione, attaccature o quel che sia non ne vedo.

 

Se ti riferisci ai rami tracciati in modo sottile e che non sono dorati, penso che non lo siano mai stati, Forse! Comunque la tsuba è in ferro.

 

Questi sono i segni evidenti delle seppa (i classici spessori che si usano per le tsuba)

 

Tsuba.jpg

 

i punti di fusione sono stati rimossi,ma è rimasta una bolla come si puo' vedere nella foto in trasversale dove cè una bolla vicino ci poteva essere attaccato un ingresso o cono di fusione che alimentava male il pezzo e si vede una lunga riga che taglia a meta' la tsuba.

la doratura oltre che uscire fuori dalle foglie ,non arriva fino alla punta ma puo' essere che si è usurata e poi ci sono tante bave da fusione che tagliano la tsuba trasversalmente.

e anche la famosa bava della rottura del negativo(biscotto).

post-594-12949424323938.jpg

post-594-12949425533925.jpg

post-594-12949425800309.jpg

post-594-12949426562484.jpg


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi indichi gentilmente usando le classiche freccette colorate dove vedi i punti di "fusione?" Io c'è l'ho in mano e punti di fusione, attaccature o quel che sia non ne vedo.

 

Se ti riferisci ai rami tracciati in modo sottile e che non sono dorati, penso che non lo siano mai stati, Forse! Comunque la tsuba è in ferro.

 

Questi sono i segni evidenti delle seppa (i classici spessori che si usano per le tsuba)

 

Tsuba.jpg

 

un piccolo esempio di tsuba fuse in bronzo a terra con vari canali di alimentazione e bave da fusione

06112008074.jpg


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante