Vai al contenuto
scionescire

identificazione katana ....

Messaggi consigliati

Buonasera,

sono un collezionista di tutt' altro genere di oggetti e temo di avere poco da dire in questo Forum, se non chiedere un Vs aiuto.

sarei grato a chi avesse la cortesia di aiutarmi a sapere qualcosa di più di questa katana .. è stata importata circa 20 anni fa da mio padre tramite un maestro di karate giapponese, al quale aveva chiesto se poteva, a titolo di cortesia, interessarsi per fargli avere una katana tradizionale giapponese

Purtroppo non sono in grado di darle una datazione o effettuare una valutazione di pregi o difetti.

Allego qualche foto dal vivo ( pessima ) e foto della documentazione ricevuta con la katana.

Sin da ora i miei ringraziamenti a chi potesse aiutarmi!

Giovanni

kat7.JPG

kat1.JPG

kat5.JPG

kat3.JPG

kat6.JPG

kat4.JPG

kat2.JPG

kat8.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Giovanni,

 

quando per la prima volta "entri" in casa di altri, cosa fai ? Ti presenti e poi incominci a fare domande.

Quindi per favore vai nella apposita Sezione Presentazioni.

 

Per quanto riguarda la tua lama, a prima vista sembrerebbe originale ma le immagini sono pessime e quindi qualsiasi commento potrebbe risultare errato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto Giovanni, la lama in merito è sempre questa di una tua vecchia discussione?

http://www.intk-token.it/forum/index.php?showtopic=3241&hl=scionescire&do=findComment&comment=37336

Si... complimenti per la memoria!!! Ora mia moglie ha acqusitato un aggeggio digitale , e quindi posso fare foto ( anche se brutte, ma questa è incapacità mia ! )

Quanto al rimprovero per non essermi presentato porgo le mie scuse, ma per un verso ero già stato presente su questo forum , presentandomi , e per altro ho ribadito come fossi una persona inesperta che chiedeva un possibile aiuto, credendo che tanto fosse sufficiente, non avendo altre caratteristiche significative da porgere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Senza foto migliori è difficile dare un parere, potrebbe essere anche una lama fatta nel periodo militare (secondo conflitto mondiale) e passata su montatura civile.

Ma potrebbe.......

non vuol significare è.

Fai foto della lama e del nakago e poi se ne riparla.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Senza foto migliori è difficile dare un parere, potrebbe essere anche una lama fatta nel periodo militare (secondo conflitto mondiale) e passata su montatura civile.

Ma potrebbe.......

non vuol significare è.

Fai foto della lama e del nakago e poi se ne riparla.

foto della lama ci posso provare ; del nagako posso inviare quelle sui documenti che accompagnavano la spada, come ho già fatto per una ( peraltro speravo che i documenti potessero dire qualcosa ) ma non mi fido a smontarla ..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per smontarla devi togliere il nottolino di legno dall'impugnatura(presumibilmente spingendolo fuori premendo dalla parte opposta della seconda foto da te postata)

non toccare la lama con le mani, magari avvolgila dove la devi tenere con un panno morbido , poi la metti su un fondo neutro, e cpmunque che non rifletta e provi a farne delle foto decenti, bastano due o tre foto buone anzi che 20 sfuocate.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per smontarla devi togliere il nottolino di legno dall'impugnatura(presumibilmente spingendolo fuori premendo dalla parte opposta della seconda foto da te postata)

non toccare la lama con le mani, magari avvolgila dove la devi tenere con un panno morbido , poi la metti su un fondo neutro, e cpmunque che non rifletta e provi a farne delle foto decenti, bastano due o tre foto buone anzi che 20 sfuocate.

Salve, intanto Invio qualche foto della lama .. non so se c' è qualche particolare specifico che dovrei cercare di evidenziare ...

Per la montatura le foto che ho inviato sono sufficienti ?

kat11.JPG

kat13.JPG

kat14.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le nuove foto, anche se ancora modeste come qualità, sembrerebbero confermare la autenticità della lama ossia che la stessa è un manufatto giapponese e non una volgare copia cinese o tailandese.

Questo sarebbe ulteriormente confermato dalla presenza del certificato cartaceo (Tōrokushō) che hai postato; semprechè tale certificato si riferisca alla tua lama !!!

Nel certificato nulla viene riportato circa l'epoca di fabbricazione della lama o riferimenti relativi al forgiatore.

Questi dati, forse, si possono rilevare da un esame dal vivo della lama stessa.

 

In ogni caso ti fornisco una sommaria decodifica del Tōrokushō (il documento più piccolo) - quello più grande è troppo sfuocato e non riesco a leggerlo - sembrerebbe comunque riferirsi sempre al Tōrokushō ma è stato emesso alcuni anni più tardi.

 

Colonna A: 銃砲刀剣類登録証 Jūhō Tōken Rui Tōrokushō (Certificato di registrazione per varie tipologie di armi, da fuoco e bianche)

Colonna B: tale certificato è stato emesso dalla Prefettura di 岡山 Okayama - N° 76254

Colonna C: tipologia di arma: Katana

Colonna D: Nagasa (lunghezza della lama esclusa la lunghezza del Nakago): 69,6 cm

Colonna E: Sori (raggio di curvatura della lama) : 1,2 cm

Colonna F: Fori sul nakago : 1

Colonna G: lama Mumei, ossia priva di firma

Colonna H: riporta la data di emissione del certificato - se non leggo male dovrebbe essere "Shōwa 48 nen 7 gatsu 9 hi" ossia 9 luglio 1973

 

 

In buona sostanza il 9 luglio 1973 qualcuno ha portato la lama (che poteva essere stata appena fatta oppure poteva essere vecchia di centinaia d'anni) al locale "Commissariato di polizia" che ha registrato l'arma consentendone quindi la circolazione sul territorio giapponese.

 

Il fatto che la lama sia ancora corredata del Tōrokushō (ammesso sempre che sia il suo) indica però che essa è stata esportata illegalmente (per le leggi giapponesi naturalmente).

 

certificato.JPG

Modificato: da Paolo Placidi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non so che dire .. sinceramente quanto al fatto che fosse una lama giapponese ero abbastanza sicuro, data la provenienza ed i rapport tra mio padre e chi si è interessato a procurarcela .. speravo fosse possibile avere una idea del periodo di fabbricazione, della lama e/o della montatura .. proverò a mandare altre foto,anche se non credo di poter essere molto più chiaro di quanto già inviato ...

C' è qualche altro particolare significativo da mandare , oltre al codolo ? Grazie ancora . Giovanni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

PS scusate se approfitto per chiedere una cosa che può sembrare ( e probabilmente è ) stupida : un wakisashi ricavato in epoca non recente da una katana spezzata è un oggetto che può ritenersi di qualche valore storico /collezionistico o è solo un rottame di recupero?

Lo chiedo perchè ho visto un wakizashi che direi oggetto certamente antico dalla ossidazione del codolo ( non mi intendo di katane ma un po' di altro antiquariato si ) ma con una punta che è priva di angoli netti e che quindi mi lascia dei sospetti ...

PS non so se si capisce che volevo trovareun fratellino alla mia katana ........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una lama cui manca il boshi è di sicuro fortemente compromessa, il cui valore collezionistico è scarso o praticamente nullo, a meno che non si parli di una lama estremamente antica e con un valore storico intrinseco.

Più che gli angoli netti (che vengono fuori con una corretta politura) dovresti intanto controllare che nella 'punta' vi sia la linea di tempra. E che questa linea di tempra non sia solo 'cosmetica'. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:numerouno::numerouno::numerouno:

Una lama cui manca il boshi è di sicuro fortemente compromessa, il cui valore collezionistico è scarso o praticamente nullo, a meno che non si parli di una lama estremamente antica e con un valore storico intrinseco.

Più che gli angoli netti (che vengono fuori con una corretta politura) dovresti intanto controllare che nella 'punta' vi sia la linea di tempra. E che questa linea di tempra non sia solo 'cosmetica'. :arigatou:

grazie mille .. anche del consiglio di vedere la esistenza o meno della linea di tempra sulla punta; profilo al quale non avevo pensato!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda la ulteriore documentazione che hai postato, il primo foglio sembra una lettera di accompagnamento (datata 26.04.1993) mentre il secondo foglio, collegato logicamente al primo ma datato 06.05.1993, sembra essere una bolletta di carico in quanto riporta:

 

1) gli estremi del Tōrokushō (riquadri A, B, C, D)

- A : n° del Tōrokushō

- B : Katana

- C : Mumei (senza firma)

- D : lunghezza lama 69,6 cm - sori 1,2 cm

 

2) la presenza di un Koshirae 拵 (fodero + impugnatura) per una lunghezza totale di 105 cm (riquadri E, F)

 

3) la presenza di una Tsuba 鐔 con diametro di 8,2 cm (riquadri G, H)

 

 

Cert 2.JPG

Modificato: da Paolo Placidi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda la ulteriore documentazione che hai postato, il primo foglio sembra una lettera di accompagnamento (datata 26.04.1993) mentre il secondo foglio, collegato logicamente al primo ma datato 06.05.1993, sembra essere una bolletta di carico in quanto riporta:

 

1) gli estremi del Tōrokushō (riquadri A, B, C, D)

- A : n° del Tōrokushō

- B : Katana

- C : Mumei (senza firma)

- D : lunghezza lama 69,6 cm - sori 1,2 cm

 

2) la presenza di un Koshirae 拵 (fodero + impugnatura) per una lunghezza totale di 105 cm (riquadri E, F)

 

3) la presenza di una Tsuba 鐔 con diametro di 8,2 cm (riquadri G, H)

 

 

attachicon.gifCert 2.JPG

 

Quindi probabilemente il documento di accompagnamento " burocratico " della spada per la esportazione .. quanto alla katana è così " indecifrabile " che non si riesce a desumere qualche altra informazione dalle foto che ho mandato o è colpa della mia scarsa capacità come fotografo? Grazie ancora . Giovanni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dunque, riuscire a fare foto decenti e leggibili ad una nihonto è un problema che affligge, più o meno, tutti gli appassionati. Quindi non ti scoraggiare se i risultati sono inizialmente scarsi e continua a tentare. Dovresti fare delle foto migliori al nakago.

Comunque in molti casi, anche con ottime foto, può essere difficile approfondire lo studio di una lama.

Dalle foto che hai postato sembrerebbe trattarsi, come ha suggerito Mauri, di una lama prodotta nel periodo della II guerra mondiale. Ma prodotta come ? Con tecnica e acciaio tradizionale oppure no ? Da chi ?

Forse con foto migliori si può riuscire a capirlo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dunque, riuscire a fare foto decenti e leggibili ad una nihonto è un problema che affligge, più o meno, tutti gli appassionati. Quindi non ti scoraggiare se i risultati sono inizialmente scarsi e continua a tentare. Dovresti fare delle foto migliori al nakago.

Comunque in molti casi, anche con ottime foto, può essere difficile approfondire lo studio di una lama.

Dalle foto che hai postato sembrerebbe trattarsi, come ha suggerito Mauri, di una lama prodotta nel periodo della II guerra mondiale. Ma prodotta come ? Con tecnica e acciaio tradizionale oppure no ? Da chi ?

Forse con foto migliori si può riuscire a capirlo.

:ermm: Grazie, proverò a inviare altre foto.... anche se temo di non riuscire a fare di meglio...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante