Vai al contenuto
Shishi-Oh

identificazione lama

Messaggi consigliati

ciao ragazzi,

come già accennavo all'altro topic di presentazione,

la mia fidanzata mi ha ragalato una lama, credo che sia una lama tanto, o wakizashi..non so, è un pensiero che ho fatto leggendo su wikipedia, "la lama tanto arriva fino a 30 cm, questa lama invece li supera...

inoltre lo tsuba misura 6.5 cm e leggendo su wikipedia, se la lama supera 30 cm e lo tsuba parte da 6.5 cm, la lama si chiama wakizashi"

quindi vorrei delle notizie sulla sua possibile identificazione, se è davvero esistita una lama cosi o se è reinventata da zero visto che sicuramente non è originale , è una "cinesata"....

vorrei però averne cura visto che è un regalo, quindi consigliatemi al meglio....se devo comprare kit per pulizia oppure posso utilizzare qualcosa che ho già in casa .....

ecco delle foto, dalla piccola scritta sulla lama si evince che è di acciaio 440...

Mi scuso per la qualità ma la camera è in assistenza, le ho fatte con lo smartphone...

Grazie

 

C360_2012-08-27-12-14-11.jpg

 

C360_2012-08-27-12-14-23.jpg

 

C360_2012-08-27-12-14-31.jpg

 

C360_2012-08-27-12-15-02.jpg

 

C360_2012-08-27-12-15-22.jpg

 

C360_2012-08-27-12-15-35.jpg

 

C360_2012-08-27-12-15-45.jpg

 

C360_2012-08-27-12-17-03.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, come potrai immaginare il verdetto e' abbastanza crudo... senza grandi approfondimenti la tua lama non ha nulla a che vedere con una Nihonto, Tanto o Wakizashi che sia.


武士に二言無し

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, come potrai immaginare il verdetto e' abbastanza crudo... senza grandi approfondimenti la tua lama non ha nulla a che vedere con una Nihonto, Tanto o Wakizashi che sia.

ah ecco, credevo che dalle foto si potesse dedurre qualcosa...scusami :omg:

cosa vorreste sapere di preciso?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusa tu, non mi sono spiegato bene. Le fotografie che ci hai fornito sono piu' che sufficienti per stabilire che non si tratta di una Spada artigianale Giapponese.


武士に二言無し

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusa tu, non mi sono spiegato bene. Le fotografie che ci hai fornito sono piu' che sufficienti per stabilire che non si tratta di una Spada artigianale Giapponese.

ah ok,

quindi non si sa cosa possa essere questa "cosa", se così si può chiamare....la mia ragazza mi ha detto solo che il tipo del negozio l'ha chiamata Tanto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, potrebbe ricordare un Tanto, la dimensione piu' o meno potrebbe esserci. Tanto in fondo vuol dire "coltello". Diciamo che molto spesso vengono dati nomi "importanti" a repliche.


武士に二言無し

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok allora si può dire che questa è una replica....giusto? potrei chiederti che tipo di replica è? valgono le stesse regole di manutenzione di una "originale"?

credo che l 'abbia pagata poco, questo è sicuro....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, direi che questa è una replica, cinese appunto... di un Wakizashi.

 

Tale replica è da esposizione, ti sconsiglio vivamente di provarci a fare qualunque sorta di tecnica, perchè la lama dovrebbe essere avvitata/incollata alla "tsuka", e non saresti il primo a cui parte in volo la lama! :P

La lama in questione come hai detto è appunto in acciaio AISI440, questo è un acciaio inossidabile, comunque lo puoi prima ripulire di quel grasso che c'è quando la compri, e poi con un po' di olio per armi, dato su della carta tipo scottex o igienica, li dai una lubrificata, questa non ti servirà tanto per la protezione, ma diciamo per tenerla più pulita!!!

Totalmente diversa è la cura delle Nihon-To!

:ciaociao:


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Shishi oh!! Direi che è uno "scheletro nell'armadio" per capire digita nella ricerca questa parola e ti potrai fare un idea,

ne abbiamo tutti almeno uno nei nostri armadi!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, direi che questa è una replica, cinese appunto... di un Wakizashi.

 

Tale replica è da esposizione, ti sconsiglio vivamente di provarci a fare qualunque sorta di tecnica, perchè la lama dovrebbe essere avvitata/incollata alla "tsuka", e non saresti il primo a cui parte in volo la lama! :P

La lama in questione come hai detto è appunto in acciaio AISI440, questo è un acciaio inossidabile, comunque lo puoi prima ripulire di quel grasso che c'è quando la compri, e poi con un po' di olio per armi, dato su della carta tipo scottex o igienica, li dai una lubrificata, questa non ti servirà tanto per la protezione, ma diciamo per tenerla più pulita!!!

Totalmente diversa è la cura delle Nihon-To!

:ciaociao:

grazie della risposta,

quindi la lama non si può smontare?

ok proverò a pulirla come dici, devo rimediare l'olio per armi...l'olio che pulisce le lame dei rasoi elettrici non va bene?

per le tecniche....mi darò al :samurai:

 

Ciao Shishi oh!! Direi che è uno "scheletro nell'armadio" per capire digita nella ricerca questa parola e ti potrai fare un idea,

ne abbiamo tutti almeno uno nei nostri armadi!!!!

ciao serpiko,

cosa dovrei digitare esattamente? non ho mica capito! :ichiban:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Direi che si e detto abbastanza, per saperne di più basta leggere i vari post del forum.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa alle risposte.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante