Vai al contenuto
mauri

Shibumi, il ritorno delle gru

Messaggi consigliati

Approfitto della discussione aperta da Simone sull'articolo del nostro Giuseppe Piva:http://www.intk-token.it/forum/index.php?showtopic=8330&do=findComment&comment=94782 per segnalarvi questo libro che pur essendo ambientato ai nostri giorni cerca di mettere in luce questi aspetti del pensiero Giapponese.

Tra le altre cose un personaggio preso a prestito per questa storia potrebbe essere assimilabile al Generale di cui si parla in questa discussione: http://www.intk-token.it/forum/index.php?showtopic=8303

 

Shimbumi.jpg

 

Vedi: http://bompiani.rcslibri.corriere.it/libro/6655_shibumi-il_ritorno_delle_gru_trevanian.html


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto il libro è l'ho trovato molto carino.

E' un romanzo di spionaggio fondamentalmente, che tra l'altro ho saputo che negli anni 80/90 aveva veramente spopolato.

Il protagonista è un personaggio molto sfaccettato e ben costruito, e l'intreccio è avvicente.

Non ci sono molti riferimenti alle spade giapponesi in realtà, ma diciamo che proprio perchè scritto da un occidentale, coglie molto bene le differenze culturali tra oriente e occidente e ci si trova a vivere dei momenti storici, e delle situazioni molto interessanti in tal senso.

 

Ho appena preso invece Satori, dove lo stesso protagonista Nikolaj Hel vive un altra avventura, scritta però più recentemente da un altro scrittore, visto che Trevanian è mancato qualche anno fa.

 

Sempre su amazon:

http://www.amazon.it/Satori-Don-Winslow/dp/8845269612/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1400259245&sr=8-1&keywords=satori



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto Satori, quello che l'ha scritto è riuscito a entrare nella mentalità dell'autore del primo romanzo e non è da meno di lui.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante