Vai al contenuto
Ughen

katate-uchi koto

Messaggi consigliati

Posto le foto di uno dei miei ultimi lavori di politura

è stato un viaggio lungo e difficile, soprattutto per le condizioni in cui mi arrivò

è una lama particolarissima e di difficile interpretazione

mi sento davvero onorato per aver potuto polire un oggetto così particolare

 

_T3A9368.jpg

_T3A7688.jpg

 

 

Modificato: da Ughen

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

_T3A7748.jpg

 

e l'habaki in argento 999 realizzato apposta per lei

 

_T3A7754.jpg

_T3A7762.jpg

_T3A7764.jpg

 

Ringrazio l'amico Matteo C. per le foto

Modificato: da Ughen

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lama molto interessante e politura che, nonostante la piccola dimensione delle immagini, sembra essere stata eseguita in modo molto professionale.

 

Complimenti !

 

Grazie Paolo!

ho messo qualche foto in più

desidererei sapere cosa ne pensi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti Ughen,

cosa ci puoi dire di più su questa lama?


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo Habaki (argento a parte :biggrin: ) è un vero gioiellino !

 

 

Come definiresti lo Hada ?

A vederlo in fotografia sembrerebbe un Ko-mokume in Hadatachi mentre non riesco a "decifrare" lo Shinogi-ji

 

E' un effetto ottico o lo Yasuurime in URA è del tipo Kattesagari mentre in OMOTE è del tipo Kiri ?

 

La lama, è stata sottoposta a Machi-okuri ? - E' incredibile come lo Hamon "entri" in modo prepotente dentro il Nakago

Modificato: da Paolo Placidi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Essendomi già fatto un idea su questa lama vorrei sentire che ne pensate e quali spunti creativi possono uscire dallo studio.

 

Bella domanda Paolo :timido:

nel tessuto che sembra girare come un mare in tempesta vi si trova verso il monouchi persino della tendenza all'ayasugi hada

in generale lo individuerei come un mokume mixato con itame.

Possiede un acciaio molto compatto e relativamento duro

lo shinogiji è un naturale continuamento del jihada che si trasforma in un itame in prossimità del mune, nonostante la la lappatura mikagi dello shinogi il jitetsu e profuso su tutto il piatto e chiarissimo tanto quanto sul tagliente

 

il katte e identico sia su ura che omote ., anche se tende quasi al kiri per inclinazione

è un effetto ottico l'entrata prepotente della tempra generato dalla luce e dall'hadori l'hamon non avendo subito machi okuri termina normalmente chiudendosi naturalmente dopo i machi

Modificato: da Ughen

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...........................

nel tessuto che sembra girare come un mare in tempesta vi si trova verso il monouchi persino della tendenza all'ayasugi hada

in generale lo individuerei come un mokume mixato con itame.

..........................................i

 

Ayasugi, dici ?

Lo avevo notato anch'io (vedi immagine allegata) ma poi ho pensato di sbagliarmi e non mi sono pronunciato.

 

Ayasugi.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...............................

lo shinogiji è un naturale continuamento del jihada che si trasforma in un itame in prossimità del mune, nonostante la la lappatura mikagi dello shinogi il jitetsu e profuso su tutto il piatto e chiarissimo tanto quanto sul tagliente

...........................................

 

Quindi niente Masame nello Shinogi-ji ma sostanzialmente Mokume misto ad Itame con prevalenza di Itame verso il Mune --------> Nagare hada ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante