Vai al contenuto
Matteo Corti

Tsuba periodo Muromachi

Messaggi consigliati

Ho preso questa tsuba dal Giappone e mi piacerebbe molto avere un vostro parere, cosa ne pensate? :arigatou:

Non mi è ancora arrivata, quindi per ora posso solo postarvi le immagini e le informazioni fornite dal venditore.

 

F11249.jpg

 

Mei: mumei (Kokinko school)

Length : 6.57 cm x 5.95 cm

Thickness of rim: 0.45 cm

Jidai(era) : about Muromachi period.

 

On the Tatemaru shaped Shakudo nanako Tsuba, grape karakusa no zu is engraved with zougan iroe.

Condition is very good, Jitetsu is black and beautiful.


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chiedo scusa, mi rendo conto solo ora di aver sbagliato sezione nel postare... avrei dovuto mettere il topic in "Koshirae".

Adesso però non riesco a spostarlo, come si fa? :confused:

 

Grazie ai moderatori per aver spostato la discussione nella sezione giusta. :arigatou:

Modificato: da TSUNETOMO YAMAMOTO

"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

 

tuba carina - il motivo a tralci ed uva generalmente indica un collegamento con la religione cattolica.

 

Per quanto riguarda la probabile data, dubito fortemente che la tsuba sia del periodo Muromachi - secondo me è della seconda metà del 1700 - primi 1800.

Per quanto riguarda la lavorazione, dalle immagini è difficile giudicare però non si nota la lavorazione Nanako e neppure una lavorazione Iroe-zōgan.

Ripeto, le immagini sono di qualità modesta e posso benissimo sbagliarmi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Paolo per la risposta, le tue conoscenze mi lasciano sempre senza parole (non avevo pensato ad un possibile collegamento con il cattolicesimo, molto interessante) :arigatou:

Purtroppo qui l'immagine mi è rimasta piccola ed in effetti non si vede molto, lascio il link del sito dove c'è la stessa immagine più in grande:

http://www.aoi-art.c...uba/F11249.html


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Niente male, è una bella tsuba anche il prezzo è buono. A me piace.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie del commento Massimo :arigatou:

Anche a me piace molto e il prezzo non è proibitivo. :D


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per l'acquisto! :ok:

Lo shakudo ha sempre un fascino particolare!

Per il periodo... non saprei mi spiace.

L' iroe zogan dovrebbero essere quei punti gialli (acini d'uva)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi piacciono molto gli oggetti realizzati in shakudo (ho già anche un'altra tsuba in shakudo, per Tanto). :D

Grazie per il commento e per la delucidazione sull'iroe zogan :arigatou:


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene, l'immagine più grande permette di meglio apprezzare la lavorazione.

In effetti ora si vede la lavorazione Nanako (tutti quei "pallini" molto piccoli presenti sul fondale dei racemi) mentre gli acini d'uva sono realizzati (probabilmente) in Kin-zōgan (intarsio-ageminatura in oro).

Tecnicamente per Iroe-zōgan si intende invece un intarsio-ageminatura realizzato tramite l'utilizzo di più metalli "colorati": oro, argento, rame, Shakudō, ecc....

 

Se poi vogliamo esagerare con le definizioni, possiamo dire che la tsuba è realizzata in Nikubori ( "basso rilievo" a tre dimensioni )

Modificato: da Paolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene, l'immagine più grande permette di meglio apprezzare la lavorazione.

In effetti ora si vede la lavorazione Nanako (tutti quei "pallini" molto piccoli presenti sul fondale dei racemi) mentre gli acini d'uva sono realizzati (probabilmente) in Kin-zōgan (intarsio-ageminatura in oro).

Tecnicamente per Iroe-zōgan si intende invece un intarsio-ageminatura realizzato tramite l'utilizzo di più metalli "colorati": oro, argento, rame, Shakudō, ecc....

Grazie per le spiegazioni Paolo! :arigatou:

"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente è arrivata! :felice:

Ecco le foto:

Putroppo sia la foto della tsuba sia alcune foto del certificato mi rimangono storte... non riesco ad inserirle dritte :-(

 

Questo è il certificato NBTHK, qualcuno saprebbe tradurmelo? Grazie in anticipo :prostro:

foto 5.JPGfoto 4.JPGfoto 3.JPGfoto 2.JPG

 

Ecco anche un'altra foto della tsuba (mi è rimasta decisamente molto flashata, in realtà il suo vero colore è un nero intenso, più simile a quello delle foto del venditore che ho messo nel primo post).

foto 1.JPG


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, Matteo, questa è la trascrizione dell'origami, lascio a te il divertimento della traduzione:

認定書

一。 葡萄唐草図 鐔無銘古金工

竪丸形 赤銅角子地 高彫 露象嵌色絵

右は當協會に於て審査の結果保存刀装具と

鑑定しこれを証する

平成二十二年十一月十日

財団法人日本美術刀剣保存協會

PS: vedo che siete tutti loggati con nome e cognome; come faccio per adeguarmi (in effetti mi sembra una buona idea). Saluti a tutti.


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante