Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

mauri

Hiroo Onoda

Messaggi consigliati

E'deceduto all'età di 91 anni Hiroo Onoda si era arreso alla sconfitta del Giappone solo nel 1974.

Da molti considerato l'ultimo Samurai

 

Hiroo-Onoda.jpg

 

http://www.youtube.com/watch?v=3lerr3-nkyQ

 

 

Vedi: http://www.musubi.it/index.php/artimarziali/7-miscellanea/testi/159-onoda


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho appreso ieri la notizia!

29 anni di solitudine, non so in quanti avrebbero potuto resistere!

Veramente un grande soldato e una grande persona! Ammirevole!

Sinceramente non riesco a capire come abbiano potuto fallire nei vari tentativi di riportarlo alla vita normale...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono loro che hanno fallito era lui che non considerava quella vita ritrovata, normale.

Il suo Giappone si era dissolto e a lui non era dato di sapere nemmeno come, non aveva preso parte neppure come semplice spettatore a tutte quelle vicende che avevano reso la sua Nazione uno Stato "moderno",molto diverso.

 

ma perfetta è la celeste montagna di Kagu;

quando vi salgo e contemplo il mio regno,

sul vasto lago i gabbiani sono in volo;

una terra incantevole è la Terra di Yamato!">>

 

Imperatore Jomei


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avevano dovuto riportargli il colonnello che gli aveva dato l'ordine originale con tanto di divisa dell'epoca per convincerlo a tornare.

Tra l'altro Onoda è stato il penultimo ad arrendersi, c'è ancora Teruo Nakamura.

 

Se non sbaglio negli ultimi anni Onoda aveva avuto successo con un libro e si era dedicato a insegnare tecniche di sopravvivenza.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grande personaggio, magari non capito da molti, purtroppo si è dovuto nuovamente arrendere.

 

Sicuramente verrà ricordato come grande persona.

 

Pace a lui.


HAqDe6c.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' appena uscita un edizione di questo libro scritto da lui:

Hiroo Onoda.
Dietro le linee. Io, solo, per trent’anni in guerra.
Pp. 264, con 49 illustrazioni e 12 disegni.
Edizioni di Ar, Sannô-kai. 2014. Euro 25,00


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Mauri per la segnalazione :arigatou:

 

Certo che...trent'anni da solo nella foresta, senza neppure un iPhone o Sky....a molti sembrerà un libro di fantascienza !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito il libro, devo dire scritto in modo piacevole e scorrevole.

Emergono alcuni elementi, per me, abbastanza sorprendenti: per primo il fatto che Onoda non è un semplice fanatico nazionalista (interessante le sue riflessioni a proposito del suicidio..) ma una persona che affronta con estremo pragmatismo dei precisi ordini ricevuti.

 

A guerra ancora in corso viene invitato dagli alleati ad arrendersi: lui non abbocca e...non vorrà abboccare nei decenni successivi, nonostante gli facciano arrivare lettere dai familiari, fotografie, addirittura messaggi registrati. Perché era pazzo ? È molto interessante notare come la particolarità della lingua giapponese e gli usi e costumi tradizionali abbiano determinato incredibili equivoci...

 

Alla fine si 'arrenderà' su ordine del suo superiore 'originario' (e meno male era ancora vivo) e consegnerà la spada nelle mani del comandante delle forze armate filippine. Dato però che il Giappone non è in guerra con le filippine la spada gli viene riconsegnata quindi, alla fine, Onoda non si è mai arreso veramente.

 

Presa coscienza di una battaglia portata avanti per anni senza reale motivo, Onoda piange innanzitutto la morte dei suoi due compagni, avvenuta a guerra abbondantemente finita..

Si chiede: 'cosa sono morti a fare' ? E poi la amara considerazione di esserne responsabile, dato che era il loro tenente...

In Onoda non vi è lo sprezzo per la vita che ci si aspetta dal 'tipico soldato giapponese', tutt'altro. La vita deve essere scrupolosamente preservata per compiere i propri obbiettivi.

 

Comunque, considerazioni personali a parte, un libro interessante su una storia che può apparire surreale.

Modificato: da G.Luca Venier

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante