Vai al contenuto
Matteo Corti

Tsuba scuola Tosho

Messaggi consigliati

Ho ritrovato il link originale ad un articolo che mi sembra ben fatto ed illustrato sulle tsuba di tradizione Tōshō:

http://www.nihontomessageboard.com/articles/JSSUS_Tosho_Article.pdf.

Lo propongo perchè in effetti non mi convince fino in fondo l'attribuzione della tsuba di Matteo a questa tradizione, a meno di considerare Tōshō uno "scatolone" dove mettere un po' tutte le tsuba in ferro con decorazione ko-sukashi (ma nel caso in questione c'é pure un fine disegno in kebori). Che ne dite, gente?

Un saluto, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Mauro!

Grazie per l'articolo :arigatou:

Purtroppo non ho le competenze per addentrarmi in ipotesi personali in risposta alla tua domanda. Tuttavia da quello che ho capito dalla spiegazione di Paolo la scuola Tosho, nel periodo della mia Tsuba, era suddivisa in un'eterogenea serie di correnti con stili diversi. L'attribuzione dunque dovrebbe essere alla scuola Bushu Ito, inserita nella tradizione Tosho. ^_^

 

Tu a che attribuzione pensavi invece? Secondo te potrebbe anche essere di tutt'altra scuola? Ad esempio scuola Mito per via della lavorazione Kebori... o altro?


"Hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) - "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Matteo,

quello che volevo dire è che forse è furviante parlare di scuola Tōshō (intendendo con scuola un preciso gruppo di artigiani/artisti che si rifanno ad una precisa tradizione, con rapporti tra loro riconoscibili di parentela e/o di maestro-allievo). A mio modo di vedere con Tōshō si intende uno stile caratterizzato da estrema semplicità e da sukashi "minimalisti" ai limiti dell'idecifrabilità (per noi occidentali, ma forse anche per la maggioranza dei giapponesi attuali). Dopo di che non ho da offrire attribuzioni alternative. Ho molto rispetto per le certificazioni NBTHK, e credo che sarebbero più propensi a sbilanciarsi su tsuba mumei che certificare una firma sconosciuta e potenzialmente gimei (credo cioè che nessuno di noi conosca "Kōfu jū Kanenaga" ma che i certificatori del NBTHK ne sappiano più di noi). In breve il mio pensiero è che anche per una tsuba certificata si aprono spazi di studio sterminati!

Saluti, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante