Vai al contenuto
Ivan Serpau

La tsuba che mi ha scelto!

Messaggi consigliati

Quando in un negozio guardi un sacco di oggetti e l'occhio ti cade sempre sul medesimo, beh forse è quell'oggetto che ti sta scegliendo!

E quindi ho deciso di comprare questa tsuba, la mia scelta è stata quindi istintiva, ma essendo un neofita in materia mi piacerebbe avere un vostro parere, visto l'abbondanza di esperti che frequenta questo forum! :arigatou: Grazie in anticipo!!!

IMG_2803.JPGIMG_2807.JPGIMG_2808.JPGIMG_2812.JPGIMG_2814.JPGIMG_2815.JPGIMG_2816.JPGIMG_2817.JPGIMG_2820.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Carina questa Tsuba, complimenti dell'acquisto.

Potrebbe trattarsi di Pernici in riva ad un ruscello.

La patina sembra buona anche se il flash può falsare i colori.

E' bella grande però lo spessore al nakago ana mi sembra ridotto.

Carina ed interessante, bravo :numerouno:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo oggetto! :arigatou:


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto carina,i particolari dorati sono ancora perfetti. a me ricordano delle quaglie.

vorrei anche io che qualche tsuba del genere mi scegliesse .


Tutta una vita non basta ad un artista per dare alla luce le opere che si trovano nella sua mente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....... a me ricordano delle quaglie.

......

Bravo, effettivamente è più corretto quaglie (Coturnix japonica) :ok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si anche i miei amici giapponesi mi hanno tradotto in "quaglia" i tipi di uccelli raffigurati!!! Grazie a tutti per i commenti!!! :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ad un primo sguardo avrei detto scuola Kaneie, ma ad un'osservazione piú attenta, vista la lavorazione del volatile direi Nobuie.


"La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida."

 

"Non mi fido molto delle statistiche. Perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media!"

 

"La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Puoi per favore fornire le dimensioni (altezza - larghezza - spessore) ed il peso ?

Grazie !

 

Relativamente al tipo di volatile, quasi sicuramente si tratta di quaglie (vedi il mantello e la forma ad "uovo") anche se l'artista le ha dotate di zampe più simili a quelle di un airone.

A questo proposito ti allego una tsuba di Araki Tomei (1817-70)

 

Tomei.jpeg

 

 

Per quanto riguarda la possibile scuola, sicuramente posso sbagliarmi ma la Nobuie non mi sembra la più corretta anche se non saprei dove altro indirizzarti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Paolo, ammetto che speravo anche in un tuo autorevole giudizio!!! :arigatou: Il peso è 150 grammi, lunghezza 8,4 cm larghezza 7,9 cm spessore 3 mm.

Grazie ovviamente anche per tutti gli altri interventi è un piacere leggere tutte le vostre opinioni!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Spessore di 3 millimetri ? Interessante !

Potrebbe (ma non è detto) portare la datazione del pezzo indietro nel tempo : XVIII° sec. , inizio XIX°

 

Per quanto riguarda la scuola, se fossi sotto tortura azzarderei (a mezza voce) un ......... Shōami ????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bella tsuba, e grazie di condividere le immagini (e di far vivere il forum).

La descriverei come:

nadekaku-gata tetsu ishime-ji takaniku-zōgan uzura zu mumei tsuba

撫角形鉄石目地高肉象嵌鶉図無銘鐔

tsuba in ferro a forma di quadrato stondato, finitura superficiale che assomiglia a pietra con agemina in altorilievo, a tema quaglie, senza firma

Per la scuola non saprei decidere tra Shōami (正阿弥), Nara (奈良) o Mito (水戸).

Saluti, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Itaria, grazie per il tuo intervento.

 

Avevo pensato anche io alla scuola Nara anche perchè ho in catalogo, di tale scuola, una Tsuba di ugual soggetto (quaglie)

 

quaglie.jpeg

 

 

Però, al di là del tipo di finitura, quello che mi lascia perplesso relativamente ad una possibile attribuzione a tale scuola, sono le dimensioni / sagome degli Hitsu-ana della tsuba di Serpiko che si presentano più piccoli ed allungati (se le immagini non ingannano) rispetto agli Hitsu-ana standard della scuola Nara.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a voi per i suggerimenti!!! Scusate se non ho risposto subito ma sono stato fuori città alcuni giorni, nell'ultimo viaggio in Giappone ho comprato alcune riviste o meglio libri con foto e descrizioni di Nihonto e mi piacerebbe condividerle, mi sarebbe piaciuto venire all'incontro d'autunno per conoscervi dal vivo e magari lasciarvi uno dei libri da visionare ed eventualmente postare qualche foto, ma in coincidenza sarò ad Ovada per il Taikai della mia scuola e quindi dovrò rimandare il tutto al prossimo incontro! Grazie ancora. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Paolo, le tue analisi sono sempre attente e puntuali. Ma forse hitsu-ana allungati potrebbero solo confermare che la tsuba risale al periodo Edo relativamente precoce. Qui di seguito il link ad una tsuba attribuita alla scuola di Nara con hitsu-ana che mi sembrano comparabili alla tsuba di Serpiko:

http://www.mfa.org/c...aishokkan-11731

Saluti, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Itaria, probabilmente hai ragione ma, oltre la dimensione degli Hitsu-ana, un altro particolare mi lascia perplesso.

Nella scuola Nara non ho mai visto (ma naturalmente posso sbagliarmi) il tipo di incisione (mi sfugge il termine tecnico - Takabori ? ) indicato dalle frecce verdi

 

post-4157-0-73704800-1351438874.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante